A cosa serve studiare la velocità di reazione e bla bla bla...
ma mi potete spiegare a che ca... serve studiare queste cose tipo la velocità di reazione di ordine zero, ecc.....

ma queste cose non si vedono nella realtà!!! che barba!!:-@
Cita messaggio
beh se cinetica chimica esiste e viene insegnata un perché ci sarà...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
caro Polon Michaelis-Menten si staranno rivoltando nella tomba x le cose ke hai detto :-)..senti 1 cosa se metti N reagenti in un opportuno ambiente di reazione ti piacerebbe sapere quanto tempo potrebbe durare la pausa caffè prima che la reazione avvenga :-)?? a me sinceramente si :-)...
Cita messaggio
..ma cosa più importante la "legge di velocità" è il banco di prova dell'attendibilità di un meccanismo di reazione..ogni meccanismo di reazione proposto deve coincidere con la legge delle velocità della reazione studiata :-)
Cita messaggio
grazie per la risposta forzaportante! finalmente uno che mi sa spiegare a cosa servono le cose che studio visto che i proff sanno solo a dire quello che dobbiamo studiare e basta :-/

ma quello che non riesco a capire è che se ho una reazione di 1 ordine per esempio, questo mi dice che la velocità di reazione dipende dalla concentrazione dei reagenti, giusto? quindi ...
se ho un recipiente con una aspirina messa nell'acqua con una velocità di ordine zero cosa dovrei pensare????
Cita messaggio
per quanto riguarda le reazioni del primo ordine le deduzioni fatte son lecite..la v della reazione dipende ad ogni istante dalla conc del reagente e dal valore di k (k è ottenuto dalla equazione di Arrhenius e tiene contro del contributo della T. Ricordati che v = v(C_i,T) cioè v è 1 funzione delle conc delle specie partecipanti alla reazione e la T. Ora non so quanto a fondo sia andato il tuo prof ma prendi per buone le cose che ti ho detto riguardo a k non mi va di entrare troppo nello specifico della termodinamica statistica e le relative funz di ripartizione ricavate con l'ausilio della MQ non ne sono molto ferrato)..
supponendo che avvenga una particolare reazione di ordine zero nelle condizioni che mi hai esposto le uniche cose da dire al riguardo son semplicemente queste: la v del processo è funzione solo della T v=v(T) ciò implica che la v del processo è indipendente dalla conc dei reagenti e prodotti
bada bene la risoluzione delle equazioni differenziali con ordine di reazione fissato sono operazioni fittizie che fanno parte del "METODO DI INTEGRAZIONE" per la determinazione della fora analitica della legge di velocità. Il "metodo di interpolazione" consiste:
1) interpolazione di dati sperimentali (non stò qui ad esporre i metodi di interpolazione)
2)studio del polinomio interpolante considerato come somma/differenza/prodotto/rapporto di equazioni ottenute fissando l'ordine di reazione
devi sapere che non tutte le leggi di velocità sono semplicemente del I, II, ecc... ordine. Per es. per la reaz H2+I2 = 2HI la legge di velocità è v=k1[H2][I2]-k2[HI]^2. Ci sono molti altri esempi ma sinceramente i ricordo solo questo :-)..
spero sia stato il più chiaro possibile :-)..ciao ciao...
La cinetica chimica è importante tanto quanto la termodinamica per la descrizione di 1 reazione..I criteri di equilibrio e spontaneità offerti dalla termodinamica classica sono 1 condizione necessaria affinchè 1 reaz avvenga ma non sono sufficienti. Questo perchè in termodinamica classica la variabile temporale non è considerata. La termodinamica classica ci può informare sulla possibilità di osservare N prodotti mescolando N reagenti e le relative quantità ma non ci dice se dobbiamo aspettare secoli affinchè si possano osservare i primi prodotti :-)..insomma è affascinate come elucubrazione mentale :-)...
Cita messaggio
grazie forzaportante per il mega aiuto che mi hai dato, ma una cosa che non ho capito bene: per la velocità di reazione di primo ordine alla fine la v del processo dipende dalla T o dalle [] O_o
Cita messaggio
per tutte le reazioni sia del I, II, III, ecc.. la velocità dipende sia dalla/e conc. che dalla T. Dipende dalle conc. perchè esse compaiono nella legge di velocità (es. di legge di velocità è quella dell'esempio di H2+I2, oppure v=k[A], oppure v=k[A][B], ecc...). Dipende da T perchè k (costante di velocità) dipende da T e dall'E_att (energia di attivazione) secondo l'equazione di Arrhenius k=Aexp(-E_att/RT).
spero sia stato + chiaro questa volta :-)...
Cita messaggio
ORA SI!!! hehehe grazie mille:-)
Cita messaggio
figurati :-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)