Acido cinnamico: tentata sintesi
Salomone ottiene quest'acido dal gradevole odore di cannella, come dicevo in un'altra discussione, nel seguente modo:
50g di aldeide benzoica, 20g di acetato di sodio e 75g di anidride acetica vengono scaldati per 10 ore a 180° a ricadere. Si tiene a bollire il liquido risultante fino all'evaporazione di tutta l'aldeide benzoica, si alcalinizza e si estrae l'acido cinnamico con acido cloridrico.
Fin qui tutto ok. Il mio problema è la difficile reperibilità dell'anidride acetica, che è probabilmente utilizzata come precursore di droghe. Oltre a proporre questa sintesi, volevo anche accodare quindi quest'altra:
è possibile produrre l'anidride acetica per disidratazione del rispettivo acido con P2O5??
Avendo sia l'acido che il pentossido di fosforo mi risulterebbe comodo, sempre che il processo non sia complesso o dispendioso.
Cita messaggio
industrialmente si ottiene (anidride acetica) tramite il processo Monsanto
si può anche preparare via chetene e acido acetico a bassa pressione e a T = 45-55 °C
ma và bene la reazione da te proposta. quindi prova e poi dicci.
la preparazione e quindi il possesso di tale anidride mi pare sia regolata da leggi ben precise. e servono permessi speciali.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Ah la Perkin... :-D

Anidride acetica da acido acetico? E' un casino, devi farti il chetene a 700° e poi farlo reagire con acido acetico. Sulla carta la disidratazione andrebbe pure, in realtà non ottieni niente. Al massimo puoi fare da acetil cloruro e acetato di sodio. Solo che l'acetil cloruro è schifosamente reattivo e fumante e lo si fa col PCl3 che non è tutta salute. Tu dirai? Ma c'ho il P2O5 me lo faccio in casa... così appena tratti l'anidride con HCl reagisce subito con l'acqua fumandoti addosso HCl e rimanendo con solo un buon antiruggine in mano.

Un consiglio? Se non riesci a comperarla lascia perdere. Nel frattempo ti linko la sintesi del buon vecchio Rhodium (chissà che fine ha fatto):
http://www.erowid.org/archive/rhodium/ch...rides.html

Edit: sai invece che potresti fare? L'aldeide cinnammica per condensazione aldolica da benzaldeide e acetaldeide. Questa la ottieni dal tetramero, la metaldeide, che viene messa nei prodotti per accendere i fuochi in campeggio come combustibile solido. Non so se esistono ancora prodotti che la contengono in italia ma magari in qualche negozio online estero la si trova.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Zardoz per questo post:
quimico, Max Fritz
Grazie per le informazioni utilissime. Non mettevo comunque in conto la disidratazione del cloridrico con P2O5 onde evitare i fumi biancastri di HCl gassoso. Il PCl3 mi potrebbe essere utile anche per altre clorurazioni, ma è anch'esso "bandito". Come mi consigli tu, Zardos, potrei fare la condensazione acetaldeide/benzaldeide (occorrono catalizzatori?) e per CH3CHO vorrà dire che l'acquisterò. Poi con la cinnamaldeide, usando la tecnica bicromato/solforico, posso ossidarla ad acido. Correggetemi se vado errato!
Cita messaggio
se rispetti le condizioni classiche dell'aldolica, ovvero ad es. KOH/EtOH, 5-10°C, non dovresti aver problemi.
certo non è che sia il massimo come condizioni ma va bene. a me come a molti altri (specie chi ha fatto corsi superiori di sintesi organica) hanno fatto il culo a strisce sulle aldoliche, in quanto è una tipologia di reazioni dove se ne potrebbe parlare per mesi o più. conta che ho un quaderno solo dedicato alle aldoliche, memoria di tempi di studi forsennati. e io scrivo piccolo...
quindi non servono catalizzatori, ma una ricetta da seguire paro paro sì ;-)
se riesci ad acquistare l'acetaldeide sei a posto...
la miscela ossidante da te proposta dovrebbe andare bene, in quanto altre miscele potrebbero attaccare il doppio legame coniugato al carbonile. se vuoi provare ad ottenere altri prodotti potresti provare KMnO4 e NaOH/H2O2.

saluti
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Ha detto tutto quimico... :-)
Per l'ossidazione considera anche il sodio clorito (NaClO2) che non disturba il C=C.
Lascerei stare i composti del cromo per via della cancerogenicità.

NB: se hai acido malonico, piridina e piperidina potresti fare l'acido cinnamico usando la Doebner (na specie di Knoevenagel). Non verrà sta gran resa ma meglio di niente...
Cita messaggio
vero non avevo pensato a quella reazione...

[Immagine: knoeve3.gif]

The condensation of carbon acid compounds with aldehydes to afford α,β-unsaturated compounds.

The Doebner Modification, which is possible in the presence of carboxylic acid groups, includes a pyridine-induced decarboxylation.

in effetti meglio lasciar stare Cr(VI), che è meglio!
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
Max Fritz
Ho il malonico, ma non la piperidina nè piridina. Il cromo esavalente infatti è rischioso, ma il permanganato,da quel poco che so, è troppo ossidante e il clorito lo dovrei comprare. Quindi penso che mi accontenterò dell'aldeide, che presenta comunque molte proprietà caratteristiche per quanto riguarda l'odore.
Cita messaggio
Novità. Ho letto che la sintesi per condensazione aldolica dà un prodotto non sufficientemente puro, tale che l'aldeide benzoica copre l'odore di quella cinnamica. Andrebbe distillata, ma non ho i mezzi occorrenti.
Cita messaggio
ossida l'aldeide con un ossidante comune...credo che anche l'H2O2 diluita vada bene...prova!
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)