Aiuto, cosa ho creato?
Ciao a tutti, mi scuso in anticipo perché la sostanza che ho creato non l'ho creata con intento scientifico in ambiente sicuro, ma dentro il mio corpo...  

Mi spiego:
A seguito di inalazione di sostanze chimiche (candeggina + limone + bicarbonato + sostanze X già sul pavimento) mi sono intossicata ripetuti giorni, al che per proteggermi da ulteriori inalazioni ho utilizzato una maschera con filtri (N06575009L Honeywell A1B1E1K1 Filter + Formaldehyde & HF), ma inavvertitamente ho respirato il contenuto del filtro.

A seguito di quest'ultima inalazione ho avuto sintomi davvero preoccupanti che sono durati circa 24 ore: la sensazione era quella di avere dentro di me una vera e propria "battaglia" che la seconda sostanza ha ingaggiato contro ciò di cui ero intossicata, e si è manifestata con delle specie di embolie gassose che pur bloccandomi la circolazione per qualche secondo, causandomi: dolori, certe parti del corpo che diventavano gelide o caldissime e madide di sudore, stordimenti, poi si risolvevano da sole, quando ciò che bloccava la circolazione si avvicinava ad esempio l'interno gola, dove le sentivo dissolversi, in particolar modo quando respiravo, il problema si è acuito con il passare delle ore, visto che sembravano diventare meno gassose e più consistenti, quasi liquide. Ad un certo punto mi sono ritrovata un paio di “cristalli” in bocca.

A parte le simil-embolie, i cristalli ed i "gas", il mio corpo sembra essere stato ripulito dalla seconda sostanza, tant'è che i dolori e le irritazioni dell'intossicazione da candeggina erano scomparsi già nelle prime due ore. 

Qualcuno di voi sa cosa possa essermi successo? 
Se ci sono cristalli che possono essere rimasti dentro di me, o sedimenti di questo intruglio, c’è qualcosa che posso fare? 
A chi potrei rivolgermi di competente che sia medico e un chimico?

Mi rimetto alla vostra cultura perché io non so davvero nulla di chimica, *Hail*  i medici che mi hanno visitata ovviamente non possono fare altro che constatare che i parametri vitali sono buoni e mi dicono di stare tranquilla, ma io che ho vissuto questa esperienza ascoltando ogni movimento di questa reazione nel mio corpo, fino a sentire addirittura qualcosa di "fisico" comparire nella mia bocca, (vorrei ma) non posso credere che la cosa sia finita così facilmente...

Se qualcuno avesse voglia di aiutarmi, posso dare maggiori dettagli. 

Grazie!!!

SATI
Cita messaggio
(2016-08-28, 18:09)S.A.T.I. Ha scritto: A chi potrei rivolgermi di competente che sia medico e un chimico?

Esorcista. Rivolgiti ad un esorcista.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Igor per questo post:
S.A.T.I., ClaudioG., luigi_67, valeg96, NaClO, fosgene, Beefcotto87
La prima cosa che mi è venuta in mente mentre leggevo l'inizio del tuo post è stata: "Vai da un medico, cosa stai a scrivere su un forum?"
Poi ho letto
Citazione:i medici che mi hanno visitata ovviamente non possono fare altro che constatare che i parametri vitali sono buoni e mi dicono di stare tranquilla


E allora la risposta te la sei data da sola *Si guarda intorno*

Al più rivolgiti al centro antiveleni di zona...

Che poi, tra l'altro, cos'è 'sta moda della candeggina e del bicarbonato e limone?!?!



Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano myttex per questo post:
S.A.T.I.
Cosa sono queste sostanze X sul pavimento? Limone e bicarbonato fanno ben poco...tuttalpiù ti sarai aspirata candeggina. Fine
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
A me pare che lei abbia troppa immaginazione. Se ha dubbi esistono ospedali e centri antiveleni. Non so dove abita ma quello di Milano è il migliore in Italia.
Sicuramente limone e carbonato non hanno fatto nulla. Al massimo evoluzione di una quantità irrisoria di anidride carbonica e forse ascorbato di sodio.
La candeggina è sicuramente più pericolosa specie se in mani sbagliate, come quelle di molta gente vedo... L'inalazione di essa può provocare irritazioni, sensazioni di malessere, nausea. Specie se viene a contatto con talune sostanze come l'ammoniaca o peggio acidi come il muriatico.
Sostanza X? Seriamente? Ci prende per il culo?
O ha avuto un'embolia o non l'ha avuta. Non esistono vie di mezzo. La Medicina è una Scienza. Non è astrologia *Si guarda intorno* *help*
Se i medici non l'hanno tenuta ulteriormente in osservazione, allora è tutto ok. Non ha le competenze per confutare i loro parere esperto. O sbaglio?
Una maschera del genere in mano a una persona che non sa nulla in materia serve a nulla *Tsk, tsk* come cavolo ha fatto a respirare il contenuto del filtro? Deve averlo per forza manomesso.
Io ho a lavoro 4 maschere diverse che uso a seconda del tipo di analisi richiesto. Ho anche una maschera antigas d'emergenza chiusa nell'apposita cassetta nel corridoio che da sul mio laboratorio, quindi so di cosa parlo.
Seriamente parla di cristalli (?) rimasti dentro lei? Non sono xenomorfi tipo Alien. Sta dicendo cose senza senso, fantachimica da Oscar. Mi creda.
Mi chiedo infine: lei viene qui a chiedere a noi? Perde tempo. Esistono medici o quanto meno gente esperta. Qui non penso ci sia. Ma potrei sbagliarmi.
Spero non sia un troll... In ogni caso si riguardi e stia tranquilla.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
RhOBErThO, S.A.T.I., NaClO, Kokosekko
(2016-08-28, 18:43)TrevizeGolanCz Ha scritto: Cosa sono queste sostanze X sul pavimento? Limone e bicarbonato fanno ben poco...tuttalpiù ti sarai aspirata candeggina. Fine

Sostanza X sono cose che potrei aver usato nelle pulizie precedenti, quindi non ricordo.

A me più che la candeggina, preoccupa la reazione che ho avuto con la seconda inalazione.

I medici, come te adesso, hanno continuato a considerare solo l'intossicazione di candeggina, hanno ignorato la seconda inalazione che mi ha scatenato queste specie di simil-embolie gassose e dei cristalli, perché evidentemente, per loro, non essendo chimici, erano cose impossibili. Per questo ho scritto su questo forum: sperando di avere risposte sulle reazioni fisiche che ho avuto, se avete mai sentito qualcosa del genere, e se si... avere più info possibili a riguardo.  *Hail*

(2016-08-28, 19:19)quimico Ha scritto: A me pare che lei abbia troppa immaginazione. Se ha dubbi esistono ospedali e centri antiveleni. Non so dove abita ma quello di Milano è il migliore in Italia.
Sicuramente limone e carbonato non hanno fatto nulla. Al massimo evoluzione di una quantità irrisoria di anidride carbonica e forse ascorbato di sodio.
La candeggina è sicuramente più pericolosa specie se in mani sbagliate, come quelle di molta gente vedo... L'inalazione di essa può provocare irritazioni, sensazioni di malessere, nausea. Specie se viene a contatto con talune sostanze come l'ammoniaca o peggio acidi come il muriatico.
Sostanza X? Seriamente? Ci prende per il culo?
O ha avuto un'embolia o non l'ha avuta. Non esistono vie di mezzo. La Medicina è una Scienza. Non è astrologia *Si guarda intorno* *help*
Se i medici non l'hanno tenuta ulteriormente in osservazione, allora è tutto ok. Non ha le competenze per confutare i loro parere esperto. O sbaglio?
Una maschera del genere in mano a una persona che non sa nulla in materia serve a nulla *Tsk, tsk* come cavolo ha fatto a respirare il contenuto del filtro? Deve averlo per forza manomesso.
Io ho a lavoro 4 maschere diverse che uso a seconda del tipo di analisi richiesto. Ho anche una maschera antigas d'emergenza chiusa nell'apposita cassetta nel corridoio che da sul mio laboratorio, quindi so di cosa parlo.
Seriamente parla di cristalli (?) rimasti dentro lei? Non sono xenomorfi tipo Alien. Sta dicendo cose senza senso, fantachimica da Oscar. Mi creda.
Mi chiedo infine: lei viene qui a chiedere a noi? Perde tempo. Esistono medici o quanto meno gente esperta. Qui non penso ci sia. Ma potrei sbagliarmi.
Spero non sia un troll... In ogni caso si riguardi e stia tranquilla.

Io ho descritto solo quello che ho sentito a livello di sensazioni, mentre il cristallo l'ho visto. Per le simil-embolie, i medici non hanno mai preso in considerazione niente che non fosse una banale intossicazione da candeggina, per cui non hanno verificato quando descrivevo questi sintomi. Probabilmente anche loro hanno pensato a immaginazione o suggestionabilità.
Sono d'accordo sul fatto che non sono in grado di usare candeggina e tali maschere, cosa che non farò mai più, ma ormai quello che ho fatto ho fatto, e volevo solo qualche chiarimento.

Seriamente, grazie per il tempo speso nella risposta nonostante pensasse che fossi un troll. 
Sapere che lei (sicuramente più esperto di me) pensa che sia impossibile che sia successo qualcosa di grave al mio organismo, mi ha comunque tranquillizzata.
Spero davvero di avere molta immaginazione, come dice, almeno a dispetto delle mie paure, resterò in salute :-)
Cita messaggio
Non era mia intenzione offenderla ma da Scienzato e Chimico trovo difficile leggere e digerire certe cose.
Non ho capito dove ha visto questo fantomatico cristallo. Che cristallo poi? Come fa a dire che era un cristallo? *Si guarda intorno*
Se non si sente sicura vada dal suo medico curante. E si faccia tranquillizzare. Ma se l'hanno dimessa penso sia tutto ok.
La candeggina e tutti i composti per la pulizia vanno usati leggendo PRIMA le etichette. Cosa che nessuno pare faccia.
Se mettono avvertimenti lo fanno per la Vostra SICUREZZA.
La prossima volta stia attenta e non creda che più prodotti assieme puliscano meglio. A volte mandano in ospedale meglio e prima.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
S.A.T.I.
(2016-08-28, 19:49)quimico Ha scritto: Non era mia intenzione offenderla ma da Scienzato e Chimico trovo difficile leggere e digerire certe cose.
Non ho capito dove ha visto questo fantomatico cristallo. Che cristallo poi? Come fa a dire che era un cristallo? *Si guarda intorno*
Se non si sente sicura vada dal suo medico curante. E si faccia tranquillizzare. Ma se l'hanno dimessa penso sia tutto ok.
La candeggina e tutti i composti per la pulizia vanno usati leggendo PRIMA le etichette. Cosa che nessuno pare faccia.
Se mettono avvertimenti lo fanno per la Vostra SICUREZZA.
La prossima volta stia attenta e non creda che più prodotti assieme puliscano meglio. A volte mandano in ospedale meglio e prima.

Non si preoccupi, non mi sono offesa, mi creda. Come ho capito il punto di vista dei medici, strettamente legata alla valutazione oggettiva del paziente, capisco anche il suo punto di vista da scienziato e chimico, e la sua reazione. Ma ci tengo a capire il vostro punto di vista chimicamente, se mi dite che è impossibile, mi auto-convincerò di essere troppo suggestionabile una volta per tutte.

Dopo circa 12 ore dall'inalazione della mascherina Honeywell, respirando a fondo, sentivo come se delle bolle gassose, mi si dissolvessero in gola, e avevano sapore di candeggina. Ad un certo punto, in bocca ho sentito una specie di "plic" e ho sentito in bocca un piccolo corpo estraneo che mi si è spaccato tra i denti, ma sono riuscita a recuperarne un pezzetto, ed era trasparente/giallino, poi toccandolo si è ulteriormente diviso in pezzi più piccoli.
Cita messaggio
Confesso, a costo di apparire poco delicato, che ho riso non poco, e che questo post forse eguaglia -per originalità ed efficacia nell'esposizione del contenuto- quello del tizio che produceva NO2 in cameretta. Credo poi che, detto sinceramente e senza intenzione di prendere in giro, lei abbia necessità di uno psicologo, più che di un medico. Riguardo le sostanze, le ha già risposto Quimico, un professionista, quindi si deve fidare. Riguardo sensazioni di embolie e comparsa di cristalli non meglio definiti, le hanno già risposto i medici. Per il resto, eviti di mischiare sostanze a caso e cerchi informazioni su allucinazioni e ipocondria, evitando di consultare stregoni e ciarlatani.
"C'è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c'è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l'interno di un'anima." V. Hugo, I Miserabili.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano ClaudioG. per questo post:
luigi_67, quimico, Kokosekko
quali altri prodotti ha usato/usava in passato? Difficile comunque che questi siano la causa del suo malessere perchè comunque sarebbero rimasti sul pavimento quantità irrisorie che oltre ad un marginale fastidio dovuto agli odori non avrebbero potuto fare altro.

Potrebbe essere che abbia avuto un rigurgito del pranzo/cena.
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano TrevizeGolanCz per questo post:
ClaudioG., quimico, Kokosekko




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)