Argento citrato
Prologo :

Proprio alcuni giorni fa un altro fornitore tedesco mi ha inviato un’e mail, ecco alcuni passaggi :
“..quinti caro taljiano tu ta Semtempre tuemila-tretici no puo’ più compra nostro speciale conserfante con arcento citrato.. (omissis)…anche perche lecce europea poi fieta uso di qvesto prototto per usi no popio speciali”
In pratica una speciale soluzione di Argento citrato, preparato per via elettrolitica (così è scritto nella descrizione), non sarà più disponibile per usi particolari a partire dal mese di Settembre 2013.
Allego al presente post un articolo veramente ben fatto, esauriente, completo e molto interdisciplinare che ha come argomento l’argento citrato.
E’ ricco di bibliografia per chiunque voglia tentare la preparazione dell’argento citrato e la sua solubilizzazione come complesso mediante altre strategie diverse dalla mia.

Introduzione :

L’argento citrato è un composto insolubile in acqua ma in grado di formare complessi solubili in soluzioni molto concentrate di acido citrico. Scopo del mio esperimento è stato quello di preparare l’argento citrato, isolamento del prodotto precipitato e pronta solubilizzazione in una soluzione 3,5 molare di acido citrico.
Il precipitato di argento citrato deve rimanere sempre bagnato e ben protetto dalla luce, le operazioni sono state condotte velocemente al riparo della luce mediante incarto di alluminio.


Argento nitrato 3,4 gr.
Trisodio citrato diidrato 8,5 gr.
Acido citrico soluzione 3,5M 100ml


Metodo :


Ho preparato 200 ml di una soluzione di acido citrico 3,5 M.
La solubilizzazione dell’acido ha richiesto un minimo modesto riscaldamento.
Il trisodio citrato è stato preparato esattamente come descritto da Copper-65 nel post relativo ( http://myttex.net/forum/Thread-Citrato-d...ht=citrato ) alla preparazione del rame citrato utilizzando però 50 gr. di acido citrico. Ho lasciato cristallizzare il sale sodico ottenuto (Foto 1) e dopo averlo asciugato ho solubilizzato la quantità indicata in 50 ml acqua ed ho portato il pH a circa 7 con poche gtt della soluzione di acido citrico 3,5M.
Il nitrato di argento è stato sciolto in 30 ml di acqua ed aggiunto alla soluzione di sodio citrato.(Foto 2)
Il precipitato ottenuto è stato filtrato (Foto 3), lavato con acqua fredda e lasciato sgocciolare sino a compattezza del cono. Velocemente ho solubilizzato il sale di argento (sempre bianco latte) in 100 ml della soluzione di acido citrico formando il complesso, ed ho ottenuto una soluzione limpida. (Foto 4 e 4a)
A questo punto..dovrei darvi dei numeri sulla resa….ma dovete aspettare.
Infatti per ottenere un prodotto puro (NON come foto 5/6/7), stabile ed “utilizzabile” bisogna procedere velocemente durante le operazioni e determinare alla fine l’Ag+ nella soluzione citrica complessante
Non appena verifico il prodotto acquistato, analizzo e doso l’Ag+ anche nel campione del prodotto ottenuto oggi.


Reazioni dell’esperimento

Formazione sodio citrato

3Na2CO3+2C6H8O7 --> 2Na3C6H5O7+3CO2+3H2O


Precipitazione dell’argento citrato

3AgNO3+Na3C6H5O7 --> Ag3C6H5O7+3NaNO3



Solubilizzazione del complesso di argento

Ag3C6H5O7 + nH3C6H5O7 <==> [Ag3(C6H5O7)n+1] 3n− + 3nH+.


LINK X ARTICOLO

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2590638/


[Immagine: mdw1.jpg][Immagine: bbhu.jpg][Immagine: lk3j.jpg][Immagine: z9bp.jpg][Immagine: 2s4b.jpg][Immagine: 6ih9.jpg][Immagine: k84x.jpg][Immagine: nexl.jpg]


PS Io vado in ferie..non so fornitore tetesco...
*Hail* Sirio è lucente <==> Pepi è stabile e perfetto *Hail*
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano MaXiMo per questo post:
Mario, quimico




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)