Bis(2,4,6-triclorofenile)ossalato-sintesi
Photo 
Bis(2,4,6-triclorofenile)ossalato noto più comunemente come TCPO o cialume è il compone principale dei glow sticks ed emete chemiluminescenza se opportunamente trattato.
Possono essere usati numerosi coloranti fluorescenti per dare colore alla luce, io ho usato la rodamina b, che però non rende una luce molto forte.
Viene preparato secondo la reazione:
   

ATTENZIONE:
Il 2,4,6-triclorofenolo è nocivo e sospetto cancerogeno, ha una puzza tremenda che si attacca a tutto ciò che tocca, rendere il più veloce possibile le operazioni che richiedono di maneggiarlo puro(pesatura), ma la sua evaporazione non è un problema a t ambiente.
Il cloruro di ossalile è tossico e estremamente corrosivo per le vie respiratorie, a contatto con l'umidità e l'acqua rilascia HCl gassoso, lavorare sotto cappa o in locale ben areato.
La trietilammina è anche essa corrosiva e altamente infiammabile oltre che nociva per inalazione, regolarsi di conseguenza.

REAGENTI E ATTREZZATURA NECESSARI:

-Pallone a due colli da 100ml
-Allhin
-Attrezzatura per filtrazione sotto vuoto
-Piastra riscaldante
-2,4,6-triclorofenolo :irritante::preicoloambiente:
-Toluene ANIDRO :irritante::infiammabile:
-Trietilammina :infiammabile::irritante::corrosivo:
-Ossalile cloruro :tossico::corrosivo:
-Perossido di idrogeno 35% :corrosivo:
-Dietile ftalato :irritante:
-Rodamina B :irritante: :corrosivo:

PROCEDIMENTO:

Prima di iniziare la sintesi assicurarsi di avere tutta la vetreria perfettamente asciutta, una minima traccia di umidità potrebbe compromettere il risultato finale.
È possibile ottenere il toluene anidro dal diluente nitro trattandolo prima con acqua per eliminare le sostanze idrosolubili, poi con solfato di sodio anidro ed infine tenendolo per un paio di giorni in un barattolo chiuso con setacci molecolari 3A o 4A.
Si pesano 7g di 2,4,6-triclorofenolo, con la massima rapidità possibile, e si sciolgono in 60ml di toluene anidro nel pallone da 100ml, il difetto rispetto alla quantità stechiometrica ha la funzione di non ritrovarsene troppo nel prodotto finale.
Si aggiungono ora 5,6ml di trietilammina pura, che ha la funzione di catalizzatore e di assorbire l'HCl formatosi, la soluzione assume un colore verde.
      
A questo punto viene la parte più delicata di tutta la sintesi.
Si mette il tutto a bagno di ghiaccio e sale per 10min, trascorso questo tempo si aggiungono con una pipetta interamente in vetro 2ml esatti di dicloruro di ossalile.
      
È necessario mantenere la massima calma, se c'è anche una minima traccia di acqua in questo passaggio possono avvenire reazioni spiacevoli con abbondante sviluppo di gas.
La reazione non deve essere violenta, nè troppo esotermica, altrimenti c'è qualcosa che non va e occorre sospendere l'aggiunta.
Si nota solamente un leggero precipitato di cloruro di trietilammonio e una piccola quantità di fumo contenente HCl.
L'aggiunta deve essere molto lenta e fatta sotto costante agitazione, al termine si lascia riscaldare a t ambiente e si risalda a bagno d'acqua a 90°C per 45min.
   
Dopo circa 20min il TCPO inizia a formarsi, si può notare dalla comparsa del precipitato che va a depositarsi per tutta la soluzione.
      
Trascorsi 45min si lascia raffreddare a t ambiente, si filtra il precipitato su buchner e si lava prima con 10ml di acqua e poi con 10ml di esano.
Si lascia asciugare.
Si raccolgono così 5g di TCPO, che si presenta come una polvere banca dal leggero odore di 2,4,6-triclorofenolo.
La resa teorica è di 7,9g, probabilmente se ne perde un po' dato che è solubile in toluene.
Per provare il prodotto ottenuto se ne scioglie una punta di spatola in 10ml di dietile ftalato e si aggiungono una punta di spatola di rodamina B e di carbonato di sodio.
Per osservare la chemiluminescenza si aggiungono 5ml di perossido di idrogeno 35% e si agita.
Una forte luce rossa compare.La reazione che produce chemiluminescenza è:
      


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano ale93 per questo post:
al-ham-bic, Dott.MorenoZolghetti, Chimico, **R@dIo@TtIvO**, B-lab, Max Fritz, quimico, luigi_67, fosgene, Hamiltoniano, myttex
guarda è ottima, davvero, esattamente in che lamda emette detta fluorescenza?
Cita messaggio
Ottimo lavoro, finalmente è catturato questo TCPO... ;-)
Cita messaggio
interessante... bella sintesi. i reagenti non sono il max da maneggiare ma c'è di peggio
sarebbe interessante trovare un ottimo composto che dia un quenching di fluorescenza ideale
purtroppo molti dei soliti composti danno photobleaching... e durano una cippa, peccato
figata il colore verde-blu del composto...
bastano 10 mL di acqua per eliminare il sale di ammonio? mi pare strano... io per esperienza ti dico che a volte non viene via neanche usando 100 mL di acqua... meglio per te...
come mai esano?
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Grazie a tutti! :-D
Ho utilizzato l'esano per eliminare ulteriore cloruro di trietilammonio e asciugare prima.
Non so di preciso lo spettro di emissione della rodamina B, comunque nel rosso!
Il reagente più tosto da maneggiare per me è stata proprio la trietilammina!

Cita messaggio
ale bellissima sintesi veramente! ma ora spiegami come hai fatto a passare dai solfati di ferro ai cloruri acilici :S dove hai preso tutta sta roba? :-D
Cita messaggio
(2011-04-01, 12:42)Chimico Ha scritto: ale bellissima sintesi veramente! ma ora spiegami come hai fatto a passare dai solfati di ferro ai cloruri acilici :S dove hai preso tutta sta roba? :-D
Grazie :-D
Ehehehe tra i nuovi acquisti ci saranno parecchi cloruri acilici asd


Cita messaggio
Bravo ale! Resterà da fare qualche prova con i derivati dell'antracene, ma so che ti stai già attrezzando ;-)
Quanto è durata circa la chemiluminescenza?
Cita messaggio
Bravissimo ale! complimenti vivissimi! se la chemiluminescenza la volessi (tu) fare verde cosa utilizzeresti? Eh chimico il nostro ale è uno spendaccione!
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
sarebbe stato meglio, e te lo dico per esperienza, usare dietiletere per eliminare i sali di trietilammonio, ma l'esano o l'etere di petrolio vanno anch'essi bene ;-)
la TEA ha una puzza davvero fastidiosa, ustionante, e io una volta l'ho respirata a pieni polmoni... sono finito in ospedale... tanta paura ma niente di grave...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)