Chimica per novellini?
[Attenzione! Questo thread è stato importato da Answers, non si garantisce nulla sulla correttezza, presenza e coerenza dei contenuti così com'erano su Answers!]


Buongiorno, mi presento , mi chiamo Lorenzo , ho 16 anni ed è la prima volta che scrivo in questo forum, vi espongo subito il motivo della mia registrazione dato che non sono ancora in grado di aiutare nessuno in quanto sono MOOOOOOOOLTO disinformato rispetto ad altri utenti.
Inizio dicendo che frequento un Istituto Tecnico per Geometri quindi un attinenza con la chimica pressochè nulla , vi chiedo solamente di essere molto comprensivi nei confronti di un novizio in questo campo, ho un interesse personale verso la chimica, in particolare verso la Cristallografia , informandomi non sono riuscito a trovare nulla di accessibile alle mie conoscenze quindi mi ero deciso a lavorare sodo per avere almeno le conoscenze di base con cui poi poter continuare i miei studi. Il problema principale è che non conosco nessuno che abbia fatto tale percorso di studi e di conseguenza non ho una consulenza diretta con qualche specialista, mi trovo costretto a chiedere il vostro aiuto... quali studi vanno approfonditi per avere delle buone basi tali da concedermi la possibilità di studiare Cristallografia da autodidatta? (Penso di continuare il mio percorso studi in quanto geometra ed in seguito non so quanto sia possibile frequentare l'università causa mancanza di fondi...)

Capisco che questa domanda possa serbare non pochi dubbi e son consapevole di quanto sia generica però tanto per intenderci, io parto da un livello che si avvicina allo 0 in quasi tutto (pure fisica, per quanto possa essere un vantaggio frequentare l'Istituto per Geometri il programma svolto nei primi due anni è veramente esiguo...) quindi se qualcuno di voi avesse la pazienza di consigliarmi lo studio di determinate materie in base ai principi della cristallografia ne sarei veramente molto grato , Vi ringrazio in anticipo.

Saluti
Lorenzo
Cita messaggio
Secondo me, ti conviene farti delle buone basi, sia di fisica, sia di chimica. Per quanto concerne la chimica io andrei con un italianissimo "Fondamenti di chimica" - Manotti, Lanfredi, Tiripicchio o altri tomi universitari non troppo specifici. Per le basi di fisica, invece, possono bastare quelle da scuola superiore (arrotondamenti, cifre significative, unità di misura, elettromagnetismo, termodinamica, ecc.). Una volta che ti fai delle solide basi, puoi iniziara con lo studio specifico della cristallografia.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Utente di Answers per questo post:
Utente di Answers
Grazie mille per la risposta, è proprio ciò di cui avevo bisogno! Adesso so come muovere i miei primi passi verso quest'affascinante scienza, se dovessi avere ancora dubbi non esiterò a pubblicare un altra domanda data la disponibilità e la cordialità che ho riscontrato in questo forum, grazie ancora, a buon rendere

Saluti
Lorenzo
Cita messaggio
Non c'è di che, per essere più specifico ti consiglio un libro di fondamenti di chimica di quelli usati nelle facoltà di ingegneria/fisica (come appunto il Manotti). Nel caso dovrai potenziarti anche un po' in matematica per capire meglio la fisica, però dipende dalla preparazione che da la tua scuola.
Cita messaggio
Secondo me se ti interessa la cristallografia dovresti cercare semplicemente qualche libro sull'argomento. Questo è troppo semplice per te? : http://www.lafeltrinelli.it/libri/mottan...8837029562

Mettersi a studiare chimica e fisica in generale rischia di annoiarti, sempre secondo me. Non credo che in un libro di fisica generale si parli di cristalli, e anche in uno di chimica generale non c'è poi molto.

Le basi per uno studio avanzato della cristallografia sono prima di tutto la geometria e la matematica.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Utente di Answers per questo post:
Utente di Answers
Grazie mille per avermi risposto, comunque intendevo fare uno studio da autodidatta però approfondito e ritengo molto importante conoscere le basi per facilitarmi uno studio futuro che altrimenti sarebbe davvero complesso... Se la passione dovesse svanire tanto da farmi interrompere gli studi, in ogni caso studiare della chimica , della fisica o una qualunque materia non sarà dannoso , in ogni caso intendevo attuare uno studio tale da permettermi in futuro di destreggiarmi bene in questo campo , ovvero di capire cosa succede e più importante ancora il perchè.
In conclusione quindi è corretto dire che le basi della cristallografia si formano studiano Chimica, Fisica, Matematica e Geometria? In questo caso saprebbe dirmi il programma di Geometria che necessito di studiare più o meno quali argomenti comprende? Intendo , devo studiare in maniera approfondita, basta uno studio da scuole superiori o (dubito) giusto qualche argomento specifico?

Grazie ancora per la risposta ho fatto queste domande sperando di non abusare della sua disponibilità , solamente per comprendere meglio e poter quindi fare degli studi più appropriati.

Saluti
Lorenzo
Cita messaggio
Complimenti per l'entusiasmo, è la cosa che più rimpiango della tua età. Comunque non sono ancora decrepito, puoi anche non darmi del lei.

In attesa che ti risponda qualcuno di più competente, se non ti arrabbi insisterei dicendoti che potresti semplicemente studiare quello che ti interessa, e se ti accorgi che per capire alcune parti hai bisogno di qualche strumento matematico/fisico/chimico allora te lo vai a studiare a parte.
Ho chiesto alla mia fidanzata, che qualche esame sull'argomento lo ha fatto (io ho studiato chimica, e gli esami di mineralogia e cristallografia erano opzionali....) e ti consiglia di gran lunga il libro di Carobbi "Trattato di mineralogia".
Chiaramente non è un libro divulgativo....ma mi pare che non siano quelli che stai cercando.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)