Cl2 + H2O >>> ????
Salve a tutti!!

Come da titolo volevo sapere cosa succede e quale reazione ha luogo quando aggiungo del Cl2 in acqua.

Ho cercato un po' in giro e ho trovato due diverse reazioni:
Cl2 + H2O >>> HCl + O2
Cl2 + H2O >>> HCl + HClO3

Ma quale delle due è piu veritiera?
Ho fatto questa domanda perchè sono andato in piscina e ovviamente c'è il cloro (e si sente)...e cosi volevo sapere chimicamente cosa succede quando aggiungo cloro in acqua?

Il ph cambia??
Se guardo quelle reazioni sembrerebbe di si visto che si forma acido forte che si ionizzerebbe totalmente in acqua ma d'altro canto allora dovremmo avere dell'acqua con un ph fortemente acido...cosa non veritiera ovviamente. (beh magari la concentrazione di cloro è talmente bassa che la quantita di acido che si forma è infinitesima cosi che il ph cambia poco...ma non credo sia una spiegazione)

Potreste dunque spiegarmi cosa avviene?
Grazie :-)
Cita messaggio
Si scrive pH e non ph...
Il cloro elementare in acqua si dissolve formando HCl e HClO (quest' ultimo poco stabile)
Nelle piscine si aggiungono composti come dicloroisocianurato sodico, acido tricloroisocianurico e ipoclorito di calcio che liberano in acqua ioni ipoclorito (ClO-) che essendo ossidanti uccidono i patogeni.
Il bruciore che provi agli occhi non é dato dal cloro ma bensí dalle clorammine che si formano tra ClO- e le sostanze azotate presenti nei patogeni e nei fluidi di origine biologica...
Qualcun' altro ti saprà rispondere meglio
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano fosgene per questo post:
xshadow
Beh un po' di cloro si forma ma è talmente poco se paragonato al volume di acqua in considerazione e al volume di aria atmosferica, che è praticamente quasi nullo.
Come detto da fosgene, è lo ione ipoclorito a fare da ossidante; in alcune formulazioni nuove, si hanno ipobromito+ipoclorito come agenti ossidanti dei patogeni.
Il cloro elementale se posto in acqua si dissolve formando quella che un tempo era chiamata acqua di cloro, dove il cloro gas è in equilibrio con il cloro disciolto in acqua.
Le clorammine, composti normalmente tossici se formati in situ e in concentrazioni maggiori, qui si formano ma in quantità minime, giusto necessarie a mantenere l'acqua della piscina vivibile.

Per quanto riguarda il pH, si apre un intero capitolo. Il rapporto tra Cl2 : HOCl : OCl− è pH dipendente.

http://www.solvaychemicals.com/Chemicals...EN_WW_.pdf
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
xshadow
Grazie mille :-)

Come sempre accade la realtà è ben piu complessa di quello che uno si immagina...e questo mi pare di capire valga anche in questo caso dove le specie chimiche presenti e gli equilibri associati sono innumerevoli...

ps: Lo so che si scrive pH solo che da principiante quando scrivo di getto esce spesso fuori questa orribile scrittura "ph"
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)