Come ottenere sodio silicato (Na2SiO3) in casa?
[Attenzione! Questo thread è stato importato da Answers, non si garantisce nulla sulla correttezza, presenza e coerenza dei contenuti così com'erano su Answers!]


Salve a tutti,

come da titolo.. E' possibile ottenere del sodio silicato (formula Na2SiO3), in inglese "sodium silicate", in casa? Devo usarlo per mischiarlo con della sabbia per fare stampi per colate di alluminio (facendo reagire il composto con poca Co2, la sabbia si indurisce).

Premetto che potrei anche comprarlo, ma se potessi risparmiare chiaramente sarebbe meglio.


Grazie a tutti in anticipo!
Cita messaggio
Per quel che costa è meglio comprarlo.

Prepararlo non è consigliabile perchè richiede attrezzature particolari e temperature elevate.

Si può preparare fondendo ad alta temperatura silice e soda anidra nel rapporto 4.1

industrialmente si prepara riscaldando in speciali forni una miscela di sodio solfato, silice e carbone.





saluti

Mario

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
Utente di Answers
Grazie della risposta, Mario.

Guarda, si.. A questo punto proprio che lo comprerò. Ma, per curiosità ti chiedo: Il silice fonde a 1700° più o meno, ed è una temperatura alla quale potrei arrivare. Ora, sulla soda anidra non ho trovato nulla ma, ponendo il caso la temperatura di fusione sia vicina a quella del silice, che procedimento servirebbe e che costi avrebbero tali materie prime?

Ringraziandoti ancora, Andrea.
Cita messaggio
Come già detto, un buon metodo di preparazione del silicato di sodio è la reazione ad alta temperatura (1450 °C) tra soda anidra e silice.
la reazione che avviene è:
Na2CO3 + xSiO2 ==> Na2O*xSiO2 + CO2
Il coefficiente X davanti alla silice indica che , variando la quantità, è possibile ottenere un prodotto in cui il rapporto SiO2/Na2O è diverso da 1. Se questo rapporto è almeno 4 si ha il cosiddetto vetro solubile.
Il Giua, nel suo trattato di chimica industriale, indica che per preparare 1 T di silicato sodico in soluzione a 40 Bè ci vogliono 140 Kg di sodio carbonato, 270 Kg di sabbia silicea, 500 kg di vapore e 40 m^3 di gas naturale.


saluti
Mario

Cita messaggio
Scusa, non ho detto una cosa fondamentale: sono completamente a digiuno di chimica.

Non ho capito se mi hai indicato 2 procedimenti in quest ultimo commento o solo uno.

Se sono due, il primo consiste nel miscelare 4 parti di silice e 1 di ossido di sodio in un recipiente a 1450°C. Fondendole, si ottiene il Sodio silicato + un sottoprodotto (Co2). Ma, se è giusto tutto ciò, in quale forma sarà il Sodio silicato ottenuto? Liquida o solida?

E, nel caso volessi provarci.. Sono materiali facilmente reperibili ed economici o il gioco non vale per niente la candela?

Grazie infinite per l'aiuto, Andrea.
Cita messaggio
Mi spiego meglio.
Nel primo procedimento, quello in cui reagiscono il carbonato di sodio e la silice ad alta temperatura, con formazione di sodio silicato e anidride carbonica, il prodotto assume l'aspetto di una massa piuttosto pastosa che solidifica con il raffreddamento.

Nella seconda parte della precedente risposta ho indicato i consumi che si hanno nel caso si optasse per la seconda sintesi (quella che usa il sodio solfato, silice e carbone).
I materiali che ho elencato sono tutti economici e facilmente reperibili. Il vero problema è il costo energetico per raggiungere quelle temperature e i materiali usati per sopportarle e senza essere attaccati dai reagenti in gioco.



saluti
Mario

Cita messaggio
Non so se è corretto porre una domanda nella risposta, abbiate pazienza.

Sarei curioso di sapere che "formulazione" usi per la sabbia da fonderia. Io per esempio non uso il silicato di sodio.

grazie!
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Utente di Answers per questo post:
Utente di Answers




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)