Consigli per gli acquisti
Quando si vuole acquistare una certa cosa occorre fare una netta distinzione tra il valore assoluto e quello relativo. Mi spiego.
Il valore assoluto di un oggetto è stabilito dalle leggi di mercato ed è determinato in base al valore intrinseco dell'oggetto: per esempio una capsula di platino costa 3000 Euro, quel valore è dettato dal costo della materia prima e dal valore aggiunto conferito dalla lavorazione (a macchina o a mano) del pezzo di metallo.
Solitamente, entro i margini del guadagno, il valore assoluto coincide con il prezzo o costo che il venditore chiede all'acquirente.
Il valore relativo è invece il valore economico o non economico (affettivo, d'urgenza, utilità, ecc.) che l'acquirente stabilisce per un oggetto e che è disposto a tramutare in denaro (o in altre merce, in caso di baratto) da offrire al venditore.

Quando ci accingiamo a fare un acquisto dobbiamo valutare sempre entrambi questi due valori (assoluto e relativo): altrimenti si commettono errori nell'acquisto.

Tanto per stare sul concreto analizzerei con voi l'offerta fatta nel mercatino circa uno stock di vetreria nuova molto varia, proprosta a 100 Euro forfettarie.
Se analizziamo il valore assoluto, la cifra richiesta dal venditore può anche essere corretta. Quindi se ci si fermasse qui, potremmo dire: Ok, è un buon affare.
In realtà, dal punto di vista del valore relativo, siamo molto lontani da quella cifra. Dico questo perchè, pur grossolanamente, conosco le esigenze degli utenti di questo forum. Per molti di voi, avere una bella bottiglia di Drechsel con setto poroso, o una coppia di tubi a bolle di Meyer, o ancora una coppia di gorgogliatori per gas con rubinetto, ecc. a che servirebbe? Si tratta di parti di strumentazione complessa, parti di ricambio quindi, che spurie servono a nulla o quasi.
Ecco che se si fa una disamina di questo tipo si vede chiaramente che il valore relativo è quasi zero e l'affare, tanto affare poi non è!

Chiaro, è una questione soggettiva, legata alle proprie esigenze, alle proprie necessità.
Magari a uno di voi, proprio ieri, si è rotto il tubo di Meyer, così non può più usare il suo apparecchio e non può determinare il tenore di carbonio negli acciai. Cazzolina! Allora Il valore relativo sale vertiginosamente e l'offerta in oggetto ritorna ad essere vantaggiosa.
Spero di essermi spiegato.
Quando uno deve avviare un piccolo laboratorio casalingo, DEVE mirare a vetreria di ampio utilizzo, quella comune (beute, provette, cilindri, bicchieri, pipette, ecc.) e soltanto in un secondo tempo, se ne avrà l'utilità, si dedicherà a spese più folli (palloni, refrigeranti, capsule, matracci, ecc.). Inoltre mai perdere di vista la necessità, quella sì urgente e pressante, di acquistare prodotti chimici, insostituibili compagni d'avventura.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Non posso non essere d'accordo, in effetti il prezzo lo fa la necessità a volte...
Per quanto riguarda oggetti il cui prezzo rispecchia il suo reale valore intrinseco, come per il caso della vetreria suddetta, ma non è un buon affare in quanto non è di mia utilità, io faccio sempre un ragionamento diverso: se è veramente un buon affare dal punto di vista del rapporto prezzo/valore reale ,allora molte volte acquisto ugualmente l'oggetto con l'intenzione di rivenderlo asd
Esempio: se un negozio di ferramenta mi vuole vendere una tonnellata di fiori di zolfo a 100 euro, e io di una tonnellata di zolfo non me ne faccio proprio una mazza... lo compro ugualmente e cerco di rivenderlo ad un prezzo "in linea" con il mercato, senza volerci guadagnare troppo sopra.
Insomma io parlo di occasioni che, a volte, si presentano con prezzi molto bassi, di cose che magari non ci servono/interessano, ma non sarebbe peccato acquistare e rivendere ad un prezzo consono (senza sparare prezzi assurdi).
Certo, c'è sempre il rischio che non riesci a rivendere nulla... ma vi posso assicurare che c'è sempre qualcuno che cerca quello che voi per caso avete trovato :-D
Cita messaggio
(2009-08-16, 11:02)Rusty Ha scritto: Non posso non essere d'accordo, in effetti il prezzo lo fa la necessità a volte...
Per quanto riguarda oggetti il cui prezzo rispecchia il suo reale valore intrinseco, come per il caso della vetreria suddetta, ma non è un buon affare in quanto non è di mia utilità, io faccio sempre un ragionamento diverso: se è veramente un buon affare dal punto di vista del rapporto prezzo/valore reale ,allora molte volte acquisto ugualmente l'oggetto con l'intenzione di rivenderlo asd
Esempio: se un negozio di ferramenta mi vuole vendere una tonnellata di fiori di zolfo a 100 euro, e io di una tonnellata di zolfo non me ne faccio proprio una mazza... lo compro ugualmente e cerco di rivenderlo ad un prezzo "in linea" con il mercato, senza volerci guadagnare troppo sopra.
Insomma io parlo di occasioni che, a volte, si presentano con prezzi molto bassi, di cose che magari non ci servono/interessano, ma non sarebbe peccato acquistare e rivendere ad un prezzo consono (senza sparare prezzi assurdi).
Certo, c'è sempre il rischio che non riesci a rivendere nulla... ma vi posso assicurare che c'è sempre qualcuno che cerca quello che voi per caso avete trovato :-D


Credo tu abbia descritto il caso del tale disposto a vendere tutto a 100 Euro causa trasferimento...asd
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Altro che catene di S.Antonio... :-D
Cita messaggio
Non si finisce più di vendere pezzi...e magari si fanno pure dei soldi, ma il tempo per fare esperimenti? Ho fai il chimico o il commerciante (faccendiere).asd
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
(2009-08-16, 11:36)Dott.MorenoZolghetti Ha scritto: Non si finisce più di vendere pezzi...e magari si fanno pure dei soldi, ma il tempo per fare esperimenti? Ho fai il chimico o il commerciante (faccendiere).asd


chi sei tu e che ne hai fatto di moreno??? O_O asd asd
Cita messaggio
dai. era tardi. avrà mangiato troppo o è stato il troppo amaro savoia? asd
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Hops...pardonnez moi! Rolleyes
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)