D.d.l. 733 o.O
Ciao ragazzi...
girovagando per la rete ho trovato questo una cosa... che si, c'entra poco o niente con noi ... pero' vorrei condividerla ugualmente con voi Rolleyes

Citazione:Caserta - Il 20 gennaio il Senato ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (D.d.l. 733) e, tra gli altri, un emendamento del senatore Gianpiero D’Alia (Udc) identificato dall’articolo 50-bis: ”Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet”. Il testo diventerà l’articolo numeo 60. Il senatore Gianpiero D’Alia (Udc) non fa parte della maggioranza al Governo e ciò la dice lunga sulla trasversalità del disegno liberticida della Casta. In pratica, in base a questo emendamento, se un qualunque cittadino dovesse invitare attraverso un blog a disobbedire (o a criticare?) ad una legge che ritiene ingiusta, i 'providers' dovranno bloccare il blog.

Questo provvedimento può far oscurare un sito ovunque si trovi, anche all’estero; il Ministro dell’Interno, in seguito a comunicazione dell’autorità giudiziaria, può infatti disporre con proprio decreto l’interruzione della attività del blogger, ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine. L’attività di filtraggio imposta dovrebbe avvenire entro il termine di 24 ore; la violazione di tale obbligo comporta per i provider una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000. Per i blogger è invece previsto il carcere da 1 a 5 anni per l’istigazione a delinquere e per
l’apologia di reato, oltre ad una pena ulteriore da 6 mesi a 5 anni per l’istigazione alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico o all’odio fra le classi sociali.

Con questa legge verrebbero immediatamente ripuliti i motori di ricerca da tutti i link scomodi per la Casta. In pratica il potere si sta dotando delle armi necessarie per bloccare in Italia Facebook, YouTube e 'tutti i blog', che al momento rappresentano in Italia l’unica informazione non condizionata e/o censurata. Vi ricordo che il nostro è l’unico Paese al mondo dove una 'media company' ha citato YouTube per danni chiedendo 500 milioni euro di risarcimento. Il nome di questa 'media company', guarda caso, è Mediaset.

Quindi il Governo interviene per l’ennesima volta, in una materia che, del tutto incidentalmente, vede coinvolta un’impresa del Presidente del Consiglio in un conflitto giudiziario e d’interessi. Dopo la proposta di legge Cassinelli e l’istituzione di una Commissione contro la pirateria digitale e multimediale, che tra poco meno di 60 giorni dovrà presentare al Parlamento un testo di legge su questa materia, questo emendamento al 'pacchetto sicurezza' di fatto rende esplicito il progetto del Governo di 'normalizzare' con leggi di repressione Internet e tutto il sistema di relazioni e informazioni sempre più capillari che non riescono più a dominare.

Tra breve non dovremmo stupirci se la delazione verrà premiata con buoni spesa. Mentre negli USA Obama ha vinto le elezioni grazie ad Internet, in Italia il governo si ispira per quanto riguarda la libertà di stampa alla Cina e alla Birmania. Oggi gli unici media che hanno fatto rimbalzare questa notizia sono stati il blog Beppe Grillo e la rivista specializzata Punto Informatico.

Occorre dare la massima diffusione a questa notizia per cercare di svegliare le coscienze addormentate degli Italiani, perché dove non c’è libera informazione e diritto di critica il concetto di democrazia diventa un problema puramente dialettico.

fonte:
http://interno18.it/attualita/12423/la-c...t-verra-re


Fate i buoni... mi raccomando.... *Fischietta*



Cita messaggio
Siamo il paese delle banane, il quarto mondo analfabetizzato è più avanti di noi... povera Italia *Tsk, tsk* *Tsk, tsk* *Tsk, tsk*
Cita messaggio
che merda di paese
tra 1po' non mi vedrà più
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Concordo con il Governo e le sue misure cuatelative. Anche se difficilmente verranno applicate.
Qui, come in altre discussioni, non si tratta di limitare la libertà di pensiero o di parola o di stampa: qui si censura la follia di certa gente che istiga poveri idioti decerebrati a commettere reati contro lo Stato o contro la Società Civile. Posati (per vetustà...) i manganelli, è ora di usare altre risorse, per il bene supremo che è la Civiltà. Oscurare qualche blog di lanzichenecchi analfabeti non ci renderà meno liberi, nè meno felici.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Dottò te lo devo dire...ma un mondo pieno di persone come te sarebbe moolto più che palloso... ;-)
Cita messaggio
(2010-02-03, 02:51)Chimico Ha scritto: Dottò telo devo dire...ma un mondo pieno di persone come te sarebbe moolto più che palloso... ;-)

Il tuo è un giudizio molto superficiale.
E se insisti ti rispondo per le rime:
il tuo vanto di "svegliarmi alle 10:45 ed essere in aula all univ a 10 km di distanza in tempo x la lezione delle 11 non è amare la velocità..è farci l'amore!" potrebbe invece far pensare di primo acchito a un tuo infausto rapporto con l'acqua saponata... ;-)
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
e chi te lo dice che non sono mi sono fatto la doccia appena prima di andare a letto...e che quindi mi è bastato sciacquarmi la faccia ;-) (da come ho interpretato io il tuo ultimo messaggio, penso che ti riferivi al fatto di giudicare una persona da una sola cosa detta...mi sbaglio?)

in ogni caso non mi baso solo su questa tua affermazione...mi baso su quello che ho letto nei vari mesi...secondo me sei troppo rigoroso nel tuo essere...
come si dice...le regole sono fatte per....
non dico di metterti cn un mitra in un centro commerciale pieno di persone per infrangere le regole...ma qualche cazzata, da un tocco di vitalità...
e tra queste ci metto pure scrivere come fare un razzo e magari costruirselo davvero!...è divertente...l'uomo è attratto dal pericolo...perchè negarlo! ma soprattutto...perchè non concedersi alla tentazione di provare qualcosa di pericoloso? basta sapersi regolare! Basta non arrecare danno al prossimo...ecco perchè per esempio non trovo giusto l'obbligo di mettere la cintura di sicurezza anche in città, l'uso del casco obbligatorio in città e tante altre leggi ridicole che ci sono in italia! Ci vuole libertà...io devo decidere per me stesso! e ''tu'' non sei nessuno per dirmi come mi devo cmportare nei confronti della mia vita!
Devo essere pure libero di farmi una canna se voglio tanto danno agli altri non ne provoca e lo sappiamo tutti! una percentuale altissima di popolazione infrange le regole e questo non porta quasi mai ad arrecare danni!
quanti limiti di velocità non si rispettano? quante volte si parla di sostanze chimiche non legali...vedi ad esempio in giro su internet tutte le ricette per anfetamina, purificazione della coca ecc.. ma davvero pensate che censurando alcune frasi su internet uno davvero interessato non trovi ugualmente ciò che cerca?
c'è pure il detto...tra il dire e il fare, c'è di mezzo il mare! e tra sintetizzare una droga o un esplosivo sulla carta e sintetizzarlo in laboratorio passa anche più del mare! Smettiamola con tutte queste censure!
Tra il dire, ''Berlusconi muori'' e sparargli passa tanto!
Se un bambino cerebroleso è davvero interessato a farsi saltare una mano, stai tranquillo che anche se censuri, ci riesce! quindi perchè negare informazioni a chi come me le legge e basta? Io spesso leggo sintesi di sostanza non stupefacenti ne esplosive ma comunque vietate per un ''x'' motivo...le leggo per cultura! perchè me le devi togliere? Non c'è motivo!
Io odio la censura e la mancanza di libertà in generale!
Cita messaggio
(2010-02-03, 03:44)Chimico Ha scritto: Tra il dire, ''XYZ muori'' e sparargli passa tanto!

Commento solo questa frase (e metto apposta XYZ, che vale per chiunque possa prendere il posto delle tre lettere): è questo è il vero problema, visto come va il mondo può passare tanto e anche NIENTE!

[Per tutto il resto, meglio dirsi in faccia quello che si pensa, che litigare sotto sotto con acrimonia; c'è posto per tutti Blush ].
Cita messaggio
Scusate se vi stronco la discussione ma l'emendamento D'Alia è stato abrogato alla fine di aprile del 2009, è storia nota, vecchia e passata.
Magari guardare le date e fare un po' di ricerca non guasterebbe... ;-)

Edit:
@Moreno: le misure cautelative (ma sarebbe meglio dire: protettive) vanno bene, le repressive no: e nel 733 - oltre alle varie str...ate sparate dalla Carlucci che manco da politicante riesce a fare bella figura - il D'Alia si configurava nell'ultimo caso. Per fortuna questo emendamento non ha visto la luce.
Cita messaggio
Zardoz grazie per l'informazione...non mi ero interessato più di tanto!
Ho voluto più che altro esprimere il mio parere in generale...
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)