Esami e Corsi Certificati per la Lingua Inglese
Ciao a  tutti!
Come sapete, recentemente sto cercando qualche modo per certificare e migliorare il mio uso della lingua inglese, ma ho un grande problema: per motivi che non starò qui a spiegare, ho in testa una grande confusione!
 
Ma spiego meglio il mio piano:

Antefatti: possiedo il certificato PET liv. B1, ma l'ho preso troppo tempo fa (parliamo del 2004). 

1- Come prima cosa, devo scegliere un certificato! Facile, direte voi... E invece no! A parte perdermi nel mare di certificati ed esami (PET, FIRST, CAE, TOEFL, ecc...), devo capire prima di tutto quale livello mi interessi, ma questa la so: l'obiettivo è entrare nel rango C secondo la CEFR (Europea) o 180 secondo la CES. Ora, quale esame sostenere? Questo è il problema, quale esame è quello meglio considerato da datori di lavoro, sia italiani che non? 
Per quanto ne sappia io, quelli maggiormente considerati in ambito europeo e mondiale sono IELTS (Europa) e TOEFL (Resto del mondo), e spaziano su tutti i livelli, non avendo infatti limiti superiori (A1-C2). Al contrario, altri esami come PET, FIRST e simili, hanno un tetto massimo nella votazione, cosa che mi sembra un malus bello grosso! Quindi, io sarei orientato per uno di questi due, ma voglio ascoltare un po' tutti i pareri. Ovviamente, la priorità va al valore dell'esame, piuttosto che alla votazione (meglio un B2 più valorizzato che un C1 poco considerato).

2- Una volta scelto l'esame, come ci si prepara al meglio? Le opzioni di studio principali sono: a- fare tutto da solo; b- fare da privatista, tramite scuole private esterne all'istituto che farà l'esame; c- seguire i corsi presso l'istituto che certificherà l'esame; d- fare da solo, ma con una seconda persona (o gruppi), senza corsi. 

Lo dico subito: non credo di sapermi preparare a questi livelli da solo.

Ringrazio tutti per ascoltare i miei piani, spesso campati per aria :-D
Cita messaggio
Da quello che ho letto in giro e da testimonianze varie di conoscenti: TOEFL se vuoi andare in USA, IELTS Europa in campo lavorativo e FIRST/CAE solo in Inghilterra, ma dubito sul valore... Tuttavia, conosco almeno due persone che avevano il CAE e che sono state respinte per delle borse di studio in USA non avendo il TOEFL...

Per la preparazione non saprei, ho un amico che sta preparando lo IELTS per entrare in una scuola in Inghilterra (vogliono questo, non il FIRST/CAE) e sta studiando su un librone apposito corredato di numerosi esercizi.



Cita messaggio
(2017-02-01, 16:57)myttex Ha scritto: Da quello che ho letto in giro e da testimonianze varie di conoscenti: TOEFL se vuoi andare in USA, IELTS Europa in campo lavorativo e FIRST/CAE solo in Inghilterra, ma dubito sul valore... Tuttavia, conosco almeno due persone che avevano il CAE e che sono state respinte per delle borse di studio in USA non avendo il TOEFL...

Per la preparazione non saprei, ho un amico che sta preparando lo IELTS per entrare in una scuola in Inghilterra (vogliono questo, non il FIRST/CAE) e sta studiando su un librone apposito corredato di numerosi esercizi.

Praticamente confermi quel che ho detto io... Cioè: IELTS per Europa, TOEFL per USA (e mondo) e che siano cmq meglio di FIRST, CAE, ecc...
Cita messaggio
(2017-02-01, 16:40)Beefcotto87 Ha scritto: quelli maggiormente considerati in ambito europeo e mondiale sono IELTS (Europa) e TOEFL (Resto del mondo)
Tieni conto che, se non vado errando, i risultati di IELTS e TOEFL scadono dopo 2 anni, perché a quanto pare in 2 anni ci si dimentica completamente l'inglese e dimostrare di aver raggiunto un certo livello in qualche momento del passato ha importanza nulla. Forse è anche per questo che sono più considerati dei Cambridge ESOL (PET/FCE/CAE/CPE), che valgono per sempre e vengono considerati più o meno come carta straccia, alla faccia del CEFR...
Quindi, chiediti: nei prossimi 2 anni ci sarà probabilmente qualche occasione in cui dovrai tirare fuori e sbandierare il certificato per farti largo nella marmaglia, o no? (Probabilmente sì, se no non saresti qui a chiedere, ma tanto valeva ricordarlo... asd)

Mi pare anche di ricordare, e non riesco a trovare l'informazione su internet, che in uno dei 2, nella parte di "listening", facciano sentire dialoghi solo di persone rigorosamente britanniche di sangue purissimo, mentre nell'altro cerchino di fare una cosa un po' più proporzionata all'attuale distribuzione della popolazione anglofona mondiale (ovvero: ogni tanto c'è anche qualche americano e australiano). Io, se fossi nella tua situazione, farei quest'ultimo per principio... Il mondo non è solo il Regno Unito... asd
 
(2017-02-01, 16:40)Beefcotto87 Ha scritto: Al contrario, altri esami come PET, FIRST e simili, hanno un tetto massimo nella votazione, cosa che mi sembra un malus bello grosso!
Sì, ma la difficoltà è proporzionale al livello e dovresti avere già a priori un'idea del tuo livello di conoscenza dell'inglese, per scegliere l'esame più consono.
Comunque se prendi un punteggio basso (ma non troppo basso, se no sei bocciato e basta) ti conta come livello inferiore, se prendi un punteggio molto alto come livello superiore. Ad esempio, anni fa, quando a scuola ci offrirono la possibilità di fare il FCE (livello B2), quasi tutti i miei compagni di classe lo passarono con voti talmente bassi che contava loro come PET (livello B1), e alcuni avevano già il PET quindi persero tempo e soldi per nulla. A me invece l'insegnante di inglese aveva sconsigliato anche solo di provarci "per non farle fare brutta figura", ma l'ho fatto comunque (solo che sono andato come privatista, in un'altra scuola, senza dirle nulla... non sia mai che facesse brutta figura!) e l'ho passato con "grade A", quindi conta come CAE (livello C1).
Tanto è e resta carta straccia, fai TOEFL o IELTS.

(2017-02-01, 16:40)Beefcotto87 Ha scritto: Una volta scelto l'esame, come ci si prepara al meglio?
Ti dico già che in quelli Cambridge ESOL (tranne il CPE, che è più "free form" degli altri, da quanto si dice) ci sono delle specifiche regole divine e schemini inderogabili da seguire e delle idiosincrasie demenziali, specialmente nella parte di "speaking", e se non segui le regolette arbitrarie e fuori dal mondo e senza senso, perdi vagonate di punti. Ovviamente le regolette non te le dicono prima, gli schemini non li scrivono da nessuna parte, per saperli devi andare da un insegnante privato che sia in simultanea un esaminatore per questi ridicoli esami, o almeno abbia esperienza nel preparare la gente a sostenerli. Che magari non ti dirà la regola, ma almeno ha idea di cosa viene richiesto e cosa no e cosa viene punito arbitrariamente.
E forse è anche per questo che gli esami Cambridge ESOL non contano nulla: nello "speaking" sembra che più che la tua padronanza della lingua venga valutata la tua abilità di attenerti a un rigido schema completamente arbitrario su come comunicare col prossimo.

(2017-02-01, 16:40)Beefcotto87 Ha scritto: Le opzioni di studio principali sono: a- fare tutto da solo; b- fare da privatista, tramite scuole private esterne all'istituto che farà l'esame; c- seguire i corsi presso l'istituto che certificherà l'esame; d- fare da solo, ma con una seconda persona (o gruppi), senza corsi.
e- trova un insegnante privato che sappia quali follie del tutto arbitrarie (l'ho già detto "arbitrarie"?) servono per passare l'esamino e che sia disposto, non dico a dirti la regola aurea inderogabile e arbitraria e olistica, ma almeno a insegnarti cose utili alla preparazione all'esame.
La tua firma è old e molto 2010... [cit. myttex]
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Kokosekko per questo post:
Beefcotto87
Koko, ma per la preparazione ti riferisci sempre a PET, CAE, ecc...? Perché, avendomi comunque dato ragione, a questo punto opterei per IELTS e TOEFL!
Cita messaggio
Non ho capito, ti interessa perché vuoi un foglio su cui dici che sai l'inglese (quindi per lavoro o studio) o per imparare l'inglese meglio?
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
io mi sono trovato bene per la preparazione facendo l'esame in inghilterra alla fine di un corso lì sostenuto, se puoi, sia come tempo che come costi, io mi sentirei di suggerirti una soluzione di questo tipo. Saresti preparato da un organizzazione che conosce come verranno fatti i test, e soprattutto per la parte parlata e di ascolto essere lì da un po' di tempo aiuta. Per i pro e contro delle varie certificazioni non ho nulla da aggiungere a quanto già detto.
Cita messaggio
(2017-02-01, 18:34)Il Chimico Modenese Ha scritto: Non ho capito, ti interessa perché vuoi un foglio su cui dici che sai l'inglese (quindi per lavoro o studio) o per imparare l'inglese meglio?

Perché, non si possono fare entrambe le cose? ;-)  Il mio inglese è arrugginito, un corso male non farebbe! Certo, so che per studiarlo davvero bisognerebbe metterlo in pratica --> conoscere madre-lingua o andare all'estero, ma non è il momento...

(2017-02-01, 18:46)Damiano Ha scritto: io mi sono trovato bene per la preparazione facendo l'esame in inghilterra alla fine di un corso lì sostenuto, se puoi, sia come tempo che come costi, io mi sentirei di suggerirti una soluzione di questo tipo. Saresti preparato da un organizzazione che conosce come verranno fatti i test, e soprattutto per la parte parlata e di ascolto essere lì da un po' di tempo aiuta. Per i pro e contro delle varie certificazioni non ho nulla da aggiungere a quanto già detto.

Come già detto, non è il momento purtroppo! Già avevo esperienza per studio all'estero, con EF, ma ora non è fattibile, pur essendo l'idea migliore.
Cita messaggio
(2017-02-01, 18:25)Beefcotto87 Ha scritto: Koko, ma per la preparazione ti riferisci sempre a PET, CAE, ecc...?
Sì, perché gli altri non li conosco... ma ho l'atroce sospetto che non siano poi così diversi.

(2017-02-01, 20:00)Beefcotto87 Ha scritto: Perché, non si possono fare entrambe le cose? ;-) Il mio inglese è arrugginito, un corso male non farebbe!
Finché si tratta di togliere la ruggine e mettere qualche pezza alla tua preparazione va bene, ma tieni conto che, dal poco che ho visto, i corsi finalizzati a superare questi esami sono... finalizzati a superare questi esami. Non ne uscirai sapendo granché di più di quando sei entrato, per imparare una lingua ci vanno mesi/anni di pratica ed esperienza; ciò che ti consentirà di superare l'esame, alla fine, sono per la maggior parte l'esperienza e la conoscenza pregresse. E le regole arbitrarie da seguire scrupolosamente. asd
La tua firma è old e molto 2010... [cit. myttex]
Cita messaggio
(2017-02-01, 20:58)kokosekko Ha scritto: Sì, perché gli altri non li conosco... ma ho l'atroce sospetto che non siano poi così diversi.

Se ho passato il PET, allora non è impossibile dai XD Io ho sfiga nel capire queste cose, fidati!
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)