Estrazione dello iodio
Materiale occorrente:

Imbuto di vetro, beker da 100 mL, bacchetta di vetro, contagocce o pipetta, carta da filtro.

Reattivi:
- Tintura di iodio (in farmacia)
- acqua ossigenata 3,6 % cioè 12 volumi (in farmacia)
- acqua distillata o deionizzata
- acido cloridrico diluito (acido muriatico)

Modo di operare:

A 50 mL di Tintura di iodio si addizionano 5-10 mL di acido cloridrico al 5-10%. Quindi si agita e si versa a gocce il perossido d'idrogeno. Continuando nell'aggiunta si noterà ben presto un netto cambiamento di colore della soluzione di iodio, che passerà da bruno a giallo ambra. Contemporaneamente si vedrà sul fondo un deposito nerastro di iodio. Quando la soluzione sarà abbastanza chiara si potrà interrompere l'aggiunta di acqua ossigenata. Le quantità non sono molto importanti.
Lasciare depositare bene la soluzione, quindi decantare conservando il corpo di fondo costituito dallo iodio.
Risospendere con un po' di acqua distillata e ripetere la decantazione. Quindi filtrare su carta, lavando con altra acqua il precipitato.
Senza seccare il filtrato, asciugarlo per spremitura tra fogli di carta assorbente, senza toglierlo dal filtro. Quindi riporlo in vaso chiuso, ancora leggermente umido. A temperatura ambiente lo iodio sublima facilmente, quindi deve essere tenuto in recipiente ben chiuso.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
NaClO
E qui ci sta a fagiolo il miniquiz per gli studenti del forum:

-sapendo che la tintura di iodio è una sol. idroalcolica di iodio e ioduro di potassio, scrivere la reazione che avviene nella preparazione precedente.
Rolleyes
Cita messaggio
Dove li vedi gli studenti? Mi sa che una volta partito il Drako...restiamo tu e io (poveri veci...) e i Nostri Sig.ri Padroni del Forum.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Ma porco giuda, porco cane, ecc., (come diceva Enzo Janacci) lo so che hai ragione, ma è più forte di me! Non riesco a capacitarmi che non ci sia in giro nessuno che carabattoli di chimica, che provi a far qualcosa con ampolle e alambicchi, che tenti di spingersi oltre il problemuccio dato dalla professoressa... Sono un illuso, lo so! -_-
Cita messaggio
(2009-03-29, 20:56)al-ham-bic Ha scritto: E qui ci sta a fagiolo il miniquiz per gli studenti del forum:

-sapendo che la tintura di iodio è una sol. idroalcolica di iodio e ioduro di potassio, scrivere la reazione che avviene nella preparazione precedente.
Rolleyes

IOIOIOIOIO!!
vediamo... provo eh (ripeto che non ho mai fatto 'sta roba, ma mi tenta!)
Anzi... no azz! Se mi dite la formula della tintura di iodio provo!

Ciao!

*Fischietta**Fischietta**Fischietta*



Cita messaggio
Myttex, apprezziamo la tua buona volontà, ma se chiedi la FORMULA della tintura, ahi, ahi, ahi... azz!
Ho già detto che la tintura è una soluzione di:
acqua H2O
etanolo CH3-CH2-OH
ioduro di potassio KI
iodio I

Le soluzioni non hanno formula, sono soluzioni! Che poi queste sostanze possano reagire con delle altre è un altro discorso. Ci siamo fin qui? :-S
Cita messaggio
Allora... è... H2O + CH3-CH2-OH = I + KI

Dico bene? (no)

aahaha
ciao!



Cita messaggio
(2009-03-31, 18:23)myttex Ha scritto: Allora... è... H2O + CH3-CH2-OH = I + KI
Dico bene? (no)
aahaha
ciao!

Ti sei già risposto! Traduco in parole quello che hai scritto:

-"faccio reagire acqua e alcool e ottengo iodio e ioduro di potassio"-

Dimmi tu se una cosa del genere sta in cielo, in terra o in nessuno dei due luoghi azz!
Cita messaggio
Allora....

CH3-CH2-OH + KI = H2O + I

Diiico bene? (sempre, no)

Ciao!



Cita messaggio
No!

2KI + 2HCl + 3H2O2 ---> I2 + 2KCl + 4H2O + O2

Lo iodio in soluzione idroalcolica, mancando il KI, precipita.
L'alcol un po' abbassa la resa, ma la quantità presente è esigua.

Ragazzo devi studiare di più...asd
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)