Etilsolfato di sodio
Torno con una sintesi. I reagenti sono alla portata di tutti e la procedura è fattibile, anche se richiede più pazienza di quanto non sembri.
Io ho postato in inorganica, ma in caso spostate pure.

Ho trovato questa procedura su erowid:
https://www.erowid.org/archive/rhodium/c...lkane.html (fine pagina)

Il sodio etilsolfato può essere utilizzato per produrre nitroetano mediante distillazione a secco con sodio nitrito.

Mi chiedo se utilizzando alcoli diversi dall'etanolo si possano ottenere i derivati corrispondenti. Sarebbe molto interessante. 
Cosa ne pensate? Si può adattare questo metodo per produrre altri nitroalcani?

REAGENTI
- Etanolo 98%
- Acido solforico 95%
- Carbonato di calcio
- Carbonato di sodio

PROCEDURA
Porre 150 ml di etanolo 98% in un pallone e aggiungere, lentamente e sotto agitazione, 60 ml di acido solforico concentrato. Ho usato l'alcol etilico denaturato, ma bianco. I reagenti dovrebbero avere il minor contenuto d'acqua possibile.
Scaldare a riflusso per un’ora, senza superare i 140°C, altrimenti l'etil solfato che si forma tende a reagire con l'etanolo in eccesso formando dietil etere. La miscela ingiallisce parzialmente. Far raffreddare e versare in 750 ml d’acqua fredda.

        

Aggiungere carbonato di calcio fino a pH neutro: dovrebbero servirne circa 90 grammi. Questa fase è particolarmente critica.
Il carbonato infatti va aggiunto sotto forte agitazione, in polvere fina e a dosi molto piccole, ad esempio utilizzando una spatola o un colino. Infatti se le aggiunte sono troppo abbondanti si forma uno strato di solfato di calcio che passiva il carbonato e lo rende poco reattivo. Inoltre dopo un po' l'agitazione magnetica diventa molto difficoltosa.
Terminate le aggiunte (occorre anche più di un'ora), la miscela deve risultare neutra.

   

Scaldare a 60-65°C ed effettuare rapidamente una filtrazione, che risulterà piuttosto faticosa a causa dell'abbondante precipitato. Lavare il residuo sul filtro con acqua calda, che andrà aggiunta al filtrato.
Aggiungere, sotto agitazione, goccia a goccia, una soluzione satura di sodio carbonato, fino ad arrivare a pH nettamente basico. In questo modo si converte il calcio etilsolfato nel sale di sodio corrispondente.
Filtrare fino a limpidezza, lavando il residuo con poca acqua.
Evaporare il filtrato finché non compaiono i primi accenni di cristallizzazione.

   

Raffreddare a bagno di ghiaccio e far asciugare in un essiccatore, poiché il prodotto è molto igroscopico. Bastano pochi minuti all'aria per farlo inumidire.
La resa della reazione è molto bassa di per sè, ma nel mio caso è stata ancora peggiore. Ho ottenuto 26 grammi di prodotto.
Le perdite più alte le ho avute nella fase di neutralizzazione con il calcio carbonato. L'ancoretta non riusciva a mantenere bene l'agitazione e la filtrazione senza usare il vuoto si è rivelata molto fastidiosa, con il precipitato che ha assorbito parecchio liquido e fatto quindi abbassare ulteriormente la resa.

        
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano ohilà per questo post:
quimico, Mario, TrevizeGolanCz, luigi_67, fosgene, Beefcotto87, ClaudioG., anthonysp, Hamiltoniano, Claudio, Rocco451
Che denaturante è stato usato per l'alcol? Torno a dire che se è denaturato col solo bitrex ben venga l'uso del denaturato.
Magari in alcuni ambiti non sarebbe adatto, però per sintesi come queste penso si possa chiudere un occhio o sbaglio?

Mi rendi invidioso, perché hai lavorato per terra , con una piastra da campeggio e con reagenti banali e sei riuscito comunque a tirar fuori una sintesi che fa la sua bella figura sul forum.
Morale: 100 Kg di vetreria e 200 Kg di reagenti esotici e non servono a ben poco se dopo non si è capaci a tirar fuori un alcun che di interessante!
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano TrevizeGolanCz per questo post:
ohilà, luigi_67, ClaudioG.
(2016-09-20, 10:01)TrevizeGolanCz Ha scritto: Che denaturante è stato usato per l'alcol? Torno a dire che se è denaturato col solo bitrex ben venga l'uso del denaturato.
Magari in alcuni ambiti non sarebbe adatto, però per sintesi come queste penso si possa chiudere un occhio o sbaglio?

Mi rendi invidioso, perché hai lavorato per terra , con una piastra da campeggio e con reagenti banali e sei riuscito comunque a tirar fuori una sintesi che fa la sua bella figura sul forum.
Morale: 100 Kg di vetreria e 200 Kg di reagenti esotici e non servono a ben poco se dopo non si è capaci a tirar fuori un alcun che di interessante!

Sì, è denaturato con solo bitrex. Va benissimo come solvente, oppure in sintesi come queste in cui se ne usa un eccesso enorme.
E' inutile sprecare quello alimentare.

Eh, mi ricordo che Max una volta aveva detto che il barattolo più vuoto nel suo lab era quello del tempo. Ora lo capisco.  asd
Non trovo mai una giornata libera. azz! E quante cose ci sarebbero da fare anche con reagenti semplici...
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)