HF e Cu
Buongiorno a tutti,
come al solito vi faccio delle domande assurde asd
il mio amato HF riesce a scogliere il Cu???
O ci riesce solo il nitrico che non ho???
grazie a tutti anime pie :-P
Cita messaggio
nn ci riesce...nn abbastanza ossidante...considera che HF è un po come HCl! l'ossidante è l'H+ in tutti e due i casi dato ke l'anione nn ha nessuna forza ossidante..
Cita messaggio
Secondo me oltre al nitrico si può usare H2SO4 + H2O2 130vol a caldo... dovrebbe scioglierlo ugualmente. Altrimenti se hai un nitrato puoi fare una soluzione di sale nitrato + H2SO4 e immergerci il rame. Va bene un qualsiasi nitrato penso, tipo d'ammonio, di sodio, di potassio, ecc... quello d'ammonio è facilmente reperibile nelle confezioni di ghiaccio istantaneo, lo vendono in farmacia a poco abbastanza puro.
Cita messaggio
L'acido fluoridrico non attacca il rame.
La motivazione di chimico è più che attendibile vanno però tenuti a mente alcuni fattori importanti legati ai potenziali.
Ad esempio infatti l'acido bromidrico riesce ad attaccare il rame, sebbene il rame abbia un potenziale maggiore dell'idrogeno e lo ione bromuro sia un debolissimo ossidante.
Succede che durante la reazione vengono a formarsi dei complessi che essendo pochissimo dissociati modificano il valore del potenziale della coppia ione/metallo ottenibile con l'equazione di Nernst.
La reazione del rame con l'acido bromidrico da il complesso H2CuBr3 (n ox. Cu = +1)

In calcoli questo significa (a temperatura ordinaria chiaramente):

E = E° + 0,0591 log [H2CuBr3]

ora, essendo la specie generatasi molto poco dissociata il suo valore sarà piccolissimo e il logaritmo tanto negativo da poter rendere tutto il potenziale negativo e quindi minore di 0 ossia del potenziale dell'idrogeno.
Per tal motivo il rame può essere attaccato dall'acido in questione.

Nel caso dell'acido fluoridrico non si forma nessuna specie poco dissociata; pertanto l'acido non attaccherà come già detto il rame.

Per attaccare il rame senza utilizzare acido nitrico ti puoi servire della reazìone del perossido di idrogeno con acido cloridrico. (occhio a non usarli concentrati sennò si sviluppa cloro).
Oppure ti puoi costruire una cella elettrolitica con anodo in rame e farci l'elettrolisi di una soluzione satura di NaCl.
In tal caso purtroppo dovrai stare attento al cloro sebbene la sua produzione sia gestibile (basta aprire il circuito).

Saluti.
Cita messaggio
io la prima volta ke portai il rame in soluzione (ai tempi che 1 bicchiere di plastica era il mio miglio pezzo di ''vetreria'') usai 2 elettrodi di rame (due fili elettrici) e in soluzione misi Na2CO3...cosi che il rame che passava in soluzione precipitava sotto forma di carbonato! poi per decantazione (ancora nn esistevano i filtri), raccoglievo tale carbonato e lo scioglievo in HCl al 10%...ecco come facevo il cloruro di rame(II) :-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)