Islam - cosa ne pensate ?
Recentemente mi sono informato meglio su questa religione anche a seguito all'arresto di 2 membri di una cellula terroristica in Sicilia
( eh si, sono arrivati anche qui ) e devo ammettere di aver sconvolto la mia precedente visione del fenomeno. Per sconvolto intendo in peggio.
Molto in peggio. Ne davo un giudizio assai buonista e superficiale.
Comunque non voglio influenzarvi nelle risposte, vi invito a postare qui la vostra visione su questo tema e a raccontare gli episodi che hanno contribuito maggiormente a costruirla.
" Non veni pacem mittere sed gladium " - Mt 10,34
Cita messaggio
E' un tema religioso-culturale sul quale ammetto la mia ignoranza. Le mie - poche - informazioni nascono solo da tv e giornali, e non da esperienze vissute.
Ad ogni modo credo ragionevole pensare che sull'islam giri molta disinformazione, tanto pregiudizio, e tanta ignoranza.

Per la mia ignoranza, non ho elementi sufficienti per esprimere un giudizio approfondito.
Cita messaggio
Ma non era la trama di una puntata di Montalbano?
Cita messaggio
Quoto arkypita, la disinformazione è molta ed anche il pregiudizio.
Questi purtroppo sono nati dai terroristi e tutti coloro che operano per l'avanzare della loro idea.
Accadrebbe lo stesso se fossero alcuni gruppi di cattolici ad operare atti terroristici.
C'è Islam ed Islam.
Si parla di quello del Corano?
Il libro è ricco di riferimenti alla guerra e alla distruzione dei non credenti.
La stessa cosa si trova anche nella Bibbia, vedi le 10 piaghe d'Egitto, i 40 anni nel deserto, le guerre contro le nazioni confinanti la terra promessa.
Un altro esempio è la prova che doveva affrontare Davide prima di diventare re: uccidere 100 avversari.
Bene, il Signore fa franare una montagna e 100 nemici vengono travolti dai massi. Tutto questo per aiutare Davide...
Quindi non c'è grande differenza fra i due testi.
Quello che conosciamo noi è l'islam originale che è stato influenzato da altre culture.
Gli Arabi erano in origine un popolo non battagliero, ma vennero conquistati dai Turchi, un popolo dedito alla guerra di origine Mongole.
I turchi che in origine non erano islamici decidono quindi di operare da predicatori con l'unico mezzo che conoscevano, la guerra.
Non che i cattolici non abbiamo fatto lo stesso fra crociate, Inquisizione etc...-_-
L'islam si è spezzato in 2, una parte più moderata ed una più estremista (quella che noi sentiamo in TV insomma).
La situazione in cui ci troviamo oggi secondo me è causata dall'arrivo strafottente dell'Occidente in queste terre.
La scusa è quella di istituire maggiori libertà e migliorare la vita della popolazione (sì certo, come no...)
Noi restiamo scandalizzati di come in quegli stati la religione sia impastata con la politica, ma a pensarci bene questa era la nostra situazione di qualche secolo fa.
Secondo me è questo che più ci fa strano.
Se non avessimo mai messo piede nelle terre Islamiche negli ultimi 70-80 anni secondo me non sarebbe ancora nato il Terrorismo Islamico, questo è uscito a causa della nostra intromissione.
Un esempio di cui sentiamo parlare ma non molto? La nascita di Israele nel 1948, causò moltissime agitazioni e continua ancora oggi a causarle.
Finisco in OT: secondo alcuni una società di evolve attraverso 3 stadi: 1)Religione 2) Economia 3)Scienza.
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano TrevizeGolanCz per questo post:
Copper-65, fosgene, MarcoA
Io devo dire di essere partito con il considerarli semplicemente vittime che reagivano all'invasore occidentale con l'unico strumento efficace in base alle loro possibilità: il terrorismo.
Di recente invece ho capito, informandomi meglio, che la verità non è proprio così.
Intanto loro a differenza del cristianesimo si sono diffusi SOLO con la spada sin dall'inizio con Mohammed.
Era proprio il profeta a guidare le battaglie ( invasione di popoli inermi ) perchè autorizzato da Dio.
Una volta conquistato un territorio le conversioni all'Islam venivano estorte con la forza o con l'esclusione sociale.
L'obiettivo di questa guerra santa era ed è la conquista del mondo intero ( e la conversione naturalmente ), perchè l'Islam è l'unica religione, quella che ti salva dall'oscurità quindi invadendo, uccidendo e massacrando loro ti stanno aiutando ad uscire dal buio. E inoltre siccome la sharia è la legge di Dio e Dio non si critica perchè non sbaglia mai essendo appunto Dio, tutte le altre forme di diritto devono essere cancellate. Al giorno d'oggi quindi secondo loro la libertà di parola, la democrazia e tutti i diritti duramente conquistati dall'Occidente sono da eliminare e sostituire con la sharia. Lo so che la Chiesa ha fatto più o meno le stesse cose ma la differenza sta che nei Vangeli non c'è nessuna esortazione alla guerra anzi c'è l'opposto. La differenza fra Cristo e Mohammed è questa qui. Il Cristianesimo ha vissuto un periodo " assassino " e l'ha superato. L'Islam non lo supererà mai, perchè è scritto nel loro libro sacro.
Sono i vari imam e Gran Muftì che dicono che non esiste Islam moderato. Lo si è o non lo si è islamici e se lo si è allora lo scopo della vita è la jihad, la guerra santa di liberazione del mondo ( cioè distruzione del mondo ).
Tornando ai giorni nostri vedo storie che si ripetono dopo queste missioni di pace occidentali. Lasciando perdere quella afgana che è solamente invasione bella e buona partiamo dall' Iraq. Era un paese retto da una dittatura militare ma laica, che usava la forza contro ogni tentativo di golpe da parte dei Fratelli musulmani ( gli estremisti islamici noi li chiamiamo ).
All'arrivo della NATO questi si sono dimostrati compiacenti verso gli invasori ed oggi sono al governo. Entrati al governo instaurano la sharia ( più o meno mascherata ) iniziano da subito a perseguitare cristiani ed ebrei.
Libia: anche qui una dittatura mezza laica. Arriva la NATO e aiuta i Fratelli Musulmani a fare la rivolta. Abusivamente questi continuano a esercitare il potere anche contro il governo legittimo. Iniziano le persecuzioni delle minoranza.
Tunisia: fanno la rivolta da soli. Con le elezioni va al governo il partito islamico. Fa una costituzione sharia friendly. Iniziano le persecuzioni degli oppositori e dei tunisini che si tengono alla larga dalla religione.
Egitto: Rivoluzione. Morsi va al governo. Iniziano le persecuzioni dei cristiani copti.
Siria: dittatura militare laica. La NATO occultamente aiuta i " ribelli " a rovesciare il potere. Nei luoghi liberi iniziano le persecuzioni dei cristiani.
Cioè, loro sono fermi al Medioevo e noi li stiamo aiutando a prendere il potere ed una volta raggiunto lo usano contro di noi. Noi siccome laici ce ne freghiamo dei cristiani massacrati. Ma è questo il significato di laico ? E perchè allora aiutiamo un'altra religione fa pulizia etnica della nostra ?
" Non veni pacem mittere sed gladium " - Mt 10,34
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano zodd01 per questo post:
TrevizeGolanCz
Io in genere io inizio a farmi le mie idee ricercando l'origine dell'oggetto, e in questo caso l'origine delle religioni, le quali principali (o magari le più comuni nella nostra società occidentale): cristianesimo,islam e ebraismo, sono molto vecchie, e mi chiedo, se mi fossi trovato a seguirle in tempi passati, sarebbe stato più giusto seguirle nei loro concetti più radicali ??? Esempio: nella bibbia (deuteronomio) vi è scritto che un uomo che scopre sua moglie non vergine può lapidarla.Oggi sarebbe impensabile, ma 2000 anni fa, non sarebbe stato normale ??? Oppure i romani sconfiggono un nemico, e per pietà ai sopravvissuti gli permettono di vivere, da schiavi.Anche ciò oggi sarebbe assurdo, ma se provassimo a ragionare co una mente di 2000 anni fa sarebbe stato un atto che valeva un buon titolo di "buono".
Ciò che voglio dire è che la morale viene contestualizzata più facilmente delle religioni, che rimangono più saldamente ancorate.A sua volta ci sono religioni che si fanno contestualizzare più facilmente e altre meno, in questo caso l'islam, ma ciò non sta a valutare qual'è la migliore, semplicemente che esistono terroristi islamici perchè si trovano una società del 2013, ma si comportano come se fossero nell'anno 1000.
Parlo da ateo, quindi non faccio favoritismi, ma l'argomento era l'islam.
In physica veritas!
Cita messaggio
Si concordo con te Davide sul fatto che alcune pratiche potevano andare bene 2000 anni fa. Ma sia gli ebrei che i cristiani hanno superato quei tempi bui. Quello che non riesco a capire è il perchè la società occidentale attuale non si difende da questa minaccia, anzi la ignora e ne subisce i soprusi in silenzio. Prova a andare apertamente contro un musulmano e vedrai che verrai immediatamente preso per razzista ( anche se non c'entra nulla ). Vedi i casi tipo un acquapark in Lombardia, dove degli islamici volevano a tutti i costi affittare il posto ad un prezzo dettato da loro e con i bagnini tutti maschi. Il proprietario si rifiuta e così parte la denuncia per razzismo con tanto di lettera dell' UCOII al presidente della Repubblica ! A Jesolo non danno più lavoro di bagnino alle donne per non offendere gli ambulanti islamici che passano sulla spiaggia. Ma vi rendete conto, perchè tutti si piegano a queste cazzate, come dicevi tu, di 2000 anni fa ? Non le avevamo superate noi ?
" Non veni pacem mittere sed gladium " - Mt 10,34
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano zodd01 per questo post:
NaClO3
io posso fare solo una considerazione, è triste vedere le tre religioni monoteiste derivanti dalla religione di Abramo combattersi così accanitamente tra loro per una cosa che tutto sommato non esiste fisicamente ma è solo una speranza che permette all'uomo di non impazzire o entrare nello sconforto all'idea che tutto finisce con la morte.
Per il resto sono d'accordo con zodd1 è ora di smetterla di essere accondiscendenti con chi non lo è con noi che viene nel nostro paese e vuole imporre il suo modo di vivere
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano zeffiro62 per questo post:
NaClO3, zodd01
Solo una piccola precisazione: Israele nel 1948 nasce su terreni regolarmente acquistati da parte di famiglie ebree fuggite dal nazismo o ghettizzate nei territori tedeschi. I terreni furono venduti dagli emiri arabi a "insaputa" della popolazione araba: quando nacque Israele la popolazione araba fu "sfrattata".
Purtroppo il problema maggiore delle persone di religione musulmana è esser cresciuti in un ambiente in cui il potere religioso, economico e politico viene amministrato con il metodo "lasciamoli ignoranti che li governiamo meglio".
Quando emigrano, avviene lo shock culturale: dall'abbigliamento allo scoprire che sì, l'Olocausto è esistito e non è una bugia dei sionisti dei complotti pluto giudaici.
Cita messaggio
Fin quando portavano soldi, l'emiro di Palestina non apriva bocca contro gli ebrei. Quando vide messa in discussione la propria autorità iniziarono a collaborare con Hitler, sì perchè l'organizzazione dei Fratelli Musulmani è nata nel 1928 e da subito il Gran Muftì di Palestina trovò intesa con i nazisti. Quello che non capiscono i governanti buonisti europei è che l'Islam ha smesso di essere una religione ed è diventata una ideologia politica totalitaria. E le ideologie non possono avere pari dignità di fronte allo Stato specialmente se mirano alla distruzione dello stesso. Ad operare questa trasformazione è stata proprio quell'organizzazione che dicevo prima. Il fondatore Hassan al-Banna pose l'Islam come soluzione a tutto sia nel sociale che nell'economia e nella politica, la sharia come l'unica legge. Per chi volesse approfondire posto il link di un documentario andato in onda sulla TV norvegese. Fra gli intervistati persino il fratello di Hassan, Gemal.

https://www.youtube.com/watch?feature=pl...d_ZRCMf1ek

Buona visione.
" Non veni pacem mittere sed gladium " - Mt 10,34
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)