L'anima del matraccio
C’era una volta, fino non molto tempo fa, un bellissimo matraccio dalle sinuose forme che amava prendere il sole stando dinanzi a tutti gli altri matracci che belli come lui non erano.
Un giorno però il suo padrone portò a casa altri matracci:
“BASTA!!! Non ne posso più di voi, siete troppi e nessuno vi vuole.”
Difatti il padrone, che era assai gentile solitamente con l’altra vetreria, portava uno strano rancore verso i matracci colpevoli a suo dire di occupare fin troppo spazio. Il suo odio malato verso di loro lo portò a rinchiuderli tutti dentro una scatola, messi uno sopra l’altro, col pericolo che si rompessero il collo fra di loro.
Anche lui, il suo matraccio prediletto, finì assieme agli altri, forse il padrone con gli occhi offuscati dalla rabbia non lo aveva riconosciuto o forse lo aveva abbassato a semplice soprammobile e si sa che le cose vecchie prima o poi vengono buttate.
Passarono i mesi e qualcosa venne a mancare al nostro matraccio, noi diremo una scheggia di vetro, ma in realtà si trattava del suo cuore, ormai vuoto era imploso lasciando un marcato segno sulla superficie di vetro.
Quando il padrone lo scoprì in lui il germe della pazzia attecchì, la sua smania di protagonismo lo portò a montare su un piccolo teatrino a cui assistettero inorriditi 3 suoi conoscenti, videro il padrone prendersi gioco del matraccio morente facendolo continuamente cadere per terra nel tentativo di frantumarlo.
Quando la sua agonia ebbe fine (e non fu cosa immediata) l’anima del matraccio decise di vendicarsi del suo padrone anche a danno dei suoi simili.
Fu così che nei giorni successivi al padrone accaddero due avvenimenti per niente piacevoli, uno dei suoi clienti si lamentò del pacco ricevuto, il pacco era ottimo, ma un refrigerante si era rotto e fu anche truffato su subito.it sull’acquisto di una console. Chi mai lo convinse di comprare console e non vetreria su subito.it? Cosa gli è saltato in testa?
Probabile sia stata l’anima del matraccio che ancora aleggia nella stanza dove dorme, dato che non ne ha ancora gettato i resti, e che durante la notte gli ha sussurrato consigli sugli acquisti.
 
MORALE: non rompete vetreria
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano TrevizeGolanCz per questo post:
ClaudioG., kokosekko, luigi_67, LuiCap, RhOBErThO, ohilà, NaClO
Ahahahahahahahaha

E' la giusta punizione per aver distrutto un povero matraccio che ti aveva dato tanto.

Durante le notti l'anima dannata del matraccio girerà nella tua camera da letto generando rumori di vetri che si infrangono e tu, svegliandoti tutto sudato avrai la sensazione di dormire su un letto di matracci che si stanno per rompere...

Chiama un esorcista... :-D :-D
Cita messaggio
Ghostwriter *clap clap*
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Così impari:non si maltrattano i matracci!
Chiama l'artiglass,così esorcizza il magazzino...
Saluti,
Riccardo
"L'importante è non smettere mai di farsi domande.La curiosità ha buoni motivi di esistere."
                                                                      -Albert Einstein-
Cita messaggio
Dopo essere stato derubato dei suoi averi il padrone non smise di voler quella maledettissima console, lui che è contrario alle console e vuole solo Pc!!
Alla fine una figura emerse dal web per fargli una proposta, l'ennesimo farabutto?
Una ragazza per di più carina che vendeva una console appena acquistata giusto il mese prima. La faccenda sembrava pericolosa.
Il padrone quindi prese con se la sua donzella, avrebbe pensato lei a proteggergli le spalle. Lei armata di spray al peperoncino (che però dimenticò a casa) lui invece al fianco portava il suo spadone, l'ombrello, ed in tasca una penna bic, il ricordo degli avvenimenti in quarta superiore ancora impressi nella mente.
"la penna ne ferisce più della spada, letteramente" Cit. Luca Amici
Entrarono in casa della commerciante timorosi di sentire la porta sbattere all'improvviso e veder spuntare dall'ombra dei tizi sospetti.
Il padrone quindi usò un attacco ad area: cominciò a parlare per circa 90 minuti in modo da assicurare lo svenimento a tutti meno che a lui ed alla sua
donzella ormai abituata alla parlata facile del padrone. Alla fine la commerciante era onesta e l'acquisto conveniente, più conveniente di quello del truffatore.

Erano le 22:30 ed il padrone magnanimo diede il permesso alla commerciante di mangiare, pensava avesse già mangiato, ma così non era stato.

Tornato a casa mise sulla scrivania la console e sopra la console i matracci che sono usciti dalla scatola per abbellire la scrivania della dolce metà del
padrone. Un giorno il padrone li porterà a Murano a far visita ai forni.

MORALE: portati sempre una bic in tasca per sicurezza, anzi meglio una stilografica, fa più male quando la infilzi nelle carni dei tuoi avversari
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano TrevizeGolanCz per questo post:
ClaudioG., NaClO
L' anima del matraccio
Capitolo 3: A mamma tua non si dicono le bugie

La console stava sul tavolo col relativo gioco tanto desiderato, ma nel suo cuore il padrone sentiva mancare qualcosa...altra vetreria. Questa domenica il padrone ha acquistato solo dei libri, ma son di carta mica di vetro e l'astinenza si fa sentire.
Se solo quei 200 euro fossero nuovamente fra le sue mani il padrone potrebbe sfamare la sua voglia di vetro, ma il suo lato tirchio glielo impedisce, nel portafoglio mancano soldi e quindi la vetreria è un lusso che non può permettersi.
I tentativi di recuperare i soldi sono vani, il truffatore è sparito e di lui rimangono solo numeri di cellulari ormai inesistenti. Eppure un'idea di dove abita ce l'ha e magari un'occhiata alle pagine bianche potrebbe aiutarlo. E così fu!!! Eccolo...ECCOLO il suo numero di casa! O meglio...quello della madre. Sicuramente lassù nel cielo qualcuno l'ha aiutato, perché fatto sta che il giorno dopo quel numero di casa scomparve dal sito di pagine bianche 0.0...
Chiama e riceve risposta dalla madre di costui che a quanto pare era ben conscia del passato del figlio, ma non pensava, dato che lui glielo aveva giurato, che ancora facesse queste cose!
Seguono infinite scuse ed un numero di cellulare, quello vero!

Promesse ed ancora promesse, fino ad oggi quando verso le 14:30 il padrone riceve un messaggio dal truffatore che gli comunica che nel frattempo gli ha ridato indietro 100 euro!
Gli altri fra pochi giorni.
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano TrevizeGolanCz per questo post:
NaClO, RhOBErThO, ClaudioG.
Le Mamme hanno un potere énorme... si si
_________________________________________
When you have excluded the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Cita messaggio
È il matraccio che ti ha perdonato...
Saluti,
Riccardo
"L'importante è non smettere mai di farsi domande.La curiosità ha buoni motivi di esistere."
                                                                      -Albert Einstein-
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)