Moli equilavlenti
Non ho ben capito se e quando vanno usati.. Nelle titolazioni redox vanno usati? se si come? Non riesco a capire di che farmene.. non posso utilizzare la stechiometria di reazione per risolvere tutti i calcoli? (es calcolo di moli, grammi ecc.)
Cita messaggio
La normalità solitamente è sempre sostituita dalla molarità perchè più "comoda" ma in alcuni casi potrebbe essere utile. Nelle titolazioni redox ad esempio la normalità è utile visto che non c'è da scriversi la reazione chimica e non c'è da bilanciarla , si scrivono solo le coppie redox e si usano gli elettroni scambiati come ben sai. Questo ti consente di risparmiare tempo e calcoli secondo me, non badando alla stechiometria della reazione ma utilizzando gli equivalenti. Comunque non è sbagliato utilizzare come hai detto te moli e grammi, semplicemente in una redox la normalità è più conveniente.
Anche se tanti dicono che la normalità è ormai abbandonata in molti laboratori viene ancora usata ed è bene quindi saperla sempre
La ricerca in fisica ha mostrato, al di là di ogni dubbio, che l'elemento comune soggiacente alla coerenza che si osserva nella stragrande maggioranza dei fenomeni, la cui regolarità e invariabilità hanno consentito la formulazione del postulato di causalità, è il caso. 
-Erwin Schrodinger 
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano thenicktm per questo post:
ketty_slash
(2016-01-14, 18:48)thenicktm Ha scritto: La normalità solitamente è sempre sostituita dalla molarità perchè più "comoda" ma in alcuni casi potrebbe essere utile. Nelle titolazioni redox ad esempio la normalità è utile visto che non c'è da scriversi la reazione chimica e non c'è da bilanciarla , si scrivono solo le coppie redox e si usano gli elettroni scambiati come ben sai. Questo ti consente di risparmiare tempo e calcoli secondo me, non badando alla stechiometria della reazione ma utilizzando gli equivalenti. Comunque non è sbagliato utilizzare come hai detto te moli e grammi, semplicemente in una redox la normalità è più conveniente.
Anche se tanti dicono che la normalità è ormai abbandonata in molti laboratori viene ancora usata ed è bene quindi saperla sempre

Ma quindi se seguo la stechiometria di reazione i calcoli dovrebbero venire uguali?
Cita messaggio
Si, se il procedimento è giusto. Usare normalità o molarità alla fine i risultati finali sono sempre quelli
La ricerca in fisica ha mostrato, al di là di ogni dubbio, che l'elemento comune soggiacente alla coerenza che si osserva nella stragrande maggioranza dei fenomeni, la cui regolarità e invariabilità hanno consentito la formulazione del postulato di causalità, è il caso. 
-Erwin Schrodinger 
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano thenicktm per questo post:
ketty_slash
Grazie mille! No perchè convertire da normalità a molarità non sempre mi è facile.. è vero io sono all'università e non la stiamo usando molto in laboratorio e in generale!  Blush
Cita messaggio
Niente :-)
Per la conversione più che altri devi stare attenta al tuo Z (si chiama in tanti modi come "u", "vo", valenza operativa) che cambia a seconda della reazione
La ricerca in fisica ha mostrato, al di là di ogni dubbio, che l'elemento comune soggiacente alla coerenza che si osserva nella stragrande maggioranza dei fenomeni, la cui regolarità e invariabilità hanno consentito la formulazione del postulato di causalità, è il caso. 
-Erwin Schrodinger 
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano thenicktm per questo post:
ketty_slash




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)