Piccoli insetti sul monitor del pc al microscopio
Salve a tutti, eccomi di ritorno con un bel quesito biologico: qualche giorno fa accendendo il pc noto dei pixel bruciati sullo schermo e avvicinandomi noto che si spostano! terrorizzato cerco su internet e pare che possa capitare (specialmente a schermi samsung ma forse è solo perchè sono i più comuni) che si presentino questi esserini. I miei sono grandi al massimo 0,5cm, bianchi.
Nessuno sa da dove vengano, cosa mangiano e come sono fatti. Per questo ho spolverato il mio microscopio e ho fatto qualche foto, Magari qualcuno può darmi una mano.

La webcam del microscopio non ha i driver per win8 quindi le foto le ho fatte con una compatta, scusatemi la bassa qualità.

Una foto è ad alto contrasto e una colorata entrambe a x60.

Ho provato il primo e il secondo giorno a rimuoverli meccanicamente con un panno, per fortuna sono esterni e non nel monitor come ho letto da qualche parte, però il giorno dopo ricompaiono quindi ci deve essere un nido o qualcosa del genere.
Ho notato che si fanno vivi appena accendo il pc ma dopo un po' non si vedono più quindi forse li dà noia la forte luce che viene dal monitor.
Adesso vorrei sinceramente sbarazzarmene senza buttare lo schermo. pensavo di mettere il monitor in un sacchetto chiuso insieme a qualche insetticida per un giorno, che ne pensate?

Help please! Theiden

   
   
Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente.
Alphonse Elric
sito web; canale YT
Cita messaggio
Scusa Theiden tu hai quei cosi sul tuo monitor ? Assolutamente non è terrestre !!!

Eliminazione degli infestanti con metodo "INZULFURU", vecchio metodo di conservazione di legumi e graniglie secche.

Prendi il monitor alieno e chiudilo in un bidone o comunque contenitore rigido, facendo ben poggiare il monitor per sul fondo.
Metti un contenitore o becher sul fondo del bidone, o anche in alto,preferibile per il CCl4, vicino o a fianco del monitor alieno con uno dei seguenti solventi o miscela elencati in ordine di efficacia :
Tetracloruro di carbonio, Alcol isopropilico/Acetato di etile, Alcol metilico

Chiudi il bidone ed attendi qualche giorno che tutto l'ambiente di contenimento si sia ben saturato dei vapori del solvente..più attendi più alieni muoiono..se insisti elimini la colonia testa di ponte per l'invasione terrestre.

Dopo qualche giorno puoi aprire il contenitore, hai disinfestato il monitor. Se ricompaiono subito..alla prima accensione...disinfesta i tessuti/sedia accanto a te e cerca un riparo l'invasione terrestre è imminente!!!

Credo che siano alieni tipo acari e il trattamento proposto dovrebbe funzionare. Aspetta comunque almeno 5/6 giorni prima di riaprire il contenitore con il monitor.
*Hail* Sirio è lucente <==> Pepi è stabile e perfetto *Hail*
Cita messaggio
Una bella fumigazione della stanza con HCN, e bada ben di sigillarla a tenuta stagna! Apparte gli scherzi, quello della prima foto mi sembra un Sarcoptes scabiei, ma non ne sono certo, in quel caso mi preoccuperei un pò e irrorerei la stanza con benzoato di benzile.
Se non risolvi... HCN ! *Fischietta*
Saluti. c.d.
comandante diavolo *yuu*
Cita messaggio
Ah non l'ho detto prima ma se è una nuova specie/forma di vita rivendico la scoperta ;-)

Credo anche io sia un acaro ma non quello, o almeno spero, la scabbia per ora non ce l'ho.
Alieni o meno i vostri metodi mi sembrano un po' brutali, vorrei che morissero solo loro... inoltre non vorrei danneggiare il monitor.
Dalle discussioni che ho trovato pare che non siano particolarmente fastidiosi, a parte la presenza...
Pensavo di mettere il monitor in un sacchetto, spruzzare dell'insetticida sulle pareti e non direttamente sul monito, mettere qualche pallina di naftalina e magari saturare di CO2 (aceto e bicarbonato). chiudere per bene per un paio di giorni e poi tenere il monito per un altro giorno in un luogo ventilato.
Spruzzare l'insetticida anche nella stanza.
Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente.
Alphonse Elric
sito web; canale YT
Cita messaggio
Sembrerebbe un Glycyphagus domesticus.
Questa specie e le altre affini prediligono ambienti umidi, temperature non troppo rigide e si nutrono della microflora che vegeta sui residui alimentari più disparati e non ultima la carta.
La disinfestazione non va fatta con prodotti chimici.
Il trattamento deve riguardare le cause che hanno generato tale indesiderabile presenza, ossia l'ambiente nel quale vivono.
La parola d'ordine è pulizia, rimozione dei residui organici, aerare il locale, togliere la moquette, ispezionare le intercapedini, deumidificare la stanza e via dicendo.

saluti
Mario
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
theiden
Ho cercato immagini e in effetti è molto somigliante. La stanza in questione in effetti è un po' umida e ultimamente anche un po' polverosa ma non c'era mai stato nessun problema come questo, qualche muffa dietro gli armadi al massimo. Per questo in inverno teniamo acceso il deumidificatore.
Quindi oltre dare una spolverata, tenere le finestre aperte o il deumidificatore acceso mi consigli altro? Un trattamento speciale per il monito o no? Meglio se compro anche un acaricida?
grazie per l'aiuto
Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente.
Alphonse Elric
sito web; canale YT
Cita messaggio
(2013-11-07, 20:00)theiden Ha scritto: Ho cercato immagini e in effetti è molto somigliante. La stanza in questione in effetti è un po' umida e ultimamente anche un po' polverosa ma non c'era mai stato nessun problema come questo, qualche muffa dietro gli armadi al massimo. Per questo in inverno teniamo acceso il deumidificatore.
Quindi oltre dare una spolverata, tenere le finestre aperte o il deumidificatore acceso mi consigli altro? Un trattamento speciale per il monito o no? Meglio se compro anche un acaricida?
grazie per l'aiuto

Lo ripeto. Bisogna innanzitutto creare un ambiente del tutto sfavorevole al loro sviluppo. Quindi arieggiare, deumidificare, pulizia a fondo e non semplice spolverata. Per il monitor basta un poco di alcool (non denaturato) al 50%.

saluti
Mario
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
theiden
Ah, il temibile acaro! Certa gente ha tutte le fortune! ;-)
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Per la cronaca ho quasi risolto: dopo una giornata a pulire e due giorni di arieggiamento/deumidificazione/acaricida dei piccoli animaletti oggi ne ho visti solo 2 che sembravano mezzi tramortiti spero di sbarazzarmene del tutto a breve :-D
grazie dei consigli!
Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente.
Alphonse Elric
sito web; canale YT
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)