Potassio tetratiocianomercurato
Sciogliere  5,5 g di KSCN in 50 g di acqua. Trasferire la soluzione in una buretta da 50 ml.
A parte, sciogliere 10 g di HgCl2 in 160 ml di acqua. Lentamente e sotto agitazione aggiungere la soluzione di KSCN. Dopo circa 13 ml la soluzione inizia a intorbidirsi. Aggiungere a questo punto ancora 2 ml di soluzione e lasciare decantare il precipitato per 5 minuti.

   

Filtrare su setto poroso in vetro e lavare con acqua fredda. Trasferire il precipitato in un beker da 100 ml

   

e aggiungere, sempre sotto agitazione, altra soluzione di KSCN. Ad un certo punto e abbastanza rapidamente la torbidità scompare (dopo circa 21 ml). Evitare qualsiasi eccesso di KSCN.
Evaporare la soluzione a secchezza a 105 °C. Si ottengono 4,2 g del complesso K2Hg(SCN)4.

   

Il colore è bianco, leggermente giallino.

saluti
Mario

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
RhOBErThO, Igor, fosgene, ClaudioG., Roberto, luigi_67, NaClO, quimico
Se non sbaglio lo ione tetratiocianomercurato, sotto forma di sale di ammonio, è utilizzato in chimica analitica.
Anche il sale di potassio ha utilizzi in quest'ambito?
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
Proprio così. 
Rispetto al sale di ammonio ha indubbi vantaggi dal punto di vista applicativo. Anche i sali che forma con parecchi elementi di transizione risultano meglio cristallizzati.  
Spero quanto prima di presentarvi i risultati.

Saluti
Mario

Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)