Ruolo solventi eterei Preparazione Grignard
[Attenzione! Questo thread è stato importato da Answers, non si garantisce nulla sulla correttezza, presenza e coerenza dei contenuti così com'erano su Answers!]


Salve a tutti. Sapete dirmi perche l'etere etilico è un solvente migliore del diossano e del THF per la preparazione dei reattivi di Grignard?

Grazie
Cita messaggio
Intanto il diossano è decisamente più igroscopico dell'etere dietilico e questo è un chiaro svantaggio.


Poi certi Grignard reagiscono con il diossano per formare composti insolubili del tipo MgBr22(diossano) che di fatto impediscono il previsto decorso della reazione.


Tuttavia esistono eccezioni. per esempio i cloruri di arilmagnesio devono essere preparati in THF e non in etere etilico.








saluti


Mario

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
Utente di Answers
Buonasera. La domanda è molto complessa e articolata.

Infatti, ricordo che a lezione il professore di organometallica spese una lezione intera sul ruolo dei solventi (ma non solo) per la sintesi di reattivi di Grignard.

Il dietiletere è stato il solvente d'elezione per queste reazioni fino a quando eteri alternativi divennero commercialmente disponibili, basti pensare al THF. Virtualmente tutti i solventi eterei sono stati presi in considerazione oltre a diversi idrocarburi non polari.

Quando si sceglie un solvente, sono quattro i fattori da prendere in considerazione: chimica, sicurezza, economicità e reattività.

Il solvente può, in modo significativo, influenzare la preparazione di un reattivo di Grignard, come ad es. l'aumento della resa, il controllo stereochimico e regiochimico, e la formazione di specie dialchile magnesio. Questi effetti solvente possono essere attribuiti alla polarità del solvente, alla basicità, all'ingombro sterico e spostamenti dall'equlibrio di Schlenk.

Considerazioni sulla sicurezza sono direttamente correlate con il punto di flash del solvente. Da questo punto di vista, il dietiletere è la peggiore scelta tra i solventi. La maggior parte dei processi industriali utilizzano solventi come il THF al posto del dietiletere in virtù del punto di flash. Altre considerazioni riguardano: i materali di partenza, il reattivo di Grignard attivato, e la formazione di perossidi negli eteri.

Gli aspetti economici non giocano in questo caso un ruolo cardine nell'attività di laboratorio (salvo casi particolari). Comunque, non vanno messi da parte.

L'ultiima considerazione riguarda la reattività del reattivo di Grignard con il solvente stesso. Reazioni deleterie del reattivo di Grignard con i solventi eterei avvengono solo in condizioni estreme e sono stati osservati per tutti i solventi tipicamente usati in queste reazioni.

L'etere etilico è una scelta migliore di THF o diossano perché in esso spesso la solubilità del reattivo di Grignard è migliore, molto più elevata.

Prendendo in considerazione tutti i fattori appena visti, il solvente d'elezione per queste preparazioni sarebbe il THF ma anche esso ha delle limitazioni dettate dalla sua natura.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
Utente di Answers
La risposta è chiara e ti ringrazio. Forse avrei dovuto essere piu preciso: noto l'equilibro di Schlenk e noto che il grignard RMgX sia in equilibrio con la specie dialchilica e l'alogenuro di Magnesio, perche l'etere etilico sposta l'equilibrio a favore del grignard RMgX mentre THF e diossano spostano l'equilibrio a sinistra?
Grazie
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)