Saggio di Gutzeit per l'arsenico
Bug 
Questa prova è collegata al thread "Arsenico e vecchi pallini"

La reazione di Gutzeit per l'arsenico sfrutta le reazioni che avvengono tra l'idrogeno arsenicale "arsina" AsH3 ed il nitrato d'argento. L'arsina si sviluppa quando l'idrogeno "nascente" sviluppato per es. da Zn e un acido viene in contatto con un composto arsenicale. (Analogamente all'arsenico si comporta l'antimonio, che genera SbH3). L'AgNO3 si colora prima in giallo e poi in nero perchè avvengono le seguenti reazioni:

6 AgNO3 + AsH3 --> AsAg3.3AgNO3 + 3 HNO3 (il complesso di Ag è giallo)
AsAg3.3AgNO3 + 3 H2O --> As(OH)3 + 3 HNO3 + 6 Ag (Ag nero)

Si esegue questa prova mettendo in una provetta il materiale da esaminare assieme ad un pezzettino di zinco e ad alcuni ml di H2SO4 diluito. Si copre la provetta con un ritaglio di carta da filtro sulla quale si mette un cristallino di nitrato d'argento e una goccia d'acqua (la sol. di AgNO3 che di forma deve essere concentratissima). Se c'è arsenico la carta da filtro si colora prima in giallo e poi in nero, con svariati tempi e sfumature. Anche questa reazione è molto sensibile, ma purtroppo è disturbata dall'antimonio, che dà le stesse colorazioni.
Ho eseguito come dicevo questa reazione sui pallini di piombo: come mi aspettavo ha avuto esito positivo per la presenza sicura dell'antimonio nella lega, e i risultati si vedono nelle foto. La reazione non mi ha quindi nè smentito nè confermato la presenza dell'arsenico, per il quale ho eseguito il saggio successivo di Bettendorf (ved.).


AllegatiAnteprime
      
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano al-ham-bic per questo post:
ale93, ohilà
Mi fai tornare alla memoria vecchi merletti...ops ricordi...d'infanzia...quando cercavo un metodo sensibile per le tracce d'arsenico nei resti cadaverici...tante proposte (non questa, poco specifica...), ma alla fine nessuna davvero soddisfacente.
L'apparecchio di Marsh costruito nel 1836 da quell'inglese di un chimico...è a tutt'oggi insuperato! Certo, ci affidiamo a tecniche strumentali sofisticate, ma vuoi mettere il lumino di idrogeno invisibile, di cui ti accorgi soltanto quando toccandolo ti scotti....erano giorni quelli...ah!
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Infatti il titolo "Arsenico e vecchi pallini" non è casuale... O:-)
La prova di Marsh in definitiva non l'ho mai fatta, anche perchè non ho il tubicino di vetro "infusibile" da arroventare, ma per essere bella è bella e mi ricorda al massimo Sherlock Holmes e la sua epoca vittoriana!
Cita messaggio
(2009-07-14, 23:38)al-ham-bic Ha scritto: Infatti il titolo "Arsenico e vecchi pallini" non è casuale... O:-)
La prova di Marsh in definitiva non l'ho mai fatta, anche perchè non ho il tubicino di vetro "infusibile" da arroventare, ma per essere bella è bella e mi ricorda al massimo Sherlock Holmes e la sua epoca vittoriana!

E cosa vuoi di più?
Io l'ho fatto costrire e l'ho pure pagato un bel po'...ma non ho potuto fare a meno del Marsh...il tubo infusibile è di quarzo.
Il dramma è trovare zinco e acido solforico esenti da arsenico...se usi reattivi di grado analitico...ottieni sempre risultato positivo!
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Circa il titolo...credo che nessun del forum sappia cosa sia "Arsenico e vecchi merletti"...(Arsenic and Old Lace), un geniale e divertente film diretto dal mitico Frank Capra e tratto da una spassosa commedia di Kesselring. L'opera made USA, se non erro, è del lontano 1944... anno della distruzione dell'Abbazia di Montecassino...ancora made USA...vecchi ricordi di gioventù...
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Moreno adesso esageri... se a Montecassino non c'ero nemmeno io Rolleyes , non vorrai esserci stato tu! :-D :-D :-D
Cita messaggio
io, caro Moreno, so esattamente di cosa parli (e l'analogia di Al tra titolo e quel film) asd
se non erro (o meglio, se la memoria non fa brutti scherzi) l'ho anche visto... è diretto da Capra, giusto? ed è basata su una commedia di cui ora non ricordo il nome asd

tornando in topic... arsina e stibina *Si guarda intorno* mi fanno venire in mente alcune reazioni studiate (mai provate) per ottenere composti organoarsenico e -antimonio, interessanti ma ormai lasciate chiuse in libri per la loro pericolosità e tossicità... alcuni grandi chimici ci hanno rimesso, nel migliore dei casi, mano *Si guarda intorno*
arsenico e derivati son classificati come cancerogeni di gruppo 1 (IARC) :tossico:

gli alluminio trisalchili, R3Al, in presenza di AsH3 formano la specie trimerica [R2AlAsH2]3, dove R = (CH3)3C; AsH3 è considerato generalmente non basico, anche se in presenza di superacidi forma la specie [AsH4]+
ovviamente la chimica degli organoarsenico è vasta e varia...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Quimico...ho scritto tutto quello che c'è da sapere sulla perifrasi di Al...:-D
ma non aggiungerò altro sull'arsina e sull'arsenico in generale...*Si guarda intorno*
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
pardon... mi ero perso il tuo messaggio ;-)
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)