Seben SBX5: da bulbo a led con 10 euro. Passo passo fotografico.
Salve a tutti.
Pubblico la modifica al mio seben sperando che sia di aiuto a qualcuno.
Qualche mese fa, nella seguente discussione http://myttex.net/forum/Thread-Seben-sbx...uminazione , avevo descritto il mio passaggio da bulbo tradizionale ad alogeno. Qualche giorno fa ho deciso di cambiare nuovamente l'illuminazione del mio seben nel modo più semplice e meno costoso che sono riuscito ad immaginare.
Premetto che per fare le cose più "seriamente" di quando descritto qui di seguito vi rimando ai suggerimenti e link che l'esperto Enotria mi ha suggerito nei commenti della discussione di cui sopra.
Qui di seguito spiegherò invece, con supporto fotografico, come si può attuare una semplice (e reversibile) modifica di 10 euro che non richiede driver per led o altro e che permetta ciononostante di
1) migliorare l'illuminazione del microscopio
2) scegliere tra più intensità di erogazione luminosa
2) operare a voltaggi di totale sicurezza
3) svincolare il microscopio dalla corrente di rete (può così diventare anche "microscopio da campo")

Gli unici componenti da acquistare sono una piccola placchetta di metallo ed un torcia led tipica dei negozi cinesi (per il risparmio).
La torcia comprata da me è la seguente

   

e nella confezione si hanno in dotazione degli alimentatori per la ricarica della batteria nonchè una utile batteria al litio da 3,7V dalla capacità di 4200 mAh ed un adattatore per batterie tradizionali AAA.

Per operare basta fare quanto segue.

Aprire l'alloggiamento sottostante il microscopio e svitare il portabulbo originale (il portabulbo originale può essere lasciato in sede, spostato lateralmente per una futuro eventuale utilizzo).

   

   


Viene poi inserito, nello spazio vuoto venutosi a formare, la parte della torcia contenente il led di potenza (nella terza foto bloccato in sede da nastro isolante nero) ai due poli del quale sono stati saldati due cavi elettrici.

   

   

   

Con una placchetta di metallo si fissa saldamente la medesima (con le medesime viti originali) all'alloggiamento sottostante il microscopio, che viene successivamente richiuso come da fabbrica.

   

   

I due cavi che fuoriescono vengono poi saldati all'altra metà della torcia.

Per regolare l'intensità luminosa basterà premere l'apposito pulsante sulla torcia stessa (se la torcia possiede tale caratteristica).

L'illuminazione è molto superiore rispetto a quella originale nonchè di quella alogena della modifica precedente.

   

Qui di seguito le alternative alla alimentazione originale: batteria al litio o 3 batterie AAA in contenitore in dotazione.

   

E' da rilevare che, avendo utilizzato il condensatore originale (studiato per lampadine a bulbo), la tonalità dell'osservazione, essendo il led utilizzato bianco, tende all'azzurro e quindi è eventualmente da considerare l'utilizzo di qualche filtro di colore giallo per bilanciare
verso il bianco il colore.
E' tutto!

Guido

Aggiungo le foto relative alla scatola della mia torcia......forse in un unico messaggio non si possono aggiungere più di 10 foto in allegato (almeno non ci sono riuscito).....

   

   
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano wuido per questo post:
arkypita, Mario, Dott.MorenoZolghetti
Ottima soluzione e poi, l'importante è divertirci ! *clap clap*


*yuu*
Andrea

URL: http://spazioinwind.libero.it/andrea_bosi/index.htm

Ogni oggetto ha la sua storia,
. . . io non vendo oggetti,
. . . . . . io racconto storie. (Enotria)
Cita messaggio
(2014-03-07, 23:28)Enotria Ha scritto: Ottima soluzione e poi, l'importante è divertirci ! *clap clap*


*yuu*

Si, grazie andrea :-)
L'intento era proprio quello (divertirsi)......come faccio sempre a meno che non mi venga impedito da (per carità non in ordine d'importanza) da

1) genitore
2) lavoro
3) coniuge
4) medico
5) coscienza

e, almeno nel mio caso, il microscopio non coincide con nessuno di loro ;-)

Guido
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)