Seben SBX5: striscio di sangue
Ciao a tutti,
pubblico le prime foto scattate al vetrino con lo striscio di sangue gentilmente donatomi (insieme ad altro :-) ) dal Dott.MorenoZolghetti.
Dallo stupore per poter osservare finalmente qualcosa che non fosse lievito non ho neanche visionato per bene il vetrino ed ho scattato le foto in allegato....come forse si è notato ho una certa passione fotografica che tende a prendere il sopravvento.....


   

   

   

   








In realtà ho dovuto correggere manualmente il bilanciamento del bianco dopo lo scatto in quanto quelli della Seben hanno pensato bene di complicare la vita a chi avesse intenzione di modificare l'illuminazione originale a bulbo del microscopio.
In pratica per bilanciare la dominanza giallo-arancio del bulbo ad incandescenza hanno dotato di tinta blu sia il vetro smerigliato quanto la lente convergente sottostante il condensatore.

   

   

   

Tra l'altro tale colorazione nell'assetto originale non basta ad ottenere una luce bianca (bisogna ulteriormente aggiungere un filtro azzurro in dotazione nel portafiltro).
Al contrario, sostituendo, come fatto da me, l'illuminazione originale con un led bianco ovviamente è presente, non modificando il resto, una tonalità fredda che nell'osservazione "ad occhio" non si fa particolarmente notare in quanto il cervello attua una specie di bilanciamento del bianco che è notevolmente migliore (personalmente vedo in modo molto simile alla foto corretta) della capacità della mia vecchia fotocamera adattata al microscopio.
Nel prossimo futuro proverò a poggiare un filtro rosso sulla lente convergente cercando di trovare una soluzione rapida per la correzione della tonalità (più che altro per le foto) sebbene la cosa migliore da fare sarebbe probabilmente adattare al "cilindro nero" un vetro smerigliato ed una lente convergente neutri.
A titolo di completezza riporto di seguito anche le foto originali (senza correzione di tinta) sebbene, ripeto, non siano assolutamente descrittive dell tonalità realmente percepita dalla visione umana.



   

   

   

   



E' incredibile quanto valga un corretto bilanciamento del bianco e quanto meraviglioso sia il cervello umano.....

Per suggerimenti e/o osservazioni sono, come sempre, qui.

Guido

PS
Per le foto riportate ad inizio messaggio (quelle "bilanciate") in qualità originale:
https://www.flickr.com/photos/122723625@...253990232/

PPS
Aggiornamento: ieri notte ero poco lucido per ricordarmi di scrivere che per simulare la visione corretta oltre al bilanciamento del bianco ho dovuto apporre un filtro "virtuale" rosso (per la verità ho ottenuto risultati migliori ma ancora da migliorare apponendo un filtro magenta ed uno giallo con peso diverso ma ovviamente in maniera identica per tutta la foto).
Ovviamente devo trovare un modo per risolvere senza l'aiuto del pc anche perchè così è impossibile valutare sia visivamente che attraverso la fotografia la resa colore del microscopio......
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano wuido per questo post:
ale93, Dott.MorenoZolghetti, TrevizeGolanCz
Io non posso fare grandi commenti...a me riescono meglio gli strisci che le foto... ;-)
Quindi tocca attendere i giudizi degli esperti.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Io ho invece il problema inverso: mi riescono molto meglio le foto degli strisci..... e non perché mi riescano particolarmente bene le foto ma in quanto non mi riescono per nulla gli strisci ;-)

Ciao,
Guido

PS
Prossimamente (il tempo che cresca la radice) la cipolla in mitosi incontra quel bel blu di metilene :-)
Cita messaggio
Nell'attesa postresti far incontrare il blu (si usa tra lo 0,5 e 1 %, in acqua, che vuol dire 0,5-1 g in 100 mL di acqua distillata, tipo quella per il ferro da stiro, orientativamente una punta di coltello per 10 mL di acqua, volume ampiamente sufficiente per un centinaio di vetrini) con la pellicina trasparente che si trova tra gli strati del bulbo. Si separa molto facilmente ed è un monostrato di cellule. Ne prelevi un lembo di circa un cm3 e lo immergi completamente in tre-quattro gocce di colorante. Lasci agire per 10 min, poi allontani il colorante in eccesso lavando più volte con acqua distillata, quindi stendi il lembo (aiutandoti con delle pinzette fini o degli aghi) sul portaoggetti , poggiandolo su una goccia di glicerolo. Quando è ben steso, aggiungi una seconda goccia di glicerolo sopra il lembo e quindi il coprioggetto, premendo legegrmente. Asciughi con carta bibula l'eccesso di montante (glicerolo) e ti dedichi alla fotografia. Noterai i nuclei delle cellule vegetali colorati in blu, mentre il citosol sarà azzurro tenue. La parete di cellulosa acquista una tinta intermedia. Questo tipo di preparato NON si conserva: terminata l'osservazione puoi recuperare il portaoggetti.
In mancanza di glicerolo si può utizzare anche banale acqua distillata, con qualche difficoltà in più legata al fatto che l'acqua tende a evaporare rapidamente, mentre ciò non accade con il glicerolo.

Nota: il glicerolo da usare per queste preparazioni estemporanee è ordinariamente tamponato a pH 7 per evitare l'alterazione dei colori. Praticamente si prepara diluendo anaparti il glicerolo commerciale (farmacia) con PBS (tampone sale-fosfati) appunto a pH 7,2-7,4.
Nel prossimo invio troverai l'occorrente ;-)
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
arkypita, wuido
Che dire.......
Mi dai la possibilità di un esperimento alla mia portata sia avendomi fornito il colorante sia la metodica :-)
Sei davvero cortese, so che fai tutto per nobiltà d'animo e non volendo niente in cambio ma, ciononostante, di certo il postino porterà anche a te qualcosina che riuscirà ad esserti gradita (sperando solo di riuscire nel mio progetto in tempi non biblici) O:-)
Cita messaggio
Come ti ho già spiegato per mp, non è questione tanto oscura, nè meritoria. La spedizione mi è costata 2,10 Euro (diciamo un caffè). Il caffè io non lo bevo mai, quindi. Il materiale è poca cosa, davvero mi costa nulla, sono cose di cui dispongo in quantità. Qualcuno poi ha detto: gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. E io, potendo, così faccio. Tutto qui. :-)

Ti sto preparando altri vetrini, sperando ti possano tornare utili nel tuo percorso di fotomicroscopista.

Mentre aspettiamo il giudizio dei Maestri, posso dirti quello che hai fotografato.
Nella prima immagine c'è un quadro d'insieme, preso in un punto non troppo adatto, dove cioè le emazie non sono ben separate, ma lievemente addossate le une alle altre. Nella seconda immagine c'è un linfocito, nella terza un granulocito neutrofilo con irregolare segmentazione, nella quarta un monocito (in alto a sn), un granulocito neutrofilo (al centro) e un linfocito (sotto). Si tratta dunque di leucociti (globuli bianchi) normalmente reperibili nel sangue umano di soggetto sano. In tutte le foto sono inoltre visibili i globuli rossi e alcuni trombociti (frammenti cellulari più piccoli, azzurro-grigi).
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Ok, va bene, diciamo allora che, avendo per me, microscopista dilettante, molto valore (in quanto nulla avevo) quello che mi hai spedito, la mia meridionalità è esplosa nel classico ( e per altro da me un po' sempre odiato ma che sto un po' rivalutando nell'ultimo periodo) dono per ringraziare la cortesia...... allora vado a riprendere al corriere la 'nduja :-P e anche il pane del cui lievito ho mostrato e tediato così tanto asd
Ovviamente scherzo.......nel senso che non li avevo spediti, non nel senso che li vado a riprendere ;-)
Ma ora basta così, ti rispondo via pm (in realtà l'ho fatto poco fa) altrimenti vengo giustamente ripreso per l'OT.


Per quanto riguarda le foto avevo più o meno intuito quali fossero le cellule ma ovviamente la conferma mi ha rassicurato :-)
La prossima volta cercherò per lo sguardo di insieme un punto più favorevole: è che, come dicevo, ho "il grilletto facile" e appena vedo qualcosa che mi interessa (praticamente tutto) non mi sposto e fotografo.
Era mia intenzione ricercare anche gli altri elementi del sangue ma foto di qua e di la mi è mancato poi il tempo (si sono svegliati moglie e figlio).
Tra l'altro ho notato che attraverso il microscopio (nonostante la qualità non eccelsa dello stesso) si vede tutto alquanto meglio e quindi presumo di avere problemi da risolvere con fotocamera.

Ciao,
Guido
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)