Single-face fluorinated carbon ring takes the strain
Salve! Poiché non trovo l'utilità né il senso nel tradurre in italiano il titolo di questo articolo lo lascio così come è uscito sulla rivista  *clap clap*

N S Keddie et alNat. Chem., 2015, DOI: 10.1038/nchem.2232


In un tour de force di chimica di sintesi, i ricercatori nel Regno Unito sono riusciti nell'intento di prendere un cicloesano e legare un atomo di fluoro sopra ognuno dei sei atomi di carbonio in maniera tale da avere tutti gli atomo di fluoro diretti "verso l'alto". L'1,2,3,4,5,6-esafluorocicloesano tutto cis rappresenta una classica ‘molecola in difficoltà’, con un'enorme tensione sterica interna data dalla prossimità degli atomi di fluoro e dalla loro tendenza a respingersi l'un l'altro fortemente. L'estrema polarità planare delle molecola – con una faccia popolata dagli atomi di fluoro estremamente elettronegativi e con l'altra da protoni – potrebbe rendere i suoi derivati potenzialmente utili componenti in architetture supramolecolari, hanno suggeriti i ricercatori.

Neil Keddie e colleghi all'University St Andrews hanno preso come punto di partenza il derivato cicloesanico myo-inositolo. Per prepararlo all'aggiunta degli atomi di fluoro, gli atomi di ossigeno sono stati sostituiti su ogni atomo di carbonio in modo tale che tutti si trovassero sulla stessa faccia dell'anello carbonioso, ottenendo così il modello stereochimico desiderato.
‘L'idea è stata di sostituire gli atomi di ossigeno con quelli di fluoro con la speranza che questo sarebbe stato accompagnato da un'inversione ad ogni atomo di carbonio, così che tutti gli atomi di fluoro si sarebbero ritrovati dalla stessa parte della struttura, sebbene sul lato opposto degli atomi di ossigeno del precursore,’ ha detto Keddie.
Lungo un periodo di più di tre anni, che ha comportato il test di molti reagenti di deossifluorurazione ed una vasta gamma di ambienti di reazione, la sintesi è stata un successo nonostante tutto. Anche se è stata molto più complicata di quanto ci fossimo aspettato, dato che ha richiesto un totale di 12 passaggi e ha portato ad una resa modesta attorno al 10%. ‘Per quanto possa sembrare una molecola relativamente semplice, abbiamo finito per girarci attorno,’ ha detto Keddie.
L'anello di atomo di carbonio ritiene la sua conformazione convenzionale ‘a sedia’, nonostante questa sia una conformazione leggermente deformata. Tre atomi di fluoro assiali alternati protrudono verticalmente verso l'alto, con altri tre molto più piatti, nel piano equatoriale. ‘Sembra come se gli atomi di fluoro equatoriali spingessero contro i vicini assiali, tenendoli effettivamente in posizione nonostante una tensione repulsiva che stabilizza la struttura,’ ha suggerito Keddie.
Mentre la molecola è affascinante per conto suo, è probabilmente la strategia sintetica che potrebbe essere più utile sul lungo periodo. L'approccio potrebbe permettere la sostituzione di quattro o cinque atomi di fluoro sulla stessa faccia di un cicloesano, lasciando uno o due legami liberi di essere funzionalizzati. Questo produrrebbe una struttura estremamente polarizzata faccialmente che potrebbe essere usata come materiale di costruzione per costrutti supramolecolari, ha detto Keddie.
Duncan Browne, un chimico organofluoro alla Cardiff University, UK, è impressionato. ‘Questo lavoro è particolarmente eccitante sia in termini di conquista in campo sintetico per aver ottenuto un obiettivo semplice ma complesso ma anche nel più fondamentale concetto di utilizzare composti organofluoro creati strategicamente per aprirsi la strada verso nuovi aspetti della chimica dei materiali,’ ha detto.


AllegatiAnteprime
   
Immagini
            
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
ohilà, Michele3D, TrevizeGolanCz, zodd01, fosgene, myttex




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)