Sintesi dell'idrossido rameico
Vi voglio presentare oggi la reazione tra idrossido di sodio NaOH e cloruro rameico CuCl2. Questa reazione di doppio scambio porta alla formazione dell'idrossido rameico Cu(OH)2 (precipitato) che potrà poi essere isolato e conservato. 


REAZIONE CHIMICA: 2NaOH(aq) + CuCl2(aq) --> Cu(OH)2(s) + 2NaCl(aq)

Reagenti e strumenti utilizzati:
- Becher da 250 mL;
- Pipetta graduata da 10 mL e propipetta;
- Carta da filtro;
- Sostegno per imbuti e imbuto (in cui contenere la carta da filtro);
- Bacchetta di vetro;
- Spruzzetta contenente acqua distillata;
- Soluzione di NaOH 1M; 
  [Corrosivo] 
- Soluzione di CuCl2 1M. 
   [Irritante] *preicoloambiente* 

Procedimento: 
- Si inserisce la soluzione di NaOH nel becher. 
- Con la pipetta graduata si inserisce la soluzione di CuCl2 nel becher. Appena i due reagenti entreranno a contatto si noterà la formazione del precipitato blu. 
- Aiutandosi con la bacchetta di vetro si versa  il contenuto del becher in una carta di filtro contenuta all'interno di un imbuto. Al disotto di questo imbuto dovrà esserci un becher, che raccoglierà la restante soluzione (NaCl). 
- Si risciacqua il becher con dell'acqua distillata che viene versata all'interno del filtro.
- Una volta completato il filtraggio nella carta di filtro è presente idrossido rameico, mentre nel becher la soluzione di cloruro di sodio.
- Mettendo il filtro in una stufa termostatica (a una temperatura non superiore a 70°C) si rimuoverà l'acqua e il Cu(OH)2 potrà essere conservato.

Consiglio di sciacquare il precipitato più volte, per rimuovere gli eventuali residui di idrossido di sodio in eccesso.
É comunque consigliato fare la reazione utilizzando quantità di reagenti calcolate, così che non ci siano sostanze in eccesso.

N.B: Se lasciato in acqua l'idrossido rameico si decompone in ossido rameico (sostanza nera).

VIDEO REAZIONE CHIMICA: Reazione NaOH + CuCl2
Non credo la reazione sia corretta, nè il risultato... In più, è già presente un thread su questi sali rameici...
Guardando il video si possono fare le seguenti osservazioni:
1) i primi 3'03" sono stati ripresi in condizione di luce scarsa e senza il bilanciamento del bianco. Bene invece il proseguo, salvo poi ripetere ancora il medesimo errore nella parte finale del filmato
2) non si capisce il perchè la soluzione di cloruro rameico venga dosata con la pipetta mentre quella di NaOH veniva versata a mano direttamente dalla bottiglietta. Non era meglio dosare entrambi i reagenti nel giusto rapporto?
3) non viene effettuata alcuna agitazione durante e dopo la reazione. 
4) non viene effettuato alcun lavaggio del precipitato rimasto nel filtro. In questo modo rimangono notevoli quantità dei cloruro di sodio che contamineranno il prodotto finale.
5) non si è affatto ottenuto l'idrossido di rame. L'essicazione in stufa ha praticamente trasformato tutto il prodotto in ossido.
6) anche la didascalia finale che promette di mostrare la decomposizione dell'idrossido rameico è una chiara dimostrazione che non ha alcuna cognizione di quello che si è appena ottenuto.

Commento: sia il filmato che i commenti sono assolutamente da sconsigliare ai chimici di tutte le età per il loro contenuto erroneo e diseducativo.

saluti
Mario
E gli altri video non sono migliori, sotto il profilo dei contenuti. Quello che è certo è che si può sempre migliorare con un po' di buona volontà. ;-)
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Mi chiedo: ma questa gente che fa questi video, senza sapere una fava, cosa pensa di ottenere? Mi piace/Like/salcazzo?
Questa non è Scienza. È pseudoscienza, cialtroneria, disinformazione. E andrebbe eradicata come un cancro da un organismo.

Questa reazione la facevo in università e ricordo le attenzioni maniacali da tenere. Solventi degasati in azoto o meglio argon, filtrazione sempre in atmosfera inerte, utilizzo di ammonio idrossido come reagente al posto del sodio idrossido, essiccazione controllata in stufa apposita. E impiego quasi subitaneo del prodotto.

Senza queste accortezze si ottengono minestroni o prodotti che non sono quelli desiderati. La Chimica è una scienza esatta. Non è mica pasticceria asd
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Ciao Andrea,

ho letto la preparazione e visto il video, insieme anche agli altri proposti.
Effettivamente i commenti negativi che ti sono stati fatti ci stanno tutti, Mario ha fatto un buon riassunto.
Come ha detto quimico, la chimica è una scienza esatta e va trattata come tale e tutti i dettagli, anche quelli apparentemente minimi, sono importanti, vanno curati e controllati. Se non si fa così il minestrone è assicurato e non ci si fa sicuramente una bella figura.
In ogni caso spero che queste critiche ti servano per migliorare, il confronto con gli altri deve servire anche a questo.
Un saluto
Luigi

ps @quimico: anche la pasticceria è una scienza esatta, se sbagli dosi o se fai le cose a cavolo, con il ciufolo che escono fuori i dolcetti buoni !!! :-D :-D :-D
Grazie a tutti per i commenti, avete pienamente ragione. Io causa la mia etá e le mie ancora scarse conoscenze non sono in grado di svolgere in modo del tutto corretto una reazione (mi é impossibile ad esempio lavorare in atmosfera inerte ed anche i miei reagenti non sono il massimo). Ringrazio ancora tutti per i commenti e cercherò di continuare a migliorare.
Ti invito a seguire i numerosi thread su esperimenti e "ricette", e nel mentre direi di cestinare ;-)




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)