Stabilire il grado di idratazione di una molecola
Salve a tutti! 

Ho recentemente comprato dell'acido citrico da una ferramenta per uso casalingo, e come sovente accade per tali prodotti, le informazioni chimiche relative alle sostanze contenute, al grado di purezza e alle caratteristiche chimico-fisiche sono spesso esigue o del tutto assenti, il grande dilemma che mi ponevo (scaturito da problematiche che avrei potuto incontrare nel prelievo di sostanza) è dunque: "esiste una pratica volta a stabilire il grado di idratazione (anidro, monoidrato, diidrato, tetraidrato..) di tale acido, dato che sulla confezione non vi è alcuna specificazione? 

Grazie per il tempo dedicatomi!
Cita messaggio
L'acido  citrico in genere è anidro o monoidrato. Stabilire il grado di idratazione è possibile e lo si fa mediante l'analisi chimica, di solito con il metodo Karl Fischer.

Saluti
Mario

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
Lucio Di Nicola, quimico, RhOBErThO, NaClO
Mi trovo davanti allo stesso quesito: devo mettere insieme una miscela in soluzione acquosa. Ho tutti i componenti e le proporzioni. Vorrei il vostro consiglio su come essere sicuro di rispettare decentemente le proporzioni. Prometto che poi posto una relazione dettagliata (prove di laboratorio di un processo industriale)

I componenti sono tutti ben imballati in contenitori plastici ma non sono freschi, per cui sarebbe interessante stimare un grado di idratazione, quello più stabile.

In alternativa dovrei pensare ad esiccarli, ma mi viene in mente solo il forno di casa...

I componenti da impiegarsi in questo caso sono:
Selenito di sodio in polvere, grado tecnico (nessuna indicazione, stabile anidro?) 
Rame solfato di grado tecnico (azzurro, stabile x5 H2O?)
Sodio molibdato (stabile x2 H2O?)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)