ctf dopo chimica, ha senso?
Salve a tutti,

sono uno studente di Chimica, corso triennale, e durante questo percorso mi sono reso conto di una cosa: a me piace molto la chimica farmaceutica, che però purtroppo si trova in un altro corso di studi. Con gli esami non sono messo male, quindi non penso di mollare chimica passando a ctf adesso, questa laurea triennale me la prenderò. Il problema si pone per il dopo: dando un'occhiata in giro non mi sembra che ci siano lauree magistrali in chimica farmaceutica, le più vicine mi sembra possano essere la magistrale in biochimica o in chimica organica, però insomma...guardando i piani di studi mi sembra un po' forzato il collegamento (soprattutto per chimica organica). D'altra parte c'è la possibilità di iscrivermi a ctf, 5 anni a ciclo unico. Praticamente tutti gli esami della parte chimica mi sarebbero convalidati dalla triennale in chimica (almeno, a logica...), e mi rimarrebbero gli esami della parte medico-farmaceutica. Il dubbio in questo caso è il tempo che mi occorrerebbe, visto che le lezioni hanno obbligo di frequenza. Qualcuno sa se, provenendo da un altro corso ed essendo diciamo "avanti" con gli studi si ha la possibilità di "bruciare le tappe" o dovrei in caso farmi tutti e 5 gli anni?

Come possibilità lavorative, se il mio obiettivo è quello di lavorare in un'industria farmaceutica, quale delle opzioni vi sembra migliore?

  1. triennale in chimica + magistrale in biochimica/chimica organica/altro(?)
  2. triennale in chimica + laurea in ctf
so che probabilmente la cosa migliore sarebbe stata un ctf fin da principio, ma di questa passione per la chimica farmaceutica mi sono accorto proprio durante questa triennale Rolleyes , soprattutto con l'esame di chimica bioinorganica e (in misura minore) organica 1.
Cita messaggio
Il mio identico dubbio e rimpianto...  Blush

Potendo tornare indietro mi sarei iscritto sicuramente a CTF, ma ormai...
Per concretezza, appena finita la triennale (spero tra poco asd), penso di fare la magistrale in chimica industriale organica o chimica organica pura.

Ma con un animo un po' più da sognatore del mio, se ne sei convinto, fai CTF! 
Secondo il numero di esami che ti convalidano dovresti poterti iscrivere ad anni successivi al primo, ma, almeno altri tre anni, se non di più, ti toccano.
Di sicuro sarebbe un bel curriculum...

In bocca al lupo!  :-P
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano ohilà per questo post:
ClaudioG.
Non sono uno studente universitario, ma so che dopo aver completato chimica (triennale), per ctf mancano solo alcuni esami ed una tesi.
Non ne sono sicuro, ma da ctf si può accedere alle magistrali in chimica.
Saluti,
Riccardo
"L'importante è non smettere mai di farsi domande.La curiosità ha buoni motivi di esistere."
                                                                      -Albert Einstein-
Cita messaggio
(2018-09-07, 15:47)NaClO Ha scritto: Non sono uno studente universitario, ma so che dopo aver completato chimica (triennale), per ctf mancano solo alcuni esami ed una tesi.
Non ne sono sicuro, ma da ctf si può accedere alle magistrali in chimica.

Dipende cosa intendi per "alcuni esami"...  Rolleyes
Vengono convalidati gli esami di base, tipo fisica e matematica, e alcuni esami di chimica. Neanche tutti perché a CTF molte cose neppure le fanno. In compenso manca tutta la parte medico-biologica e gli esami di chimica strettamente farmaceutica.
Due o tre anni almeno ci vogliono...

Si, con CTF puoi fare le magistrali in chimica. Anche molti master sono in comune.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano ohilà per questo post:
NaClO
Io ti dico di continuare in chimica.
" Trasformare rifiuti in risorse "
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)