frecce curve e frecce di reazione
Ciao a tutti e prima di tutto, auguroni!
E' da un bel po' che non scrivo sul forum perchè ho dovuto preparare un esame di chimica fisica! Povera me!!

Adesso, per passare delle belle vacanze, mi sto concentrando sull'esame di chimica organica I.
Studio su "Organic Chemistry" di Clayden & co.
Mi hanno detto che il mio prof. è molto fiscale sulle frecce curve e sulle frecce di reazione. Per quanto riguarda l'uso delle frecce curve ci sono, l'ho capito; ma mi hanno detto che secondo lui la freccia di reazione va fatta con la punta vuota, altrimenti significa qualcos'altro. Mi sapete dire cosa? Perchè sinceramente io l'ho sempre fatta vuota ma per comodità e velocità, e non per un motivo ben preciso.
Io avevo pensato che si riferisse alle frecce curve. Magari quelle vanno fatte con la punta piena... Non so... Comunque direi che si distinguono ugualmente da forma e posizione nelle reazione.
Il Clayden fa una nota dicendo di stare attenti a non confonderle e quindi lui fa nere le frecce curve e rosse quelle di reazione, ma entrambe con la punta piena.
oO° elena [pink_chemist] °Oo
Cita messaggio
l'unica differenza che ho incontrato io è:

freccia del tipo '' --> '' significa spostamento di elettroni o direzione di una reazione

freccia del tipo '' ==> '' è la freccia che si usa per fare un procedimento inverso alla reazione (una retrosintesi)

ma nulla del tipo punta piena punta vuota...

ah poi una freccia uncinata è lo spostamento di 1 solo elettrone!
Cita messaggio
quel discorso di freccia con punta piena o vuota è abbastanza poco trattato ed è a mio avviso una pecca dell'insegnamento in chimici all'università... son ben pochi coloro che ne parlano a lezione e danno tutto per scontato... peccato.

da quanto mi hanno insegnato si usa freccia con punta piena (intera o mezza) unicamente per indicare il trasferimento di elettroni (doppietto o singoletto) da una sistema all'altro e/o viceversa; la freccia con punta vuota invece è unicamente usata per indicare la reazione (le condizioni di reazione tipicamente)
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
rock.angel
Grazie quimico! Anche io pensavo fosse così ma non avevo trovato niente sul Clayden che si dilunga anche abbastanza sulle frecce di reazione.
In effetti è una pecca non spiegarlo. Non tanto perchè sia una cosa di massima importanza ma perchè da un punto di vista formale bisogna essere il più corretti possibile.
oO° elena [pink_chemist] °Oo
Cita messaggio
così mi hanno insegnato anche se era un qualcosa di marginale. di certo non ti fanno lezione su questo. forse lo danno per scontato o come approfondimento personale. io sinceramente le frecce le faccio uguali, a parte quelle di equilibrio o di retrosintesi che son diverse... sbaglierò ma... nessuno finora mi ha mai rotto.
discorso a parte quando scrivi articoli o simili: usando i programmi di disegno sei obbligato a optare per le giuste frecce ma le usi senza troppi ragionamenti. come te l'hanno insegnato è.
saluti
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)