precipitato misterioso
Question 
Salve a tutti, oggi vorrei proporvi un esperimento-passatempo, che ci ha dato esiti interessanti. L'attività consiste nella ricerca di sali organici di metalli insolubili quali rame 2+, bario e magnesio (gli unici disponibili nel mio reagentrario cleptato). Andando al sodo abbiamo deprotonato acidi organici (maleico, citrico, p-ammimobenzoico e acetilsalicilico che non abbiamo testato per mancanza di tempo causa festa della birra) tramite l'ausilio di bicarbonato di sodio.
La procedura consiste nella dissoluzione di bicarbonato di sodio e di un acido organico (se l'acido è solubile viene aggiunta una quantità più o meno stechiometrica di NaHCO3, altrimenti esso viene messo in difetto (per salificare l'acido senza sfociare in quantità rilevanti di ioni bicarbonato, per la paura che dessero interferenze nella precipitazione).
Il risultato più interessante è stata la formazione di un precipitato facendo reagire Cu2+ e acido paraiodobenzoico. Di colore nero in una soluzione verde, date le mie scarse conoscenze non sono riuscito ad identicare cosa fosse... qualcuno ha la soluzione?
PS: come fonte di ione rameico ho utilizzato il corrispondente solfato, forse inquinato con tiocianato di potassio (problemi di stoccaggio). Come base per favorire la dissociazione dell'acido abbiamo optato per il bicarbonato di sodio in quanto sostanza economica, facilmente reperibile e che si decompone in prodotti gassosi una volta svolta la sua funzione, diminuendo le eventuali interferenze.
Non mi fa allegare me foto  no no , per qualsiasi domanda o critica sono apertissimo ovviamente.
Cordiali saluti
Cita messaggio
E' stato solo un sogno un po' strano indotto dala troppa birra ingerita. 
Niente di cui preoccuparsi, sono cose che succedono.
Semmai sarebbe interessante indagare sul significato onirico della simbologia descritta a basa di ioni rameIcI e acidi organici assortiti, ma purtroppo queste interpretazioni non rientrano nel nostro campo.

PS: che significa il termine "cleptato" ?

Saluti 
Mario

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
RhOBErThO, ClaudioG., luigi_67, zodd01
Con cleptato intendo che i reagenti non li ho comprati, ma li rubo a piccole dosi dal laboratorio perciò non ho un gran assortimento.
Cita messaggio
Va bene la schiettezza, ma dirlo così...
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Beefcotto87 per questo post:
Kokosekko, luigi_67
Provo a contribuire.
E' un articolo a pagamento, ma nell'anteprima gratuita trovi abbastanza info per farti un'idea. http://pubs.rsc.org/is/content/articlela...ivAbstract

Il rame p-clorobenzoato è blu-verdino, mentre l'o-clorobenzoato è verde acceso, e presumo che lo stesso andazzo di colore l'abbiano anche gli iodobenzoati citati. I sali p- sono praticamente insolubili, mentre gli o- sono più solubili. La mia università, stranamente, non ha accesso a questo Journal, quindi neppure io posso leggere ciò che si dice dopo riguardo i vari sali. Di più non so dirti, prova te a scandagliare il web cercando "p-iodobenzoate salts" e vedi se trovi qualcosa che riguarda i sali di rame. Magari ripeti la cosa meglio, indicando misure ricavate, quantità, con un paio di foto e senza probabili contaminazioni da tiocianato.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano valeg96 per questo post:
TrevizeGolanCz, luigi_67
Tutto ciò per dirci che avete salificato gli acidi...azzo...non la facevo così complicata la cosa...
Ho provato anch'io ad accedere all'articolo....strano...
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
Gaggio Chemistry, Modena, scuole superiori... spero che i reagenti "cleptati" non provengano dai laboratori della mia ex-scuola :-@ :-@ :-@

In ogni caso, di qualunque scuola si tratti, è reato, quindi chiedo agli amministratori un qualche provvedimento.

Molti anni or sono uno studente della mia scuola rubò dal laboratorio della sodio azide.
L'esperimento casalingo gli costò la perdita di un occhio e di tre dita della mano destra.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
NaClO, ClaudioG., luigi_67, Kokosekko, myttex
E gli è andata anche di lusso considerando la pericolosità di quel composto....

In ogni caso sono d'accordo con Luisa anche per l'altro discorso: dichiarare sul forum di aver commesso furti non è il massimo e credo sia opportuno prendere qualche provvedimento...

Un saluto
Luigi
Cita messaggio
Intanto ringrazio valeg96 per la risposta che risolve almeno in parte i miei dubbi, in quanto avevo pensato potessi esserci una redox strana tra gruppo -NH2 e lo ione rameico. Detto questo ci tengo a precisare che non "clepto" cose pericolose (al massimo cose innoque quali sali inorganici o comunque composti innoqui e sempre in minuscole quantità). Quello che intendo dire insomma è che non faccio danni economici ne atti irresponsabili. Ho esaltato il "cleptare" (sbagliando, lo ammetto) per scherzare e rendere la pubblicazione più divertente (così come la citazione della birra), non era mia intenzione offendere qualcuno o essere troppo esplicito insomma. Mi scuso quindi sia con utenti ed amministratori e accetto i dovuti provvedimenti e cercherò di essere più conciso e riservato nella prossima pubblicazione.
Cita messaggio
Ti pregherei di cancellare quel pezzo, grazie. Penso, a questo punto, di spostare in richieste.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Beefcotto87 per questo post:
RhOBErThO




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)