2,2'-bipiridinio pentacloroossomolibdato (V), (bpyH2)[O=MoCl5]
Dopo una sintesi di lusso torno a lavorare con i metalli "ignobili"..asd
Bene, cominciamo!

Materiali:
- ammonio molibdato idrato
- bipiridile
- acido cloridrico 37%
- fonte di calore bella potente e vetreria base (becker, beute, cilindri, capsule)

Procedimento:

Per prima cosa è necessario preparare l'anidride molibdica, MoO3 perciò si pongono in una capsula di porcellana pulita circa 10g di ammonio eptamolibdato idrato. Si comincia a scaldare con un bunsen rimescolando molto frequentamente la massa che tende a formare croste. Per prima cosa si ha l'anidrificazione del molibdato e poi comincia l'emissione di NH3 gassosa. la massa intanto cambia colore e vira dal bianco al verdastro, poi al grigio e infine, dopo circa 20 minuti di riscaldamento, al giallo-arancio, colore di MoO3 calda. Si scalda ancora per qualche minuto per eliminare eventuali tracce di molibdato non decomposto e poi si fa raffreddare.

Avviene la reazione di decomposizione:
(NH4)6Mo7O24 * 4H2O --> 6NH3 + 7MoO3+ 14H2O

[Immagine: dscf8775u.jpg]

[Immagine: dscf8789t.jpg]
MoO3 calda e poi raffreddata

Adesso che abbiamo MoO3 si può cominciare la sintesi del complesso vero e proprio. Si pongono 2g di MoO3 fredda in circa 15-20 ml di HCl concentrato, mescolando per portare in sospensione tutto l'ossido. Qui la fonte dice che dovrebbe solubilizzarsi tutto, a me non è successo però questa cosa non inficia la sintesi, dato che inseguito l'ossido si solubilizzerà tutto. Pesare ora 2,1g di NaI solido e aggiungerli alla soluzione, subito si noterà un cambiamento di colore verso il marrone (si libera iodio).
[Immagine: dscf8785n.jpg]
Ci si trasferisce ora all'esterno e si comincia a far bollire il tutto per liberare lo iodio. è necessario stare all'esterno perchè si sviluppano intense nebbie di HCl, meglio anche lavorare in una giornata ventosa. Appena la soluzione comincia a bollire si svilupperanno copiosi i vapori dell'alogeno.
[Immagine: dscf8786s.jpg]
Si bolle fino a portare quasi a secco e si riprende la massa marrone con altri 15-20ml di HCl conc. e si riporta quasi a secco per eliminare lo iodio eventualmente rimasto. Ora si aggiungono altri 20 ml di HCl conc e la soluzione dovrebbe diventare di un verde smeraldo. A parte intanto si prepara una soluzione di 2,7g di bipiridile in 10ml di HCl concentrato, si agita un po' per completare la dissoluzione della base, si forma il bipiridinio dicloruro. Si uniscono le due soluzioni e subito si ha la precipitazione di un solido verde brillante microcristallino.
[Immagine: dscf8788.jpg]
Il tutto viene filtrato su setto poroso e lavato con poco HCl concentrato e fatto essiccare per due giorni su NaOH per eliminare tutto l'HCl residuo. Il complesso si altera all'aria umida, perciò sarebbe meglio saldarlo in un'ampollina, tenendone da parte però 2,5g per un altro esperimento che posterò più avanti!
[Immagine: dscf8791c.jpg]

Le reazioni coinvolte sono:
2MoO3+ 12HCl + 2NaI --> 2H2[O=MoCl5] + 2NaCl + I2 + 4H2O
H2[O=MoCl5] + H2bpy--> (bpyH2)[O=MoCl5] + 2H+

La fonte (che per ora non riporto poichè non voglio svelare il secondo complesso da sintetizzare) per la riduzione usava HI, molto scomodo da produrre e conservare e oltretutto anche sotto controllo..quindi ho preferito optare per uno ioduro e filtrare via NaCl, che è insolubile in HCl conc., si può usare anche KI. In un'altra sintesi ho letto che si usa anche idrazina idrato, secondo me però il riducente più sicuro, facile da usare e che lascia poche schifezze in giro è sempre lo ioduro... Il Brauer addirittura utilizza la riduzione elettrolitica in cella a diaframma...
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano marco the chemistry per questo post:
ale93, al-ham-bic, Rusty, fosgene, Mario, quimico, rock.angel
Marco,
sarebbe utile, visti i numerosi passaggi, aggiungere le reazioni che avvengono. La cosa faciliterebbe pure la comprensione del lavoro svolto.

grazie
Mario
Cita messaggio
Molto ben fatto..... quindi la fonte è il Brauer!!
Ti sei tradito o è una fonte alternativa del composto?
Mi associo al precedente, in effetti non lo fai mai, e non se l'unico purtroppo.
Cita messaggio
Adesso provvedo! No il Brauer non è la fonte, infatti non ci sono sintesi di complessi di molibdeno (V) con il bipiridile come legante! Pazienta qualche giorno, poi(se tutto va bene) vedrai...asd
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Qualche giorno fa ho perparato anche l'analogo complesso con lo ione piridinio al posto del bipiridinio. Avevo letto da qualche parte che formava dei bei cristalli verdi..e effettivamente è vero... Ho preceduto esattamente come con il composto sopra citato, utilizzando solo un eccesso di piridinio cloruro e aggiungendo questo sale dalla soluzione di H2[O=MoCl5] bollente e facendo raffreddare lentamente. Anche in queso caso i cristalli sono sensibili all'umidità e idrolizzando in una massa marrone.

[Immagine: dscf8965y.jpg]

[Immagine: dscf8967b.jpg]
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano marco the chemistry per questo post:
ale93, Dott.MorenoZolghetti, Max Fritz, Rusty, quimico, rock.angel, fosgene
Davvero dei bei complessi, complimenti :-). Non ho ancora un laboratorio, ma con tutte queste splendide sintesi mi stai facendo venir sempre più voglia di comprare vetreria e reagenti, dato che a scuola non mi è permesso di utilizzare i reagenti a mio piacimento.
Cita messaggio
Questo ha davvero un bel colore. Complimenti.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Grazie a tutti e due!
Guns dai comincia anche tu...certo però comincia dalle basi..non prenderti subito l'etilendiamina e la bpy e molto altro..sarebbe inutile..vai di acido nitrico, solforico e company (magari non sintetizzarti l'HNO3 proprio subito come ultimamente un po' di gentaglia ha fatto...non è proprio una passeggiata).

La sintesi di questo complesso aveva anche un secondo fine...preparare quel complessone innominabile del quale ho parlato nella sezione "Esercizi"..sembrava fosse andato tutto bene, soluzione rossa bellissima...poi è precipitato un olietto rosso odioso e che non cristallizzava..*Tsk, tsk*
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
(2013-02-21, 16:08)marco the chemistry Ha scritto: Grazie a tutti e due!
Guns dai comincia anche tu...certo però comincia dalle basi..non prenderti subito l'etilendiamina e la bpy e molto altro..sarebbe inutile..vai di acido nitrico, solforico e company (magari non sintetizzarti l'HNO3 proprio subito come ultimamente un po' di gentaglia ha fatto...non è proprio una passeggiata).

La sintesi di questo complesso aveva anche un secondo fine...preparare quel complessone innominabile del quale ho parlato nella sezione "Esercizi"..sembrava fosse andato tutto bene, soluzione rossa bellissia...poi è precipitato un olietto rosso odioso e che non cristallizzava..*Tsk, tsk*

Si, tranquillo non sono così avventato e tengo alla mia salute poi ;-) Appena ho un po' di soldi magari comincio a comprare le prime cose. Il fatto è che economicamente non è un bel periodo :-(
Cita messaggio
Marco, lavoravi a caldo?
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)