Acetato d'ammonio
(2010-11-30, 21:20)NaClO3 Ha scritto: disproporzionare?? chi si ossida e chi si riduce al contempo?

Pardon, intendevo spostare l'equilibrio. In sostanza uno ione più reattivo di quello già presente nel sale di partenza.
Cita messaggio
Non ho mai avuto a che fare con l'acetato di ammonio, ma dalle sue caratteristiche e ad istinto direi che il sistema di Max dovrebbe funzionare di sicuro.
Tra lui e NaOH, su chi mangia meglio acqua scommetterei su NaOH 8-)
Cita messaggio
anche io scommetterei su NaOH...comunque ho usato ovviamente ammoniaca in eccesso...
alla fine ho pure aggiunto un po di bicarbonato d'ammonio per vedere se c'era ancora acido...e niente...era tutto stato salificato!
il bicarbonato d'ammonio poi si decompone con il calore e lascia la soluzione...
Cita messaggio
scusate se "riesumo" questa discussione,ma in questi giorni avevo pensato ad una sintesi da pubblicare,praticamente la mia prima sintesi quantitativa.
La mia idea era di ottenere ascorbato di ammonio per neutralizzazione di acido ascorbico con ammoniaca concentrata.
Ho pesato 5g di acido e li ho disciolti in 40mL di acqua.
A completa dissoluzione ho aggiunto 10mlL mi ammoniaca concentrata al 24% (che sono risultati eccessivi).
La soluzione si intiepidisce ,come quasi tutte le reazioni di neutralizzazione acido/base.
Dopo aver mescolato la soluzione contenente NH4C6H7O6 ho controllato ,per sicurezza ,che il pH fosse basico ,per garantire una maggiore purezza del prodotto ottenuto,poichè l'ammoniaca in eccesso sarebbe eliminata facilmente con l'evaporazione della soluzione.
La soluzione ha assunto una colorazione lievemente gialla,un accenno oserei dire.
Per favorire l'evaporazione dell'NH3 l'ho lasciata riposare all'aria aperta per una notte,ovviamente opportunamente riparata.
Il volume si è ridotto di pochissimo,quasi 5mL.
Il colore è diventato via via più arancione ,fino ad assumere le sembianze di un infuso di tè....
Io non so che fare con questa soluzione,che non accenna a diminuire,il volume ora è di 30mL...dopo una settimana di "evaporazioni forzate".
Vi lascio le immagini per poter constatare:

[Immagine: ascorb.jpg]

[Immagine: ascob1.jpg]

[Immagine: ascob2.jpg]

[Immagine: ascor3.jpg]

quello che mi chiedo è:
-può essere che questo composto sia fotosensibile?inoltre deve essere enormemente solubile,visto che non vuole cristallizzare....cosa ne pensate?
Cita messaggio
E che c'entra con l'acetato d'ammonio? asd
Comunque in genere tutti i sali di ammonio sono parecchio solubili!

Cita messaggio
(2011-03-14, 20:41)ale93 Ha scritto: E che c'entra con l'acetato d'ammonio? asd
Comunque in genere tutti i sali di ammonio sono parecchio solubili!

per il catione NH4+...... asd
non mi pareva opportuno aprire un thread...tanto la discussione sull'acetato era conclusa
Cita messaggio
L'acido ascorbico, in ambiente basico, si ossida per azione dell'ossigeno atmosferico. Inoltre gli ascorbati (e l'acido stesso) temono la luce.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
E direi che si può anche chiudere qui, o altrimenti sposto!
Cita messaggio
hai pienamente ragione,grazie dottore...ha spiegato tutto...in poche parole è un fallimento....asd
Cita messaggio
Se avessi letto tempo prima questo post mi avrei sprecato dei preziosi reagenti.
Anche io come Chimico mi accingevo a preparare dell'acetato d'ammonio che mi serviva per fare dell'acetammide.
E anche io come lui, credevo fosse una banale reazione acido - base. A dell'acido acetico glaciale aggiunsi ammoniaca diluita, al 4% forse, di quelle che si comprano al supermercato. Misi ad evaporare riscaldando, tenendo d'occhio la temperatura con un termometro. Era rimasto 1\3 del volume iniziale e la temperatura arrivo a sfiorare i 120 °C. Siccome il mio intento ultimo era sintetizzare dell'acetammide, credetti di starla già preparando lì direttamente. Spensi tutto e lasciai raffreddare. Non cristallizzò nulla, contrariamente a quanto dice il Vogel che afferma che l'acetammide cristallizza a T ambiente. Pensai allora che fosse solo acetato d'ammonio in soluzione e posi tutto in bagno di ghiaccio. Nulla. Il prodotto era un liquido assai viscoso, di colorazione leggermente violacea, dovuta forse a impurezze nell'ammoniaca usata, di odore uguale a quello dell'acido acetico che in acqua si scioglie dando reazione neutra al tornasole. Più confuso che persuaso, relegai quel prodotto sconosciuto in un angolino. Non avendo i mezzi per risolvere quel mistero decisi di provare un altro metodo di sintesi del sale. Generai ammoniaca gassosa sgocciolando una soluzione di NaOH concentrata su cloruro d'ammonio ed insufflandola in acido acetico glaciale. Apparentemente nessuna reazione. Dopo aver usato circa 250g di cloruro evaporai la presunta soluzione di acetato d'ammonio in ac. acetico ma non mi restituì nulla. Nemmeno il prodotto sconosciuto di poco fa. Acido acetico era e tale rimase. Riprovai lo stesso metodo insufflando in ac acetico \ acqua al 50% in volume. Nulla.
Un fallimento totale.
" Trasformare rifiuti in risorse "
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)