Acido selenioso H2SeO3
La parentesi risponde alla tua domanda. Le due settimane non sono esattamente a freddo. Nella sintesi specifico di scaldare un pò di tanto in tanto, ma comunque già a freddo aprendo la boccetta si sviluppano parecchie bollicine di O2.
Cita messaggio
Mi ero perso questa squisita discussione.
L'acido selenico è stabilissimo. Non si decompone a caldo
Quello per me continua a essere acido selenico. asd
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
Max Fritz
Mmm... se non si decompone, allora tanto meglio; posso proprio dire che è TUTTO acido selenico?
Cita messaggio
(2010-12-12, 20:12)Max Fritz Ha scritto: Mmm... se non si decompone, allora tanto meglio; posso proprio dire che è TUTTO acido selenico?

Se hai lavorato con eccesso di H2O2 direi proprio di sì!
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Perfetto, basterà cambiargli l'etichetta. E magari fare quell'interessante saggio con la foglia d'oro (da qualche parte dovrei avere qualcosa di simile...) che proponevi.
Cita messaggio
Per fare l'acido selenioso basta mescolare anidride seleniosa in acqua distillata. Appena si discioglie il solido, ecco pronto l'acido selenioso.
Ne ho preparato così circa 20 mL, per ricordo.
Per l'oro in foglia (23 e 3/4 di carato) puoi rivolgerti a qualche negozio di belle arti.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)