Agitatore magnetico; come costruirli e varie tipologie
lo so anche da noi siamo pieni di 4 5 misure varie, ma è l unico sito dove le vendono a non troppo =)
poi non so se altrove le vendano a meno =)
Cita messaggio
Quimico forse all'uni costano meno anche perchè ci sarà una convenzione e poi per il fatto che comprate in blocco... quindi cadauna verranno molto meno di 2 €. Ma se per esempio io devo acquistarne 2 o 3 allora son caxxi, il prezzo purtroppo è quello lì *Si guarda intorno*
Cita messaggio
Proprio oggi ho finito di costruire il mio di agitatore, semplice ventola del pc, un potenziometro e un on-off, funziona perfettamente nella sua semplicità.

Ecco la foto


AllegatiAnteprime
   
In physica veritas!
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Davide93 per questo post:
AgNO3, arkypita
(2011-08-12, 13:56)Davide93 Ha scritto: Proprio oggi ho finito di costruire il mio di agitatore, semplice ventola del pc, un potenziometro e un on-off, funziona perfettamente nella sua semplicità.

Ecco la foto

Complimenti, ottimo lavoro di fai-da-te!
Cita messaggio
ottimo lavoro davvero!
Cita messaggio
Bello!  si si
Cita messaggio
Buonasera a tutti!
Ora che sono prossimo ad ultimare anche io l'agitatore magnetico alla versione 2.0 (anche se non vi ho presentato quello precedente), in attesa degli ultimi dettagli che mi permetteranno di chiuderne il contenitore e quindi di fotografarlo, inizio a scrivere qualcosa in merito.

Materiale occorrente:
- ventolina per pc
- diodi led, diodi, ponte di graetz
- potenziometro, resistenze
- condensatori
- trasformatore di piccole dimensioni (220V - 12V)
- interruttore On/Off, interruttore DPDT
- supporto per circuito (basetta millefori o vetronite ramata)
- un alimentatore da pc (involucro metallico)

Questo è lo schema del circuito elettrico:

[Immagine: agitatoreschema.jpg]

ho progettato la possibilità di poter utilizzare due diverse fonti di corrente perchè mi sono trovato più volte con la batteria "a terra" nel bel mezzo dell'esperimento.
ok allora...
T1 è un banalissimo trasformatore (di dimensioni ridotte) da 220V a 12V a correnti di 0.4A che potete trovare in un qualsiasi paio di casse audio per pc.
BR1 è un ponte di diodi, dovreste trovarlo nei circuiti degli alimentatori da pc rotti. Altrimenti lo potete fare voi usando 4 diodi secondo quanto riportato nello schema.
C1 e C2 sono "condensatori di livellamento" elettrolitici da 1000μF 16V, ho calcolato che per l'assorbimento di ventolina e led bastavano 800μF circa, ma per prudenza ho preferito abbondare un po'... :-)
SW1a e SW1b sono due parti dello stesso interruttore DPDT. Questo interruttore serve a scegliere la fonte da cui attingere corrente (batteria da 9V o 12V da trasformatore). Anche questo componente è recuperabile da alimentatori per pc, più precisamente è quell'interruttore piccolo e rosso che (quasi sicuramente) avrete anche dietro il vostro pc a torre (solitamente sopra ha scritto 230V in bianco). DEVE necessariamente avere 6 piedini altrimenti sarà come un normale Switch On/Off.
Sw2 è un interruttore On/Off che è anch'esso recuperabile da alimentatori per pc.
LED1 si descrive da solo, e R1 serve a evitare che si bruci LED1... :-)
POT1 serve a regolare la velocità a cui gira la ventolina.
D1 è un diodo normale, collegato in antiparallelo per assorbire parte delle correnti inverse che si generano quando la ventolina sta rallentando (quando la spegnete).

Ho cercato di essere il più breve ma esuastivo possibile onde evitare di tediarvi oltremisura...
Entro breve aggiungerò le foto del lavoro finito.
Siccome non vorrei ripetere l'esperienza di qualche frazione infinitesimale di secondo attaccato alla 220V, devo fare un supporto in plastica per poter isolare il trasformatore (per sicurezza) dalla scocca metallica in cui tutto verrà inserito.
Aspetto vostri commenti e critiche
Cita messaggio
Ecco, questo è il mio agitatore magnetico. :-D


AllegatiAnteprime
   
Cita messaggio
(2012-02-16, 00:53)bestflyer92 Ha scritto: ...POT1 serve a regolare la velocità a cui gira la ventolina.

D1 è un diodo normale, collegato in antiparallelo per assorbire parte delle correnti inverse che si generano quando la ventolina sta rallentando (quando la spegnete).

Un commento (le critiche sono un'altra cosa) è il seguente:

- il diodo D1 in schemi come questo è inutile.

- POT1 è il vero problema di tutto il marchingegno: hai provato a dimensionarlo (in ohm) controllando la forza della ventola sotto un carico accettabile?
Qui lavoriamo a pochi mA e la forza (che dipende dalla corrente) tende a zero azz!

Buon proseguimento.
Cita messaggio
Per reperire Ancorette magnetiche...svitare lo sifone dei lavandini dei laboratori può portare a volte a piacevoli sorprese, come un cucchiaino del caffè -_- e 2 ancorette :-D :-D
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)