Analisi 1
La molarità del tiosolfato è uguale alla sua normalità perché:
2 S2O3(2-) --> S4O6(2-) + 2 e-
2 mol di S2O3(2-) perde 2 e-, quindi 1 mol ne perde 1.

Il KI presente nel campione viene ossidato a I2:
2 I- --> I2 + 2 e-
Lo iodio liberato reagisce con il tiosolfato:
2 S2O3(2-) + I2 --> S4O6(2-) + 2 I-
Le moli di I2 sono la metà di quelle del tiosolfato.
Le moli di I- sono il doppio di quelle dell'I2.
Perciò:
n S2O3(2-) = n I- = n KI in 50 mL
n S2O3(2-) = 0,09417 mol/L · 0,00531 L = 5,00·10^-4 mol = mol KI in 50 mL
5,00·10^-4 mol · 1000 ml/50 mL = 0,0100 mol KI in 5 g campione
m KI = 0,0100 mol · 166,00 g/mol = 1,66 g KI
% KI = 1,66 g / 5 g · 100 = 33,20 % m/m

KI + Ag+ --> AgI(s) + K+
CaCl2 + 2 Ag+ --> 2 AgCl(s) + Ca2+
Le moli di KI in 5 g di campione sono uguali alle moli di AgI che si formano per reazione con Ag+.
m AgI = 0,0100 mol · 234,8 g/mol = 2,35 g AgI

La massa di precipitato in 1000 mL è:
1,616 g · 1000 mL/200 mL = 8,08 g AgCl + AgI

Prova ora a terminare tu.

Questa parte è completamente sbagliata: le moli di Ag+ sono in eccesso.
Non puoi calcolare le moli di AgCl dividendo la massa di un miscuglio (AgCl+AgI) per la massa molare di AgCl.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Ho cercato di proseguire moltiplicando per due le moli di AgI dato che AgI e 2AgCl sono in rapporto 1:2. Mi escono 0,02 moli di Ag+, mentre le moli di Cl- sono 0,02 per due, cioè 0,04. I grammi di CaCl2 sono dati da 0,04 per il peso molecolare e ottengo 4,44 g di CaCl2. Ho fatto poi la proporzione, cioè 4,44:8,08=x:5 e ottengo 2,747 grammi, li divido per cinque e moltiplico per cento e mi esce 54,95% CaCl2. Ma realmente questo esercizio mi ha messa in difficoltà. Non mi tornano i conti. 🥺
Cita messaggio
No, è ancora sbagliato. :-(

Conosci la massa del precipitato formato da AgI+AgCl, conosci la massa del solo AgI, quindi la massa di AgCl si calcola per semplice differenza:
m AgCl in 1000 mL = m AgI+AgCl - m AgI = 8,08 - 2,35 = 5,73 g AgCl

Dalla massa si calcolano le moli:
n AgCl in 1000 mL = 5,73 g / 143,3 g/mol = 0,0400 mol AgCl

L'AgCl si è formato per reazione tra il CaCl2 contenuto nel campione è l'Ag+ addizionato in eccesso:
CaCl2 + 2 Ag+ --> 2 AgCl(s) + Ca2+

Dalla reazione si deduce che le moli di CaCl2 sono la metà di quelle di AgCl:
n CaCl2 = n AgCl/2 = 0,0400 mol/2 = 0,0200 mol in 1000 mL e in 5 g campione
m CaCl2 in 5 g campione = 0,0200 mol · 110,99 g/mol = 2,22 g CaCl2
% CaCl2 = 2,22 g / 5 g · 100 = 44,39% m/m

Ti consiglio di scrivere sempre le reazioni che avvengono; in questo modo ti risulterà più facile eseguire i calcoli passo per passo.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Grazie mille professoressa!
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)