Anioni e Cationi
Salve ragazzi, il mio quesito è il seguente: 
Ad esempio, avendo NH3 + H+ = NH4+, si ha una carica complessiva di +1 sullo ione ammonio. Quello che mi chiedo io, perchè essendo NH3 con carica neutra, nel momento in cui acquista un elettrone da H+ diventa NH4+ e non NH4-?

PS: So già che è una domanda idiota, ma sono entrato in un vortice di complessi mentali da cui non riesco ad uscire, se qualcuno è disposto ad aiutarmi, ne sarei grato, magari spiegandolo passo passo.
Cita messaggio
"Carica neutra" non esiste, le cariche elettriche o sono positive o sono negative ;-)

L'atomo di idrogeno H ha struttura elettronica 1s1.
Questo significa che nel nucleo dell'atomo di idrogeno ci sono:
- 1 solo protone (corrispondente al numero atomico Z dell'elemento) avente carica 1+;
- un numero variabile di neutroni aventi carica nulla.
Il numero totale di neutroni e di protoni presenti nel nucleo si chiama numero di massa A.
Intorno al nucleo, sul livello energetico 1s, si trova 1 solo elettrone avente carica 1-.
L'atomo è quindi elettricamente neutro.

L'atomo di azoto N ha struttura elettronica 1s22s22p3.
Questo significa che nel nucleo dell'atomo di idrogeno ci sono:
- 7 protoni (corrispondenti al numero atomico Z dell'elemento) aventi carica totale 7+;
- un numero variabile di neutroni aventi carica nulla.
Il numero totale di neutroni e di protoni presenti nel nucleo si chiama numero di massa A.
Intorno al nucleo si trovano 2 elettroni sul livello energetico 1s, 2 elettroni sul livello energetico 2s e 3 elettroni sul livello energetico 2p, aventi carica totale 7-.
L'atomo è quindi elettricamente neutro.

Nelle trasformazioni chimiche vengono coinvolti solo gli elettroni disposti sui livelli energetici più esterni degli atomi, chiamati perciò elettroni di valenza.
Per questo motivo nella simbologia di Lewis dei vari atomi vengono messi in evidenza solo gli elettroni di valenza:

   

Per formare la molecola neutra dell'ammoniaca NH3, 3 atomi di idrogeno condividono ciascuno il proprio elettrone di valenza con 3 elettroni di valenza di un atomo di azoto:

   

In questo modo intorno ad ogni atomo di idrogeno ci sono 2 elettroni che completano il suo "duetto di valenza" raggiungendo la configurazione elettronica del gas nobile più vicino (elio, He); intorno all'atomo di azoto ci sono 8 elettroni che completano il suo "ottetto di valenza" raggiungendo la configurazione elettronica del gas nobile più vicino (neon, Ne).

Sull'atomo di azoto rimangono perciò 2 elettroni di valenza non condivisi, cioè una coppia di elettroni.
Questa coppia di elettroni può essere "ceduta" ad uno ione idrogeno H+, cioè con un atomo di idrogeno privo del suo unico elettrone di valenza:

   

Il risultato è che nel nuovo legame che si forma gli elettroni non sono forniti da due atomi distinti, ma dallo stesso atomo, l'azoto, sul quale rimane la carica positiva prima posseduta dall'idrogeno.
Questo perché nei rispettivi nuclei degli atomi coinvolti ci sono complessivamente 11 cariche positive:
- 4 atomi di idrogeno = 4 carche positive
- 1 atomo di azoto = 7 cariche positive
mentre le cariche negative dovute agli elettroni sono complessivamente 10:
- 4 atomi di idrogeno con 3 elettroni di valenza (pallini viola)
- 1 atomo di azoto con 5 elettroni di valenza (pallini verdi) e 2 elettroni di non valenza.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Beefcotto87, Ricc4rdo




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)