Apparato di Kipp
Buongiorno, Sto cercando come da titolo un apparecchio di Kipp o simile per produrre acido solfidrico. 
L' acido solfidrico mi servirebbe per fare un analisi qualitativa di diversi minerali (prima che mi diciate che é molto pericoloso vi dico che ho uno spazio aperto e un amico laureato in chimica che mi supporta). 
Vorrei spendere meno di 100 € se fosse possibile.

Grazie. 

Tc99 [radioattivo]
Cita messaggio
Beh forse questa non é la sezione adatta al riguardo, era meglio la sezione "compro" però questo é un lavoro per i moderatori.
Comunque potresti chiedere a Trevize o sennò su ebay si trovano degli apparecchi di kipp da 125 ml ma sono cinesi, quindi la qualità non é elevata
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano ChemLore per questo post:
technetium 99
(2021-03-15, 16:04)technetium 99 Ha scritto: Buongiorno, Sto cercando come da titolo un apparecchio di Kipp o simile per produrre acido solfidrico. 

Ti do un'idea, poi vedi tu: Io per generare gas da due reagenti separati, utilizzavo un imbuto separatore da 1L  raccordato su beuta codata da filtrazione sottovuoto .
All'uscita della coda puoi aggiungere alla bisogna  una Drechsel per seccare il gas o farlo reagire, oppure raccoglierlo tal quale inviandolo all'ambiente di reazione.
Certo che se devi generare grandi quantità di gas non è il massimo.
Poi se devi lavorare con H2S su piccola scala , pensa anche di poter utilizzare l'idrolisi della tioacetammide.
comandante diavolo *yuu*
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano comandantediavolo per questo post:
technetium 99
Grazie molte, allora appena posso mi farò arrivare l'imbuto separatore e la beuta. La tioacetammide la avevo già sentita ma mi sembra che costi abbastanza.
Cita messaggio
Sennò non si può utilizzare lo stesso metodo utilizzando solfuro ferroso e acido cloridrico? Sarebbe meglio visto che sono reagenti economici (il solfuro di ferro si sintetizza facilmente e l'acido cloridrico é facilmente reperibile)
Cita messaggio
Consiglio un imbuto gocciolatore invece che separatore.
Più pratico per questi utilizzi.
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano fosgene per questo post:
comandantediavolo
*Fischietta*

però non sarebbe un apparecchio di Kipp in questo modo....

Io proporrei questa alternativa:
   

nell'imbuto di sinistra si aggiunge l'acido diluito, nel secondo il solido da far reagire che si può tenere ad una opportuna altezza per mezzo di materiale inerte.
In questa configurazione si fanno uso di:
2 imbuti gocciolatori
1 raccordo ad U
1 raccordo NS M 29/32 - portagomma

In alternativa si potrebbero usare anche 2 imbuti separatori e collegarli con un tubo in gomma, ovviamente il tipo dipende dal liquido con cui andrà in contatto.
Bisogna assicurarsi che i tubi siano ben fissati con delle fasciette.

Con questa configurazione risulta anche più facile "giocare" con i livelli dei 2 imbuti.

Volendo invece adattare l'idea di Comandante Del Diavolo dovresti dotare l'imbuto di una "prolunga" in modo che la canna tocchi o si avvicini al fondo ed in qualche modo tenere sollevato dal fondo il solido.
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
Lo puoi trovare da quest'azienda, leggiti bene come si puó ordinare. Ha tante cosette carine carine:

http://www.tecras.it/prodotto/apparecchio-di-kipp/
" Trasformare rifiuti in risorse "

https://www.youtube.com/watch?v=yNikr1W5zWk
Cita messaggio
Grazie a tutti per i preziosi consigli, il solfuro ferroso penso che lo comprerò perché ho già provato a sintetizzarlo scaldando in un crogiuolo limatura di ferro e zolfo ma sciogliendolo nell'acido si sviluppava pochissimo H2S
Cita messaggio
(2021-03-15, 21:46)ChemLore Ha scritto: Sennò non si può utilizzare lo stesso metodo utilizzando solfuro ferroso e acido cloridrico? Sarebbe meglio visto che sono reagenti economici (il solfuro di ferro si sintetizza facilmente e l'acido cloridrico é facilmente reperibile)

Si può fare, ma essendo una reazione abbastanza esotermica, rischi di portarti dietro anche vapori di HCl , ma se non è un problema è la soluzione più economica sicuramente, io però userei H2SO4 a media concentrazione!
(2021-03-15, 21:57)fosgene Ha scritto: Consiglio un imbuto gocciolatore invece che separatore.
Più pratico per questi utilizzi.

Grazie fosgene, è stata una mia svista, chiaramente volevo dire gocciolatore con collo normalizzato anche perché coll'imbuto separatore servirebbe raccordare con tappo di gomma forato e quindi stabilità dell'assieme discutibile se non lo si blocca su di un supporto !


(2021-03-15, 21:14)technetium 99 Ha scritto: Grazie molte, allora appena posso mi farò arrivare l'imbuto separatore e la beuta. La tioacetammide la avevo già sentita ma mi sembra che costi abbastanza.

In effetti ho guardato un listino prezzi online di un fornitore, meglio usare del buon FeS
comandante diavolo *yuu*
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)