Argentatura del vetro
Rieccomi con un'altra argentatura , procedura leggermente variata dalla precedente lampadina ,questa volta la vittima è un barattolo di vetro contenente ,all'origine, pesche sciroppate    asd .
La pulizia preliminare è stata effettuata con normale lavaggio mediante detersivo per piatti, risciacquo con acqua di rubinetto, asciugatura, acqua demineralizzata, iPrOH , e nuovamente acqua demineralizzata, stessa miscela argentante, agente di riduzione usato: fruttosio alimentare; questa volta il tempo di deposizione del film argentico è stato molto più lungo rispetto al precedente quando avevo utilizzato la formaldeide.
Ecco il risultato: 
 
   
comandante diavolo *yuu*
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano comandantediavolo per questo post:
luigi_67, quimico, TrevizeGolanCz, Mario, Beefcotto87, zodd01
Ciao, ma voi al variare della tipologia di aldeide usata, non avete riscontrato un diverso tipo di argentatura?? Mi spiego meglio: questa reazione la avevamo fatta anche all'università e avevo provato la cinnamaldeide e inoltre avevo fatto anche l'argentatura con la red bull perché contiene glucosio. Mi ricordo ( se le trovo ve le mostro) che le due argentature erano diverse ...
Pensavo, sarebbe bello poter fare tanti esperimenti no?
Comunque un mio amico che fa gli specchi di Murano e li argenta, mi ha confermato che usano lo zucchero da cucina ...
Cita messaggio
Boia, bellissimo ! Me ne devo fare uno pure io...
" Trasformare rifiuti in risorse "
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)