Autorottamazioni in piatti oceani
Ho dato un'occhiata al "Presentati" e ho visto 156 nuovi iscritti nell'ultimo anno, in pratica uno ogni due giorni e mezzo.
Ma ci sono anche quelli che non si sono presentati, quindi in realtà sono di più, diciamo quasi quattro alla settimana.

Ho guardato i nomi... su 156 LA STRAGRANDISSIMA MAGGIORANZA sono solo comete, viste una volta, passate, perse nel cosmo, mai più ritorneranno. Halley è una chimera...

Da vecchissimo utente del forum mi chiedo e non mi spiego:

- possibile che fra tante centinaia di iscritti siano in numero così irrilevante quelli che scrivono sul forum? (Esclusi i soliti post iniziali di routine che non contano nulla)

- possibile che siano "sempre i soliti quattro o cinque --> in preoccupante diminuzione" a postare qualcosa? (Con solo qualche rara eccezione che non fa che confermare la regola)

- possibile che quest'aria di rinnovamento/rottamazione che permea l'ambiente non tocchi minimamente anche il forum?

Io sarei ben felice di essere rottamato da giovani leve con voglia di scrivere qualcosa (ed infatti mi autorottamo sempre di più e sempre più spesso...)
Il forum è un oceano di nuovi iscritti, ma è un oceano senza più brezza, piatto come il Mar dei sargassi, un oceano che langue... -_- che langue... -_-

Forza boys & girls, datevi una bella mossa! A forza di remare uno si stufa se nessuno accenna a prendere l'attrezzo e va a finire che lo butta a mare... (e ne vedo che galleggiano intorno alla barca *Fischietta* ).
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano al-ham-bic per questo post:
Mario, ale93, Max Fritz, Dott.MorenoZolghetti, jobba, Daedalus
C'è da dire, forse, che la stragrande maggioranza di chi si iscrive al forum (me incluso) non è neanche lontanamente prossima ai livelli di esperienza e conoscenza della "vecchia guardia" (cioè tu stesso, Zolghetti, Mario, quimico, NaClO3, arkypita e tutti gli altri che ora non mi vengono in mente a memoria...). Inoltre sovente non dispone di un laboratorio vero e proprio, nè di un buon reagentario, nè di apparecchiature avanzate.
Forse questo genera una certa dose di timore reverenziale che presto muta in un "osservo e sto zitto", soprattutto in seguito al trasferimento della sezione domande a Myttex Answers (che infatti mi sembra, al contrario, attivissimo).
Dunque le "giovani leve con voglia di scrivere qualcosa" forse esistono, ma non si sentono (o semplicemente e più facilmente non sono!) all'altezza del compito.

Parlo da neoiscritto, e molto autobiograficamente, e forse dovrei tacere. A mia discolpa posso solo dire di aver letto abbastanza nel forum negli ultimi anni per essermene fatto una qualche, pallidissima, idea.

Ci si iscrive con molto entusiasmo, poi però subentra il timore e la cautela.
Esempio personale: avevo idea di chiedere qualcosa sull'elettrochimica del cupronichel, ma ho ancora paura a postare in "I vostri esperimenti", poichè, per quanto la descrizione inviti anche a condividere domande ("... O dubbi su di essi!"), se si legge un po' in giro si scopre che qualsiasi domanda, soprattutto se posta da un nuovo utente, viene dirottata su Answers con irritati commenti invocanti la regola E1 (anche se questa non sarebbe applicabile a tutti i campi del forum). Detto terra terra: si teme di postare cose ovvie, banali, scontate o "stupide" per i membri abituali.

Ma forse sono solo io pieno di paranoie! Nel pomeriggio magari prenderò il coraggio a due mani e posterò qualcosa... :-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Daedalus per questo post:
Dott.MorenoZolghetti, al-ham-bic, Christian, Guns n'Roses
Concordo con l'invito di Al, e a questo punto approfitto della discussione per dire che sono disponibilissimo ad ascoltare i suggerimenti dei neoiscritti che, a loro parere, faciliterebbero una maggiore collaborazione da parte di loro stessi. Porterò avanti tali richieste presso lo staff e vedremo di concludere qualcosa di concreto.
Purchè le vostre proposte siano educate, sensate e non sfrenatamente anarchiche, non temete di avanzare anche quelle che vi sembrano un po' azzardate.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Max Fritz per questo post:
al-ham-bic
Caro Dedalus, prima di tutto, solo per aver risposto, sei passato fra le "eccezioni" e quindi hai tutta la mia comprensione *clap clap* .

In ogni caso non devi mai non sentirti all'altezza, solo chi è NON LO E' VERAMENTE si sente sempre all'altezza di tutto.
Dato che la sola passione non è sufficiente, capisco la grande difficoltà nell'avere un proprio straccio di laboratorio nel quale "giocare" a questo hobby. Mi rendo conto dei problemi economici e logistici che ci sono nel procurarsi qualcosa che abbia anche un solo vago odore di sostanza chimica. Bravo chi ci riesce senza far parte di qualche istituzione (in questo caso è banale...).

Ho letto con piacere anche i tuoi otto punti che hai messo in Brainstorming; la densità di ingenuità è elevata, ma denotano passione ed è così che si comincia. Bravo!

Il tuo messaggio è anche molto significativo nella parte finale, che non sta a me commentare.
Max ha già risposto, sono sicuro che ne terrà conto.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano al-ham-bic per questo post:
Daedalus
Quando si domanda qualcosa, ci si aspetta una risposta. Qui invece c'è un'immediata censura, indipendentemente dalla cosa domandata.
Io sono convinto che sia giusto dirottare altrove chi si iscrive (o anche no) per avere la soluzione a un problema. Ritengo sbagliato censurare (chiudere le discussioni e punire l'avventore) anche quando, da neoiscritto, si propone formulando un quesito. Che male c'è se uno ha un qualche dubbio e viene qui per chiedere qualcosa che non sa? Se c'è chi gli risponde e ne nasce (come avveniva in passato) una discussione, quale danno ha il forum? Ovvio che le solite domande fuori dalla legittimità (sostanze illegali, esplosivi, ecc.) devono essere subito censurate, ma il resto? Se io oggi avessi conosciuto questo forum per mia necessità (per un dubbio) e volessi formulare una domanda, sarei immediatamente censurato, come mi accadde in quel vecchio forum dove vigeva una tale cordialità da far sbiadire l'immagine fumosa di una sala d'abiura della Santa Inquisizione. E la fine che ha fatto quel forum la conosce bene tutto lo Staff.
E' ovvio che qualche utente, avuta la risposta, non farà più ritorno, ma qualcuno resterà a sguazzare in questo nostro mare, più Baltico che sargassico.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
al-ham-bic, oxxxar, Christian, Max Fritz, Daedalus
Salve Daedalus
Benvenuto.
Dunque le "giovani leve con voglia di scrivere qualcosa" forse esistono, ma non si sentono (o semplicemente e più facilmente non sono!) all'altezza del compito.
Altezza??? Tranquillo all'altezza ci si arriva con il tempo (se uno vuole),intanto si parte con ciò che si ha : due vasetti di marmellata,un filo di rame un pò di bicarbonato,candeggina(sì ho scritto candeggina),ammoniaca,acqua ossigenata,alcool ...insomma quello di cui uno dispone .(questo è lo spirito!)
Puoi fare poco ...solo cose banali ...hahaha ciò che impari con l'esperienza non è banale affatto!
Intanto posta un esperimento fatto da te per quanto banale sia,sarà il tuo esperimento.
Fai le foto,descrivile,se conosci metti le reazioni,altrimenti ti verrà in aiuto un altro utente dicendoti quali sono.
Se poi ,se poi ,se poi fai qualche domanda su cosa hai ottenuto e che reazioni ci sono state ..che male c'è?... avrai molte risposte forse non servirà neanche chiedere..(questo può essere un modo per fare domande ed ottenere risposte)

Non voglio dire buttate tutto in un pentolone a casaccio e chiedete cosè' cosa ho fatto?
Intendo :provate metteteci del vostro, informatevi per quanto potete prima di agire ,in modo da non fare domande inutili,ma provate !Provate e condividete.
Buon lavoro.


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano jobba per questo post:
Dott.MorenoZolghetti, Mario, TrevizeGolanCz
Salve, nonostante sia molto tempo che non effettuo neppure il log in, leggendo questa discussione mi sono sentito in dovere di esporvi la mia esperienza, come uno dei tanti iscritti fantasma.
E' pur vero che non ho mai postato niente tranne qualche sciocchezza i primi tempi (la discussione moribonda sull'idrossido di rame è ancora lì azz! ), ma vi assicuro che ho continuato a spulciare il forum ogni giorno imparando veramente tanto da esso. Se lo avessi fatto prima probabilmente non mi sarei iscritto e avrei continuato solo a leggere.
Ciò che rende così ben fatto questo forum è proprio il clima di serietà scientifica che si respira e che, di sicuro, non è alimentata dagli sperimentatori dell'ultima ora (me incluso probabilmente). Chi può postare qualcosa di utile e all'altezza di sicuro lo fa, ma i nuovi iscritti (spesso "novizi" del campo appunto) dopo le prime, giuste, tirate d'orecchi sono forse scoraggiati.
In effetti potrebbero non essere all'altezza dell'ambiente, anche se sono certo che vorrebbero contribuire MOLTO volentieri anche se non sanno come.
Io ad esempio ho passato gli ultimi giorni tra carta stagnola, idrossido di magnesio e cloruro di rame.
Se questi lavori fossero utili li condividerei volentieri con il forum, ma, onestamente, ho qualche dubbio.
Non so alla fine cosa consigliarvi... Se si concedesse più libertà alle nuove leve forse il forum diverrebbe più caotico (anche se più pieno di persone interessate alla materia...).
Magari si potrebbe aprire una sezione dedicata allo scambio di un sapere un po' più "terra-terra" dove non ci si preoccuperebbe di postare cose più banali, una sorta di sezione per dilettanti in sostanza... che ne dite? Myttex Answer può essere utile per brevi problemi e domande ma è così bello il clima di collaborazione del Forum...
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano ohilà per questo post:
arkypita, Max Fritz, Guns n'Roses
Mi sembrano tutte osservazioni molto ragionevoli: sono d'accordo con il fatto che iniziare con l'esporre un proprio dubbio non debba essere di per sè condannabile. Valga allora che qualunque intervento di un neoiscritto denoti un certo impegno e una certa cura, anche se fosse una richiesta, non andrà censurato né ridicolizzato. Mi dicano gli altri dello staff se approvano o meno questo primo abbozzo di cambiamento (tenuto conto che, quando dovremo formalizzarlo, significherà modificare radicalmente i famosi punti E).

Sul timore invece un po' reverenziale di alcuni neoiscritti, ci sono da dire molte cose. In primis, l'atteggiamento poco modesto di altri utenti più esperti non favorisce un approccio sufficientemente sereno. In secondo luogo bisogna pur tener conto, come lo stesso jobba faceva notare, che molti degli utenti che costituiscono le colonne portanti del forum non sono chimici laureati, oppure non dispongono di così tanti reagenti, oppure ancora avranno tutto, ma sono pure loro partiti da zero. Per finire capisco il dubbio di riproporre domande banali o già trattate, il timore di diventare insistenti o ridondanti, la tendenza a non condividere alcuni esperimenti perchè li si ritiene scontati e di scarso contributo: qui bisognerà pensare con più attenzione alle possibili soluzioni, anche se non vedo via d'uscita che non contempli un impegno consistente da parte di noi moderatori.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Max Fritz per questo post:
Guns n'Roses, ohilà
Aggiungo un concetto che ho espresso in altra occasione e che va a parziale discolpa degli utenti ultimi arrivati (ma anche di quelli vecchi): è quello che io insisto a chiamare "effetto saturazione".
Forse non viene preso abbastanza in considerazione; personalmente ritengo invece che sia fra le cause fondamentali dell'instaurarsi di una curva piatta circa l'interscambio di discussioni sul (sui!) forum.

Riassumo cosa intendo per saturazione

-La saturazione è quando non sai cosa pubblicare, per diversi motivi, ma principalmente perchè vedi che quello che vorresti dire è già stato detto.
E magari ti accorgi che è stato detto meglio di come l'avresti detto tu, povero neofita! azz!

Se si guarda il trend in funzione del tempo, si vede che all'inizio è tutto facile, tutto è bello e inedito... poi col procedere del tempo il gioco si fa sempre più duro e devi ricorrere a qualcosa di sempre più tosto.
Considerato che i laboratori a disposizione hobbistica sono fortemente limitati nelle disponibilità (intese in senso lato), questo è un limite molto difficilmente supearbile. (Anche perchè, come è giusto che sia, qui vengono maggiormente apprezzati i lavori seri ma "fatti in casa", non quelli svolti in bel lab piastrellato e con gli armadi pieni di reagenti comperati da qualcun altro).

(Poi esiste anche il pericoloso virus dell'assuefazione, ma non ne voglio parlare qui).
Cita messaggio
Sì, è come se la "massa inerziale" del forum fosse enorme, a causa dei più apprezzati contributi dei vecchi utenti, e la forza necessaria per spingerlo avanti diventasse allo stesso modo spropositata. L'effetto di stallo, per saturazione ed assuefazione, è proprio del tutto simile all'inerzia.

Non vedo altra via di scampo se non quella, da parte dei neoiscritti, di leggere con entusiasmo le discussioni precedenti sull'esperimento che vorrebbero postare, poi far finta di nulla e rispondere nelle stesse discussioni con il proprio contributo, espresso nella forma migliore che i loro mezzi permettono, fregandosene del problema del confronto. Allo stesso modo si chiederà ai lettori di non accentuare in maniera denigrante tale confronto, ma anzi di incentivare il nuovo contributo.
Tanto, tutto sommato, gli stessi vecchi e ottimi contributi trovano un senso solo se possono servire a migliorare quelli dei meno esperti: altrimenti si finisce come sta accadendo di recente, ovvero che in discussioni come quelle di Mario o di oberon (per citare solo due esempi), curatissime, originali e ricche di spunti, nessuno partecipa più, e queste passano in secondo piano come se fossero l'esercizietto stupido della settimana, o forse anche peggio.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)