Bio etanolo
Toglietemi una curiosità,si può usare il bio etanolo al posto del etanolo per qualche esperimento?
La domanda è forse troppo generica lo ammetto,ma come solvente lo si può usare o lascia tracce sul prodotto finale?
Faccio un esempio magari cretino, lo si puo usare per la sintesi del tetraamminorame solfato? o altro?


Cita messaggio
Certo che si può usare! Solo che da come hai formulato la domanda sembra che tu non abbia ben chiaro il procedimento per produrre bioetanolo. Oh poi magari mi sbaglio... È solo una mia impressione...

Comunque dovresti produrlo tramite fermentazione da parte di microrganismi quali il S. cerevisiae e poi chiaramente distillare e rettificare ed eventualmente trattare per esempio con CaO per eliminare più acqua possibile... Mi pare che il Salomone tratti l'argomento anidrificazione dell'etanolo proponendo altri metodi, magari prova a dare un'occhiata ;-)
Cita messaggio
(2012-01-11, 18:30)Alle94 Ha scritto: Comunque dovresti produrlo tramite fermentazione da parte di microrganismi quali il S. cerevisiae e poi chiaramente distillare e rettificare ed eventualmente trattare per esempio con CaO per eliminare più acqua possibile... Mi pare che il Salomone tratti l'argomento anidrificazione dell'etanolo proponendo altri metodi, magari prova a dare un'occhiata ;-)

Wow! ok lo ammetto 'sta notte,se ho dormito due ore è tanto...Ma non pensavo di aver chiesto come produrre il bio etanolo.(probabilmente non ho capito io la risposta)
Vado a mangiare e magari dopo posto la domanda in maniera corretta.
L'esempio del terta.. era un esempio x al quale so già la risposta visto che se ne è gia parlato abbastanza.


Cita messaggio
Non sapevo alle94 fossi un esperto nella produzione di bioetanolo *Si guarda intorno*
Sicuro di saperne parlare in modo corretto?
A me la domanda di jobba è parsa chiara: chiede se può usare il bioetanolo al posto dell'etanolo per un qualche esperimento. Beh, in primis dipende da quanto puro sia tale bioetanolo. Il che dipende dal processo di produzione e di purificazione. L'etanolo è sempre etanolo ma se contiene impurità o inquinanti non va bene per talune reazioni. E questo mi pare ovvio. Poi, dipende da cosa intendi farci... Per fare reazioni in qui non è richiesto un elevato grado di purezza e così per provare potrebbe anche andare bene... Ma se hai bisogno espressamente di un prodotto o se è richiesta purezza beh allora forse meglio usare il più sicuro ma costoso etanolo puro.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
jobba
A me la domanda è parsa così:

Il bioetanolo, nella pratica sperimentale, differisce dall'etanolo sintetico????

Se era questa la domanda, la risposta è NO.
Se accuratamente purificati tramite processi fisici o chimici, sono la medesima sostanza; unica differenza ne è l'origine!
Io ho provato l'esperienza offerta dal Salomone, funziona benissimo, ma con rendimenti ridicoli se in piccola scala, fortuna che il "cementiere" di fronte casa vende sacchi da 25k di CaO "grado laterizio" a soli 8€, ma è uno spreco in riscaldamento, poi se non hai una colonna di rettifica, ci fai nulla!
Per il resto vedi Quimico!
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano NaClO3 per questo post:
jobba
quanto mi fa incazzare la definizione ''bioetanolo''! come se esiste un etanolo e un bioetanolo! ma sono quei figli di p....degli scienziati ad aver dato questa definizione!
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Chimico per questo post:
jobba
Ok grazie a tutti delle risposte!
Oltre ad avere dato risposta al mio quesito ,mi avete fatto evitare di chiamare lo "strizza cervelli" terrò comunque il telefono a portata di mano non si sa mai....


Cita messaggio
Va beh ho leggermente virato l'argomento verso la produzione... Pensavo fosse interessato a produrne da usare nelle sue sintesi, devo avere capito male la domanda allora

In ogni caso non sono esperto e non ho mai provato ma diciamo che mi interesso all'argomento anche perché nel mio percorso di studi mi è spesso capitato di averci a che fare... Per esempio in microbiologia studiando appunto quei miceti e in tecnologie chimiche industriali parlando del melasso in uscita da un impianto di estrazione del saccarosio

Chiedo scusa per l'OT era solo per rispondere a quimico
Cita messaggio
Alle, all'inizio pensavo come te, poi vedendo la risposta di quimico mi sono raddrizzato sulla logica più ovvia.
Io pensavo più alla produzione dell'alcole BG dagli scarti della vinificazione!

Comunque sia, jobba caro, se hai domande su tale argomento chiedi pure!
Cita messaggio
Io credo che il melasso invece sia la risorsa che renda di più con una minor spesa... Anche perché, tra vari zuccheri più o meno complessi, ne contiene circa un buon 50%! Unico inconveniente è che contiene anche altre sostanze di natura organica ed inorganica... Ma eliminabili tramite successiva distillazione e rettificazione quindi tutto sommato mi sembrerebbe la via più conveniente ;-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)