Bipiridilmetil-propil-ammina
Ciao ragazzi, questa volta posto nella sezione giusta e nel rispetto del regolamento... Blush Tra l'altro mi sono impegnato volentieri per arrivare a 10 post, cercando di evitare di scrivere ca***ate tanto per fare, cercando invece di contribuire in modo interessato e interessante al forum. Vabbé ma questo è un altro discorso e veniamo alle cose belle.

Allora, probabilmente in futuro dovrò imbattermi in questa sintesi, ma purtroppo non ho molta esperienza di sintesi organica.
[Immagine: BPMPrA.png]

La sintesi si esegue in eccesso di picolyl cloruro rispetto alla propil ammina. Oltre alla base, il potassio carbonato, si aggiunge anche una piccola quantità (100mg rispetto ai 4g di picolyl cloruro) di Tetraetilammonio cloruro, di cui però non riesco prorpio a capire il ruolo.

Qualcuno ha qualche idea? Grazie! Tra l'altro in laboratorio abbiamo disponibile solamente tetraetilammonio bromuro, anche se credo che le proprietà dei composti siano le stesse.

Per chi volesse in questo link si può scaricare l'articolo da cui ho ricavato la sintesi, che si trova evidenziata a pagina 5.

PS: il prodotto servirà come legante del rame per formare un catalizzatore per una reazione di polimerizzazione controllata, quello che sto facendo nel mio lavoro di tesi e su cui prima o poi dovrete subirvi qualche chilometrico post :-D:-D.

PS^2: è necessario inserire i simboli di sicurezza? In tal caso comunicatemelo che provvedo a modificare il messaggio.
Cita messaggio
L'unica cosa che mi viene in mente, in riferimento all'utilizzo come catalizzatore per trasferimento di fase, è portare K2CO3 nell'ambiente di reazione, che per quanto sia polare grazie a CH3CN, forse non lo è a sufficienza per far reagire in tempi ragionevoli il carbonato.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Max Fritz per questo post:
eATRP
Il tetra-n-butylammonio bromuro è un catalizzatore a trasferimento di fase, infatti possiede una parte apolare composta dai quattro sostituenti organici (in questo caso n-Butyl) e una parte polare composta dal sale, in questo modo il catalizzatore si comporta in maniera simile a un tensioattivo mettendo in comunicazione le due fasi. Il suo compito e di mettere in comunicazione la base (nel tuo caso il carbonato) con l'ammina, in modo da deprotonarla e renderla più nucleofila e migliorare così la reazione di sostituzione nucleofila, ottenendo dei tempi di reazione più ragionevoli, come già Max ti ha detto in maniera molto chiara.

Molto probabilmente il tuo tetraetilammonio cloruro ha lo stesso funzionamento ma per essere sicuri dovresti effettuare la prova in laboratorio. Sicuramente il tetraetilammonio cloruro è più solubile in acqua rispetto al tetra-n-butylammoniobromuro, in quando essendo più piccolo è più solvatabile, inoltre avendo la stessa carica del tetra-n-butylammonio bromuro ma su una superficie più piccola possiede una densità di carica maggiore.

In questa maniera è possibile che il tuo catalizzatore non leghi in maniera adeguata l'ammina, anche perchè vedendo l'articolo stiamo parlando di un gruppo R2 molto apolare (-C6H13), questo può portarti a una resa di reazione minore o a tempi di reazione più lunghi. Naturalmente queste sono solo supposizioni, la certezza può essere data solo dallo svolgimento della reazione in laboratorio, magari con il tetraetilammonio cloruro la reazione è più veloce e porta a rese più alte, la scienza e la ricerca è bella per questo. Niente è scontato ;-)

Tienici informati sull'esito della prova ;-)
Chemistry4888
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Chemistry4888 per questo post:
eATRP
Ragazzi mi avete illuminato... fila perfettamente. Spiegato meglio di quanto abbia saputo fare un collega "organico"...
Tra l'altro prima rovistando bene nell'armadio dei sali, ho trovato una vecchia bottiglietta di tetrabutilammonio bromuro (molto vecchio e umido) e di tetrabutilammonio tetrafluoroborato "fresco". Devo vedere se anidrificare o addirittura ricristallizzare il primo. Oppure utilizzare direttamente il secondo, visto che il catione è lo stesso. Ma credo opterò per il bromuro, seguendo del tutto la "ricetta" per evitare sorprese, visto che purtroppo i tempi sono sempre tirati.
Cita messaggio
O scrivete in eng o in ita, le cose miste fanno ridere, e stanno male. Non è difficile.
Seconda cosa, non sono per niente la stessa cosa sebbene il catione sia il medesimo. Un bromuro NON è un tetrafluoborato *Si guarda intorno* e mi pare ovvia la cosa.
Se la metodica dice di usare il cloruro non è detto che il bromuro funzioni allo stesso modo o che funzioni proprio... Spesso e volentieri se in una metodica usano un agente di transfer preciso è perché funziona meglio o funziona solo questo...
Per il resto ti hanno già spiegato tutto.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
eATRP




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)