Bunsen a idrogeno
eh si :-)
Cita messaggio
(2010-06-29, 16:04)Nicolò Ha scritto: eh si :-)

Io non credo che sia finto invece, so per certo che un bel pezzettone di sodio fa saltare in aria un water (l'hanno fatto alcuni ragazzi della mia scuola, un ITIS, e vi assicuro che non è una leggenda scolastica, i pezzi di ceramica lo testimoniano). In fondo è cmq idrogeno... Immaginate questo in un wc: http://video.google.com/videoplay?docid=...2621280287
Cita messaggio
(2010-06-29, 16:38)Leonardo Ha scritto: Io non credo che sia finto invece, so per certo che un bel pezzettone di sodio fa saltare in aria un water (l'hanno fatto alcuni ragazzi della mia scuola, un ITIS, e vi assicuro che non è una leggenda scolastica, i pezzi di ceramica lo testimoniano). In fondo è cmq idrogeno... Immaginate questo in un wc: http://video.google.com/videoplay?docid=...2621280287
Stupenda Ouverture 1812 di sottofondo *Hail*
Cita messaggio
(2010-06-29, 16:38)Leonardo Ha scritto: Io non credo che sia finto invece, so per certo che un bel pezzettone di sodio fa saltare in aria un water (l'hanno fatto alcuni ragazzi della mia scuola, un ITIS, e vi assicuro che non è una leggenda scolastica, i pezzi di ceramica lo testimoniano). In fondo è cmq idrogeno... Immaginate questo in un wc: http://video.google.com/videoplay?docid=...2621280287

guarda che lo abbiamo fatto anche noi all'ITIS, credo si faccia in tuti!!

e con un bel pezzettone se non ricordo male simile al video, non ha fatto tutto quel macello!!
Cita messaggio
quello non è sodio, quello è rubidio! o Cesio!
Cita messaggio
(2010-07-01, 16:31)Drako Ha scritto: quello non è sodio, quello è rubidio! o Cesio!

Che sono più reattivi, no?! Per quello se il sodio in opportune condizioni frantuma il wc, figurarsi Cs o Rb asd
Cita messaggio
in effetti con il rubidio potrebbe direttamente saltare per aria il bagno asd
Cita messaggio
Bah... se posso permettermi, mi aggiungo alla discussione OT...
Penso che bisogna considerare con le pinze le reazioni dei metalli alcalini: in base alle condizioni cambiano molto! Il sodio nell'acqua potrebbe anche non esplodere, ma se voi prendete 1,5cm^3 di sodio e li buttate in un catino con un foglio di carta sulla superficie dell'acqua che terrà il sodio in fiamme a contatto con l'idrogeno... beh, il catino verrà sventrato come carta velina. Inoltre meno acqua c'è, o meglio, più volume d'aria sovrasta il liquido nel contenitore di reazione, più, momentaneamente, può accumularsi idrogeno, e più avrà probabilità di esplodere e forza nell'esplosione. La reattività dei metalli alcalini non è molto da discutere... si può parlare di quantità di idrogeno sviluppata da uno rispetto all'altro, ma l'espolsione è data sempre dall'H2, e quindi sempre di una certa forza. Col sodio ci ho "giocato" più volte, avendone circa 500g, e le prime volte, debbo ammettere, ho proceduto anche incoscientemente, vi posso dire che non è TNT, ma che una vasca da bagno in vetroresina (qualche mm di spessore) ci scommetterei che riesce a divellerla.
Per la cronaca, conservo un becker da 100ml con una profonda crepa sul fondo, dovuta ad una accidentale esplosione di litio metallico, durante una tentata preparazione di LiOH.
Cita messaggio
(2010-07-01, 19:23)Max Friz Ha scritto: Bah... se posso permettermi, mi aggiungo alla discussione OT...
Penso che bisogna considerare con le pinze le reazioni dei metalli alcalini: in base alle condizioni cambiano molto! Il sodio nell'acqua potrebbe anche non esplodere, ma se voi prendete 1,5cm^3 di sodio e li buttate in un catino con un foglio di carta sulla superficie dell'acqua che terrà il sodio in fiamme a contatto con l'idrogeno... beh, il catino verrà sventrato come carta velina. Inoltre meno acqua c'è, o meglio, più volume d'aria sovrasta il liquido nel contenitore di reazione, più, momentaneamente, può accumularsi idrogeno, e più avrà probabilità di esplodere e forza nell'esplosione. La reattività dei metalli alcalini non è molto da discutere... si può parlare di quantità di idrogeno sviluppata da uno rispetto all'altro, ma l'espolsione è data sempre dall'H2, e quindi sempre di una certa forza. Col sodio ci ho "giocato" più volte, avendone circa 500g, e le prime volte, debbo ammettere, ho proceduto anche incoscientemente, vi posso dire che non è TNT, ma che una vasca da bagno in vetroresina (qualche mm di spessore) ci scommetterei che riesce a divellerla.
Per la cronaca, conservo un becker da 100ml con una profonda crepa sul fondo, dovuta ad una accidentale esplosione di litio metallico, durante una tentata preparazione di LiOH.

Continuo con l'OT...Si hai ragione, le condizioni variano tantissimo, però secondo me la reattività è in gioco per via della velocità di reazione e il calore liberato. Mi spiego meglio, se la reazione è più veloce, la quantità di H2 accumulato sarà maggiore, così come se la reazione sviluppa più calore si raggiungerà prima la temperatura di autoaccensione e quindi si darà minor modo all'H2 prodotto di disperdesi. Tutto quì. Quello che esplode è H2. Che poi in fin dei conti non penso liberi una quantità di calore inferiore a molti esplosivi, tipo al TNT, però essendo in questo caso non compresso, sarà: 1. poca quantità e 2. la velocità di detonazione sarà inferiore a quella di un comune esplosivo.
Cita messaggio
il sodio, fidati che una vasca da bagno in vetroresina non la frantuma, man mano che si forma H2, questo si incendierà come una fiammella continua, alc ontrario del Cs o del Rd che essendo molto piò reattivi potrebbero e ripeto potrebbero rovinarla, il video è decisamente contraffatto.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)