CONSIGLIO SU STAGNATURA
Salve a tutti mi chiamo Antonio e vorrei cimentarmi a breve nella stagnatura di oggetti in rame per cui vorrei porre un quesito nel forum non essendo molto esperto di chimica :-)

orbene, cercando di documentarmi sulla procedura corretta per stagnare le pentole di rame, ho cercato su internet alcuni video e ne ho trovato alcuni interessanti su you tube...poi ho chiesto conferma ad alcuni conoscenti che di professione fanno lo stagnino e ho avuto modo di constatare che le dritte di questi professionisti ( a dir la verita molto vaghe forse per timore di rivelare i loro segreti )  combaciavano quasi in toto agli accorgimenti usati da coloro che stagnavano in questi video su youtube......ho detto quasi in toto, perchè in uno di questi video lo stagnino protagonista usa un accorgimento, di cui nessun altro stagnino da me interpellato ha mai sentito parlare e dunque non mi ha saputo spiegarne la reale utilita.....dunque riassumendo brevemente, le fasi certe della stagnatura sono le seguenti :
1 ) pulizia della pentola di rame con acido muriatico
2 ) ulteriore pulizia della stessa pentola con acido spento ( o cotto ) ottenuto immergendo dello zinco nell0acido muriatico fino a quando l'acido muriatico non smette di emettere bollicine....
3 ) asciugatura della pentola
4 ) riscaldamento della pentola di rame fino a quando non raggiunge la temperatura idonea per fondere la barretta di stagno puro
5 ) una volta che lo stagno inizia a sciogliersi, con l'ausilio di una spugnetta o meglio ancora con un pezzo di lana di vetro, si sparge bene lo stagno fuso su tutta la superficie di rame che deve essere stagnata, poi una volta finita l'operazione si lascia raffreddare l'oggetto....

dove sta l'interrogativo che a me sta a cuore.....???   in un video su youtube, viene ripresa la stagnatura di una teglia in rame. ma questo stagnino una volta arrivato al punto 5 per stendere bene lo stagno fuso su tutta la pentola, non si limita ad usare una semplice spugna, ma bensi, ogni tanto immerge questa spugnetta su un piatto da lui  precedentemente predisposto e rimpieto di cristalli che lui chiama semplicemente " sale ammonio "........i ragazzi autori del video che lo stanno intervistando , gli chiedono : perchè usa questo sale ammonio ? e lui risponde come se anche i bambini dell'asilo dovessero sapere la risposta.....ma come..? serve per tirare lo stagno....e il video finisce da li a poco.......dunque, ho chiesto ad altri stagnini, e nessuno mi ha detto che ha mai usato sale ammonio....ho chiesto ad un amico appassionato di chimica, ma lui mi ha detto.....non so cosa risponderti, perchè esistono tanti tipi di sale ammonico, dunque non posso darti questa risposta se non so esattamente QUALE TIPO di sale ammonico stava usando questo signore...!! qualcuno di questo forum mi può aiutare a risolvere questo mistero....? quale potrebbe essere questo sale ammonico che ha il potere di fissare meglio lo stagno fuso su una superficie di rame.....?? :-)
Cita messaggio
1- Le richieste nell'apposita sezione; 2- Niente titoli in maiuscolo, equivale ad urlare e non ti darà più attenzione da parte degli utenti ;-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)