Cadmio (II) nitrato Sintesi
Brick 
Volevo avere un sale di Cadmio oltre all'elemento stesso e allora fra il solfato e il nitrato ho scelto il secondo, poiché un po' più facile da conservare e da sintetizzare, anche se mi ha stressato molto per la sua particolare igroscopia...

Reagenti:
Cadmio :tossico:
Acido Nitrico :corrosivo:

Attrezzature:
Semplice vetreria
piastra riscaldante

ATTENZIONE, i sali di cadmio e il cadmio stesso sono tossici e cancerogeni, non respirate le polveri, usate mascherine usa e getta, e lavorate all'aperto! Inoltre durante la reazione si sviluppano notevoli fumi di NOx, stare molto attenti!

Procedimento:
Porre 16.8g di Cadmio metallico all'interno di una beuta da 250mL e ricoprirli con 25-30mL di acqua distillata.
   
Pesare, a parte, 36.5g di acido nitrico 65% e dopo aver posto su piastra la beuta contenente il cadmio versare a piccole porzioni il nitrico. Ad ogni aggiunta si sviluppa effervescenza e NOx!
   

La reazione è la seguente:
Cd + 4 HNO3 → 2 NO2 + 2 H2O + Cd(NO3)2

Dopo tutta l'aggiunta del nitrico (che era in eccesso) rimane del cadmio non reagito (nel mio caso circa 4g)
   
Versare la soluzione limpida e quasi incolore in un becher da 250mL largo e portare a secchezza stando attenti a non bruciare il prodotto. Una volta scrostato dal fondo del becher conservare in un contenitore ben chiuso e possibilmente ermetico, come detto prima è molto igroscopico!
   

Resa di 13g

Saluti,
**R@D**


"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano **R@dIo@TtIvO** per questo post:
as1998, ale93, AgNO3
ottima sintesi, da provare (peccato non abbia il cadmio asd), bravo :-D
probabile non vuol dire certo.
Cita messaggio
occhio a non ottenere la forma anidra che se non ricordo male è volatile e come hai ben detto i sali e il cadmio stesso sono cancerogeni noti.
interessanti i suoi usi specie nell'industria del vetro...
sarebbe interessante farsi il solfuro di cadmio a questo punto :-) che portata ad ebollizione cambia colore...
premesso che è giusto dire che si forma NO, vorrei ricordare che in atmosfera di ossigeno quale è la nostra NO diventa NO2... pertanto sarebbe meglio scrivere la reazione così:
Cd + 4 HNO3 → 2 NO2 + 2 H2O + Cd(NO3)2
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
**R@dIo@TtIvO**
Grazie quimico modifico lo schema di reazione! Si il sale anidro non lo si deve ottenere anche se è molto difficile perché una volta fatta formare la crosticina è bene staccare il riscaldamento e scrostarlo, si vede che non è proprio asciutto ma meglio di niente.. E poi avevo proprio intenzione di fare il solfuro :-)
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
Molto bravo!
Metti i guanti utilizzando sali di cadmio ;-)

Cita messaggio
Bravo R@d! Ho solo qualche piccolo dubbio sulla stechiometria, perchè da 16-4 g di cadmio metallico mi sarei aspettato un po' di più di nitrato idrato, e siccome per i passaggi illustrati la resa dovrebbe essere quasi quantitativa il fatto mi lascia un po' pensare. Ma son sicuro che ci sarà una spiegazione semplice ;-)

Non per fare le prediche sulla sicurezza, che non sono la persona adatta a questo (per insufficiente esperienza intendo), però anch'io penso sia meglio mettere i guanti.
Cita messaggio
ecco. i guanti... assolutamente obbligatori
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
(2011-06-06, 13:27)Max Fritz Ha scritto: Bravo R@d! Ho solo qualche piccolo dubbio sulla stechiometria, perchè da 16-4 g di cadmio metallico mi sarei aspettato un po' di più di nitrato idrato, e siccome per i passaggi illustrati la resa dovrebbe essere quasi quantitativa il fatto mi lascia un po' pensare. Ma son sicuro che ci sarà una spiegazione semplice ;-)

Non per fare le prediche sulla sicurezza, che non sono la persona adatta a questo (per insufficiente esperienza intendo), però anch'io penso sia meglio mettere i guanti.

Ehm si i guanti li uso sempre, però, quando ho fatto la foto al prodotto finito li avevo già buttati azz! , ma cerco di stare sempre attento.

Per quanto riguarda la stechiometria la cosa è semplice, la reazione che mi ero scritto era:
3Cd + 8HNO3 --> 3Cd(NO3)2 + 2NO + 4H2O
e quindi mi ero fatto i calcoli in modo diverso ed errato, lo schema di reazione esatto è quello suggerito da quimico, nel quale cambiano i rapporti stechiometrici e dunque anche la resa, infine si aggiunge anche il fatto che durante l'ultimo step un bel po' di nitrato mi è rimasto attaccato sul fondo..
Dunque per chi volesse eseguire questa stancante sintesi deve farsi i calcoli stechiometrici seguendo lo schema di reazione che trovate nel mio post o in quello di quimico e seguire i procedimenti descritti, cambieranno le quantità di reagenti.
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
molto bello! bravo! Il cadmio è un bel metallo...non so se il riscaldamento abbia potuto decomporre l'HNO3 e quindi lasciando una buona quantità di metallo non attaccato.
Il nitrato va conservato in contenitore ambrato oppure è stabile alla luce?
Cita messaggio
Per quanto ne so io Ag il nitrato non è sensibile alla luce, ma come detto è igroscopico, lascialo 30 secondi fuori e si "bagna", in questi casi si scalda lievemente e si riconserva, io lo tengo in un piccolo contenitore ermetico di vetro trasparente.
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)