Caduta di un satellite sulla Terra il 23/9/11
Salve a tutti!
Vorrei parlare di questa news che ho trovato e che penso molti di voi sapranno già: ovvero che il 23/09 alcuni pezzi di un satellite della NASA cadranno proprio qui in Italia, secondo alcuni calcoli al Centro-Nord (Toscana esclusa).
C'è stato, infatti, anche un'allarme dell'Ente Spaziale USA: "Non si disintegrerà completamente e alcuni detriti potrebbero arrivare toccare suolo".

Si tratta dell'Upper Atmosphere Research Satellite (Uars), lanciato in orbita nel 1991 per studiare l'interazione tra l'atmosfera terrestre e il Sole e inattivo dal 2005.

Le dimensioni sono pari ad un autobus ed il peso è di circa 6-7 tonnellate. Costato 750 milioni di dollari, misurava la concentrazione di gas, e dimostrò senza ombra di dubbio l'impatto dei CFC nell'apertura dei buchi nella fascia di ozono sui poli. Spento nel 2005, Uars è rimasto in orbita inattivo.

Il rientro del satellite, che al momento si trova in orbita a 250 chilometri di altezza con un'inclinazione di 57 gradi, potrebbe interessare un'area di 800 miglia (1.287 km). La Nasa comunque rassicura, sottolineando che le probabiltà che un frammento colpisca qualcuno è di una su 3.200, "estremamente remota".

Voi cosa ne pensate?

Ciao,
myttex



Cita messaggio
Io ho sentito che c'è una scarsa probabilità, intorno all'1%, che tocchi il suolo in Italia... ma si sa che i giornalisti sono esperti nel fare confusione e NON informare.

Comunque trovo che 1 su 3.200 come possibilità che venga colpita una persona non sia così bassa.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Max Fritz per questo post:
quimico, myttex
E vi preoccupate di un autobus? Polvere di ossidi vari...niente più!

Preoccupatevi di quello che cadrà sulla Terra il 13 aprile 2036, esattamente la domenica di Pasqua, pare alle 22,45 (ma i minuti non sono esattissimi). Si tratta di un asteroide di soli 320 metri di diametro. Apophis è il suo nome scaramantico...rimanda al dio egizio che per gli amici di secondo nome fa "il distruttore"...
Sulla scala Torino per gli oggetti NEO è stato 1, 0 e poi ancora 1...
Se non ci cade in testa, per Pasqua lo vedremo bene nel cielo, assumendo una magnitudine 3,3 non occorrerà il telescopio!

Se ci dovesse mancare questo, allora si respirerà fino al giugno 2048, quando l'asteroide 2007 VK184 colliderà (forse) con la Terra e...inutile dirlo...moriremo tutti.

Un mio caro amico ha calcolato la mia data di morte: 12 ottobre 2035.
Non mi devo preoccupare quindi! Però pensateci, voi avete amici così?
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Non vedo quale sia il problema1 Al massimo ci ritroviamo con un pezzo di satellite in giardino, da me starebbe pure bene...asd! Poi magari è costruito anche con metalli rari recuperabili...asd Invece è un altro discorso se mi cade in giardino un sassone di 320 m di diametro a chissà quale velocità!
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Ahahahaha, bella l'idea di marco: prepariamo un bel becher grande pieno di acido cloridrico e corriamo a prendere il satellite per salificarlo asd asd asd
Cita messaggio
0.9% di probabilità. un numero che fa paura.
molti studiosi ammettono che prevedere con precisione dove cadrà è impossibile.
se cade in Italia, può farlo per così dire in un'area popolata da 20 milioni di persone...
impossibile evacuarle. sarebbe solo un disastro... la Protezione Civile ha assicurato che attueranno un piano di prevenzione... peccato non esista alcuna letteratura di riferimento in quanto di norma i satelliti vengono fatti cadere in mare o nel deserto...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
interessanti invece quei 4-5kg di Be che verranno sparsi nell'atmosfera, ottimi per sturare le vie aeree intasate dal vicino autunno :-D
Cita messaggio
questa mi era sfuggita *Si guarda intorno* O_O
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
E da dove verranno questi 4-5 kg di Be? Dalla carcassa in fiamme del satellite? Pensavo fosse per lo piu' una lega di titanio... piu' strumentazioni interne varie *Si guarda intorno*
Cita messaggio
Rusty il Be in lega con l'Al viene utilizzato, a quanto mi hanno spiegato amici ingegneri aerospaziali, nei satelliti. Leghe Al-Be usate in questi velivoli spaziali hanno una microstruttura bifasica che combina la rigidità e il peso leggero del berillio con la duttilità e la facilità di fabbricazione dell'alluminio e l'effetto di consolidamento sinergico delle fasi duali.
In passato il berillio era usato per piccole e sporadiche parti di armi e sistemi di puntamento, e in pochissime applicazioni commerciali. Sebbene sia un metallo costoso, il suo piccolo uso non pesava, diciamo, sui costi finali; tant'è che ha trovato sempre più utilizzo, soprattutto per le sue caratteristiche chimico-fisiche, in ambito aerospaziale. Il problema maggiore è che il berillio e le sue leghe sono materiali molto delicati e quindi i normali processi di lavorazione, soprattutto il taglio, non possono essere fatti in modo convenzionale. Mi spiego: sono necessari laser per il taglio delle parti... e in alcuni casi i costi si alzano un po'. Di certo non è un gran problema visto che di norma i costi in ambito aerospaziale sono più alti che in altri settori industriali.
Spero di esser stato chiaro ed utile.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)