Coloranti alimentari
In questi giorni ho rinvenuto un'etichetta molto carina e la voglio condividere con voi.
Il fatto che i Produttori di questa bevanda abbiano messo in etichetta una simile comunicazione, forse (e sottolineo forse) getta i presupposti per una presa di coscienza collettiva circa i danni da coloranti alimentari artificiali.

E110 E124: possono agire negativamente sull'attività e sull'attenzione dei bambini.

Per la cronaca: E110 è il giallo tramonto, mentre E124 è il rosso cocciniglia.


AllegatiAnteprime
   
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Se penso alle lezioni di organica 3 mi vengono in mente le lunghe discussioni tra il docente e noi sui coloranti alimentari... discussioni in cui noi dovevamo proporre la sintesi e il docente ci diceva i pericoli e i rischi dell'uso di alcuni di essi. Ricordo bene quando parlammo del giallo burro e di altri coloranti usati in passato e poi eliminati perché cancerogeni o tossici.
Pur conoscendo i due coloranti sopracitati non mi è mai capitato di leggere tale etichetta e devo dire che non sapevo manco di questi effetti... sarà che non sono dedito a queste bevande. Merito o demerito di mia madre asd

Se sul mio quaderno di organica 3 non ho scritto cagate di fianco alla struttura dell'E110 c'è scritto che è la versione solfonata del Sudan I (possibile cancerogeno), impurità nella sintesi dell'E 110, e quindi potrebbe comportare rischi per la salute umana. Ci sono altri effetti secondari ma non so altro... se non appunto che può provocare iperattività in bambini *Tsk, tsk* e tale proposito c'è un articolo in cui è citato oltre all'E 110 proprio anche l'E 124...

McCann D, Barrett A, Cooper A, et al. (November 2007), "Food additives and hyperactive behaviour in 3-year-old and 8/9-year-old children in the community: a randomised, double-blinded, placebo-controlled trial" Lancet 370 (9598): 1560–7.

Cercando in rete ci sono molti articoli correlati ma... io non ci capisco un'acca ergo lascio stare. Ma se te Moreno sai dirci qualcosa in merito te ne saremmo grati :-)
Cita messaggio
io la mia l'ho già detta:
"Casalinghe di Voghera, voi che siete lo specchio dell'Italia tutta, mostrate la giusta condotta: lasciate sugli scaffali di ogni negozio, tutti gli alimenti e le bevande contenenti i famigerati coloranti alimentari artificiali".

La cosa buffa è che le casalinghe di Voghera non sanno leggere.


*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Unisco ;-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Max Fritz per questo post:
Dott.MorenoZolghetti
Mi accorgo solo ora... Ma, Er Doc, hai forse citato Mario Umberto Dianzani???? E' il padre (forse, ma comunque parente) del mio professore di Immunologia (corso: Immunologia e Fondamenti di Patologia, featuring Emanuele Albano)
http://www3.med.unipmn.it/docenti/d/dian...mberto.pdf

Tornando in tema, io ho comprato dei coloranti (non per usarli in cucina ;-) ) che venivano venduti per il reparto dolciario: TUTTI (Rosso E122, Giallo E104, Blu E131 e verde mistura degli ultimi 2) erano i già citati coloranti compresi fra E102 ed E155...
Lancio una piccola domanda (se ce ne fosse bisogno, sposto la discussione altrove): questi coloranti che utilità possono avere negli altri campi? Parlo di esperimenti, colorazioni microscopiche, test, ecc...
Cita messaggio
Sì, è proprio quel Dianzani lì...

I coloranti possono avere poche funzioni: colorare tessuti o indicare un pH o un rH o complessare ioni, dipende dal tipo di colorante.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Bhe, nella fattispecie intendevo quelli da me acquistati: E104, E122, E131
Cita messaggio
(2011-11-05, 15:14)Dott.MorenoZolghetti Ha scritto: Sì, è proprio quel Dianzani lì...

I coloranti possono avere poche funzioni: colorare tessuti o indicare un pH o un rH o complessare ioni, dipende dal tipo di colorante.

Salve a tutti.
Scrivo in questo forum sperando che qualcuno sia in grado di rispondere a un dubbio per il quale io (profano della materia) non riesco a trovare chiarimenti. Spero che questa sia la sezione corretta, altrimenti vi prego di scusarmi.

Da qualche tempo sto sperimentando la tintura di fibre proteiche (lana e seta principalmente) o sintetiche "affini" (poliammide) con i coloranti alimentari. 
Sono riuscito a reperire i principali coloranti utilizzati dall'industria alimentare in forma quasi pura, da 70 % al 90 %, e la resa in termini di brillantezza e tono sono decisamente soddisfacenti.


Poiché quest'attività "tintoria" mi piace molto e i risultati sono piuttosto buoni, riflettevo sull'eventualità di farla diventare una piccola attività artigianale. Per gli amanti degli hobby tessili (maglia, uncinetto, etc..) le matasse tinte a mano hanno un fascino del tutto speciale rispetto a quelle industriali e dunque il mercato non manca.
La scelta dei coloranti alimentari in luogo dei coloranti acidi comunemente utilizzati dai tintori artigianali (Lanaset, Jacquard, etc...) nasce dalla presunzione che i primi siano preferibili agli altri perché meno tossici durante le operazioni di miscelazione e tintura. Per la stessa presunzione di innocuità e poiché la legge ne consente l'uso negli alimenti, avrei supposto anche una maggiore tollerabilità al contatto con la pelle e un'inferiore allergenicità.

Per validare questa mia tesi (piuttosto campata in aria, evidentemente) e intraprendere l'attività ho svolto numerose ricerche online, ho acquistato alcuni testi che trattano la materia, e mi sono anche rivolto ai produttori stessi dei coloranti alimentari ma senza riuscire a trovare risposte chiare.
Fatta questa lunga ma necessaria premessa, mi rivolgo a voi con la speranza che possiate aiutarmi o nel caso suggerirmi ulteriori fonti per documentarmi meglio.


Mi chiedo se esistano studi sui coloranti alimentari circa:
- tollerabilità/allergie da contatto
- resistenza alla luce
- resistenza ai lavaggi

Pur immaginando quanto la mia richiesta possa sembrarvi assurda, vi sarò grato per qualsiasi aiuto vorrete darmi. Grazie intanto per l'ospitalità :-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)