Come si può fare (domanda sui composti leghe di metalli)
Ciao a tutti,

Faccio alcuni esperimenti di scienze come hobby e studio anche un pò chimica, ma mi interesserebbe molto creare delle leghe con alcuni elementi chimici che ho ma che non si possono fondere con un comune saldatore o bombola.
Per esempio ho un campione di cobalto, di manganese e di titanio, ma la temperatura di fusione del manganese è di c.a 1200°, quella del cobalto 1400, e del titanio ancora di più, oltre 1600.
Ma per curiosità avrei voluto creare delle leghe, (anche utilizzando altri metalli più comuni) per poi analizzare le proprietà,(per esempio se potessi fondere il titanio, lo zirconio(infiammabile) e il piombo, dovrebbe venire la lega piombo-zirconato di titanio( non ne sono sicuro, ma per vedere ad esempio se è piezoelettrica come proprietà).
La mia domanda è se esiste un modo per poter creare dei composti di elementi chimici che fondono a una temperatura che non si può raggiungere partendo dagli elementi chimici puri.
O se in qualche modo termodinamico si può concentrare il calore a queste temperature.

Seguendo un video su youtube ho costruito una fiamma ossidrica con un trasformatore di un microonde utilizzando l'elettrolisi dell'acqua, ma non è ancora finito perché ho letto che l'idrogeno brucia 2800°, ma non so come è la fiamma, probabilmente non supera la temperatura del piccolo saldatore che ho.

Non so se si può, ma se mi sapete dire un modo su come fare, ci proverò di sicuro, grazie.
Cita messaggio
Come ho già spiegato altrove, fondere a caso dei metalli non ha senso oltre che è pericoloso.
Quali conoscenze e strumentazioni hai? Un cannello all'idrogeno come quelli che si devono costruiti a caso in rete sono pericolosi.
Forse non sapete cosa vuol dire maneggiare l'idrogeno. Io lo usavo per fare sintesi in università e ne avevo un timore reverenziale.
Lavoravo sotto cappa, cappa fatta apposta, con uno schermo anti-esplosione, a 10 bar di idrogeno in una bomba fatta in acciaio.
Oltre a ciò per fondere dei metalli servono delle fucine costruite appositamente per fondere i metalli in questione.
Non è che basta un crogiuolo comprato in rete, una fucina costruita come spesso si vede su YT usando bidoni, lana di roccia, una bombola di GPL e qualche altra cosa presa qua e là.
Il titanio metallico, a parte che costa non poco, e non è facile produrselo, fonde a 1668 °C. Hai presente cosa voglia dire arrivare a quella temperatura e maneggiare un metallo fuso? No? Io sono stato a visitare una fonderia. Non è un gioco. Servono indumenti protettivi, saper maneggiare i metalli fusi, avere spazio apposta...
Lo zirconio, tanto per aggiungere carne al fuoco, fonde a 1855 °C. Ancora più in alto... Si lavora infatti in speciali forni in cui si opera sotto vuoto o in atmosfera inerte di argon.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
Non consiglio questa tecnica ma se sei o hai un amico saldatore puoi fondere metalli in piccola quantità, pochi grammi, con l'arco elettrico degli elettrodi. Teoricamente puoi fondere anche il tungsteno cosí. É estremamente pericoloso per la tensione elettrica e la temperatura che raggiunge, oltretutto se non hai occhiali di protezione potresti avere seri problemi alla vista. Inoltre l'argon é comunque necessario.
Cita messaggio
Credo proprio sia la sezione sbagliata...
Cita messaggio
Come ha detto giustamente Geber, fondere in maniera artigianale metalli che hanno temperature di fusione superiori ai 1000 °C con metodi casalinghi non è affatto semplice.
Occorre raggiungere temperature molto elevate come hai visto e soprattutto con una "potenza di fuoco" tale da riuscire a fondere una quantità apprezzabile di materiale.
Se vedi sul tubo alcuni tentativi di persone che si dilettano a fondere metalli, ti renderai conto che già arrivare a un migliaio di gradi non è facile ma diciamo che non è neanche impossibile: per andare oltre, servono apparecchiature speciali, di certo non alla portata di un laboratorio domestico. E serve tanta energia...
Lodevole l'interesse ma purtroppo la realtà rende gli esperimenti pratici decisamente fuori portata...

Un saluto
Luigi
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)