Complesso cis-Cu(Gly)2 Acetato*H2O
(2011-02-19, 20:34)Chimico Ha scritto: Max....ma perchè non usi l'etanolo denaturato senza coloranti? io lo uso per tutto e va benissimo...
Non l'ho mai trovato... Devo informarmi. Grazie per il consiglio!!

Molto interessante anche quello che ha aggiunto TheChef; allora prolungherò l'attesa per ottenere esclusivamente l'isomero trans.
Cita messaggio
(2011-02-19, 20:52)NaClO3 Ha scritto: da cosa è dovuto questo azzurro così (lievemente) diverso tra l'isomero trans e cis?

La differenza sta principalmente sulla gravimetria di precipitazione, tuttavia si ottiene sempre tale differenza!
(2011-02-19, 20:52)Max Fritz Ha scritto: Molto interessante anche quello che ha aggiunto TheChef;

Max la cosa funziona bene anche con lo zinco, prova!
Chef.
Cita messaggio
Picciotti l'etanolo denaturato incoloro si fa distillando quello colorato o usando i carboni attivi che adsorbono il colorante...ho provato entrambi i metodi e funzionano!

l'etanolo puro costa troppo per sprecarlo in questo modo...considerando che i denaturanti sono chetoni soprattutto...uno in particolare...il MEK....e che questi evaporano con l'etanolo...non ci sono problemi ad usare etanolo denaturato senza coloranti per questi scopi!
Cita messaggio
Ho eseguito la sintesi qualche giorno fa e ho filtrato e seccato di recente il prodotto.
Ho tuttavia qualche dubbio sulla parte teorica e sugli isomeri.
Il primo dubbio consiste nella formula del composto: se la glicina è completamente complessata (deprotonata), come mai il complesso contiene anche ioni acetato? Non dovrebbe essere semplice glicinato rameico?
Il secondo dubbio sta nella sintesi vera e propria; dopo la miscelazione delle due soluzioni iniziali si è formata una soluzione perfettamente limpida e blu scuro, molto simile alle soluzioni di tetramminorame. Per raffreddamento è subito precipitato il complesso azzurro chiaro come pagliette aghiformi molto sottili e fitte. Per ebollizione di circa un'ora e raffreddamento si sono formati i 2 diversi tipi di cristalli visibili nel sedimento della foto 1. Per ulteriore ebollizione (mezz'oretta al dì, per qualche giorno, con l'intenzione di convertire il tutto all'isomero trans), è sparito lo strato di cristallini luccicanti blu scuri (foto 1, ultimo strato sul fondo del becher) ed è rimasto soltanto il solido visibile nella parte superiore del sedimento. Ho dunque aggiunto altro acetone e filtrato. La resa è stata di 7,5g (foto 2), ma ho ottenuto anche una soluzione blu scura che ne conteneva sicuramente ancora molto. Ho fatto altre prove con questa, ma non sono riuscito ad ottenere qualcosa che si avvicinasse all'isomero trans delle foto di TheChef, quindi l'ho gettata.
A voi i commenti.

       

P.S.: vi aggiungo anche la foto dei composti di partenza nelle quantità utilizzate (le stesse descritte da clor), a sinistra rame (II) acetato monoidrato Merck, a destra glicina F.U. :

   


Cita messaggio
Non ho capito il tuo dubbio, asserisci che la glicina abbia sostituito l'acetato a dare glicinato e acido acetico, se così fosse, hai sentito odore di acido acetico durante il processo?
Posso inoltre dirti che cromaticamente parlando, il tuo prodotto è molto simile a quello che ottenni io con le quantità esatte da me descritte e quindi le medesime che dici di avere utilizzato.
Cita messaggio
Sì, penso di sì. Perchè se la glicina è tutta salificata, o il complesso è ionico e ha una carica o lo ione acetato dev'essersi spostato. Difatti durante la sintesi si sentiva un po' di odore di acetico.
Faccio riferimento allo schema della reazione postato da te, in cui il prodotto finale sembra proprio glicinato rameico, senza ioni (CH3COO)- .
Cita messaggio
Ora non ho i dati sotto mano, è più debole la base "acetato" o la base "glicinato"?
Lo schema della reazione che postai effettivamente mostra che le 2 monocariche dello ione glicinato compensano la doppia carica del rame, quindi si potrebbe presuporre che la tua affermazione abbia fondamenti, ora dovrei cercare il quadernino ove scrissi tutti gli appunti, sicuramente la sopra vi è scritto!
Cita messaggio
Io penso che in soluzione coesistano e il complesso sia quello che hai detto tu, come una miscela indefinita di acetato - glicinato. Nel momento in cui però sequestri il glicinato per precipitazione si forma acetico libero e si fa sentire.
Cita messaggio
Vorrei aggiungere che la glicina ha un pKa sul gruppo carbossilico minore dell'acido acetico dovuto alla repulsione tra il protone uscente dello stesso gruppo e il gruppo amminico.
Ma al tempo stesso, la Ka è maggiore: KaGly = 4.57*10^-3 mentre KaAc = 1.74*10^-5.
Cita messaggio
volevo provare a fare questo complesso...ma ho visto che l'avete già fatto e mi è passata la voglia XD

Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)