Composti del ferro:
L'acido acetilsalicilico proviene da aspirine ricristallizzate, con acetone, il solfato di ferro(II) è di grado tecnico, il quale ho purificato per filtrazione e ricristallizzazione
Cita messaggio
(2010-08-03, 08:44)anthonysp Ha scritto: FeCl3 Si prepara partendo da FeCl2 con HCl e un ossidante, io uso H2O2, meglio se a caldo. La soluzione è giallo-rossiccia, da cui si separa per riscaldamento cauto, una polvere giallognola moooolto igroscopica.
Salve a tutti
In questi giorni ho provato a produrmi del FeCl3, ho operato in due modi, ma nllo svolgimento mi sono sorti dei dubbi, siapur banali, ma che vorrei chiarire

Per primo ho sciolto in HCl (a caldo) del Fe2O3, che proviene dall'analisi gravimetrica del ferro, fatta a scuola l'anno scorso, cosa che dovrebbe denotare una spiccata purezza,escludendo però la polvere dovuta ad uno stoccaggio poco curato, in quanto non credevo mi potesse servire in futuro.
Ho ottenuto una soluzione del classico colore, ma aggiungendo H2O2, ho notato un ingiallimento della soluzione, con produzione di bollicine.
Ora è normale che una soluzione di FeCl3 catalizzi la decomposizione dell'H2O2, oppure sono impurezze di Fe 2+ o altro???

Secondo metodo, ho sciolto sempre in HCl a caldo del ferro metallico, sia pur leggermente arruginito, cosa che non mi ha preoccupato in quanto dopo dovevo ossidare tutto, dopo di ciò ne ho prelevato un po, messo in provetta e aggiunto H2O2, una vistosa reazione, e viraggio di colore al rosso scuro,ma aggiungendo sempre H2O2 la reazione continuava come nel precedente metodo, ma non presentava il colore giallo vivo del precedente metodo, anzi un arancione tendente al marrone.

Ora, quale di questi due metodi, è quello "migliore", e se ho sbaglito, dove avrei sbagliato?

Grazie mille:-D
In physica veritas!
Cita messaggio
Non per male ma il FeCl2 non è come il tuo! quello è FeCl3 ti si è ossidato tutto, io ne ho 100g ed è proprio come il tuo, mentre ne ho sintetizzato da poco circa un grammo di FeCl2 che tengo per il momento nella sua soluzione madre ed è proprio verde smeraldo o giù di lì, ma il tuo è giallo !
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
Eh già FeCl2 è proprio verde smeraldo! È molto facile che si sia ossidato a t ambiente!

Cita messaggio
Non è che è molto facile il FeCl2 si ossida all'aria per questo lo tengo nella sua soluzione..
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
A pensarci bene ho anche prodotto involontariamente dell'ossido di ferroso nerissimo che poi lasciato all'aria aperta è divenuto marrone (ossido ferrico). Ho messo a reagire del ferro in limatura in una sol di acido cloridrico diluito (ho sbagliato ma non è questo il punto) siccome la reazione era troppo lenta ho pensato di riutilizzare il ferro un altro giorno, quindi lo filtro per poi pulirlo, ma non avendo tempo l'ho lasciato all'aria per un giorno, così divenne nero e poi marrone..
Ma il ferro elementare all'aria si ossida?
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
se l'aria è ricca di acqua, umida, il ferro si ossida...
io ne ho alcune centinaia di grammi, in polvere, SA
bottiglia scura, conservata con cura e in un luogo asciutto
è stabile e reagisce bene
avevo anche del ferro in... non saprei come dire... sono pezzi grossolani asd
Cita messaggio
Ah ecco perchè il mio ferro "bagnato" si è ossidato, ti ringrazio quimico!
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
(2011-01-30, 20:44)**R@dIo@TtIvO** Ha scritto: Ma il ferro elementare all'aria si ossida?
OT
vedi Marte, il mio libro di astronomia, dice che Marte un tempo era ricco di ossigeno, ma che quest'ultimo è stato catturato da tutto il ferro disponibile, ci vogliono eoni, ma il risultato è quello che vedi, un pianeta arrugginito.
stessa sorte è toccata alla Terra molte ere fa!
di fatto, è rarissimo il ferro nativo!
OT
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)