Concentrazione NaClO
Salve ragazzi, mi accingo a preparare PbCl4 (tetracloruro di piombo) a partire da circa 50g di PbCl2 che preparai e riposi secco in un contenitore tempo fa (è l'unico modo che mi è venuto in mente per usare un po' di questo "inutile" composto asd ).
Vorrei generare il Cl2 necessario usando NaClO + 2HCl con la nota reazione, e vorrei calcolare la quantita' esatta di Cl2 prodotto, di modo da regolarmi con le quantita' di NaClO commerciale che ho, ma mi è venuto un dubbio amletico, 5% soluzione (la candeggina) si intende che in 1 litro di candeggina ho circa 50g di NaClO?
Il secondo metodo al quale pensavo è MnO2 + 4HCl ma ahimè non ho abbastanza MnO2.

Grazie a tutti ;-)
Cita messaggio
Di solito le percentuali sono in peso su volume, quindi giustamente 50g/L. Però tieni presente che le concentrazioni nei prodotti commerciali di quel tipo sono molto variabili.
Cita messaggio
Per me ti conviene usare il metodo con TCCA + HCl o KMnO4+HCl!

Cita messaggio
Purtroppo non posso scegliere il metodo migliore ma quello che posso fare con quello che ho ;-)
Non ho TCCA (anche se tempo fa ho provato a cercarlo nei vari Carrefour/Auchan), e men che meno permanganato, magari!

Grazie comunque  si si
Cita messaggio
Calma calma, come hai intenzione di prepararlo?
Sai vero che è un LIQUIDO fumante all'aria, che idrolizza con estrema facilità ed è instabile?
Tu hai il Brauer, quindi ti basterà andare a pg. 751 per trovare le altre informazioni, e alla pagina precedente la metodica di preparazione (che prevede il passaggio per il complesso con piridna).
Per rendere l'idea, questa è una sintesi da Kirmer asd
Cita messaggio
Si, ho letto sia dal Brauer che dal Salomone, passo per l'intermedio ammonio esacloropiombato, che penso sia ottenibile senza tante storie come preparazione dal salomone, e da questo in H2SO4 concentrato freddo dovrebbe separarsi in un liquido giallognolo molto pesante che andra' a fondo.
Sul fatto poi di conservarlo non ho pensato a come, piu' che altro voglio vederlo, magari nel caso conservo i "cristalli" di (NH4)2PbCl6.
Dici che è da Kirmer? Addirittura?! asd
L'unico vero pericolo che vedo è dato dall'uso di Cl2 gassoso, per il resto non so che proprieta' abbia PbCl4, so che non è acqua fresca, e non voglio conservarlo tal quale se non mi informo prima su come rapportarsi con lui, per ora ho solo PbCl2 in fantastica polvere secca conservata in bottiglia di vetro ambrato in luogo fresco e asciutto ;-)
Dal Brauer leggo che va conservato a basse temperature (quanto basse?) sotto H2SO4, e questo gia' si potrebbe fare, ma non intendo conservarlo, visto che leggo che potrebbe, sotto certe condizioni, e sotto riscaldamento (non sono cosi' pazzo da scaldare PbCl4 solo soletto sulla piastra), a spiacevoli conseguenze :esplosivo:
Mi pare di capire pero' che a una certa temperatura (da stabilire ancora) e sotto H2SO4, si possa conservare... ma anche nel caso si possa non mi sembra il caso, se mai lo sintetizzero' gli faccio una bella foto e lo lascio all'aria aperta a riformare PbCl2 + Cl2, senza ulteriori pericoli.

Delucidazioni e ulteriori info sono sempre ben accette,
Grazie
Cita messaggio
Max non capivo a cosa ti stessi riferendo finché non ho realizzato che intendevi il PbCl4 asd
Non sapevo di questo aspetto di tale sale ma intuivo conoscendo alcuni simili composti...
Sinceramente non farei mai questo composto...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Non avevo considerato la possibilità di utilizzare l'esacloropiombato (IV) d'ammonio; ovviamente ci vorrà una procedura ;-)
Per quanto riguarda l'ipoclorito, di solito si indica il cloro attivo più che la concentrazione del sale (nulla toglie che tu puoi aver scritto 5% di ipoclorito, solo controlla bene!); in ogni caso poco importa, dato che non occorre essere stechiometrici (questa volta) ed è anzi meglio abbondare col Cl2.
Inoltre tieni conto che il calcolo per reazioni che coinvolgono gas va sempre fatto sull'assorbimento, non sul gas prodotto, dato che non puoi mai capire quanto di questo ha reagito, quanto è in giro per l'apparecchio di produzione, quando è rimasto disciolto nella miscela che lo ha generato (o durante il lavaggio) e quanto ne è sfuggito bellamente: pesa piuttosto il sistema prima e dopo il gorgogliamento, per verificare di non essere in difetto.

Un'ultima considerazione, quasi personale: ho letto molto spesso del metodo con permanganato o MnO2 ed acido cloridrico, ma non mi ha mai prodotto una quantità decente di cloro (se comparato al tricloroisocianurico o all'ipoclorito). So che sono cose che succedono solo a me... asd
Cita messaggio
---Non ho TCCA (anche se tempo fa ho provato a cercarlo nei vari Carrefour/Auchan).---
Se non hai fretta,aspetta un paio di settimane massimo un mesetto.. arriva il caldo ,a breve troverai il cloro per piscine.
Se hai fretta ,negozi sportivi,di campeggio, piscine,drogheria(forse).
Tricloro..dicloro.. ecc


Cita messaggio
Jobba, tentero' da decathlon, o come si chiama... o robe del genere :-)

Max, piu' che altro non voglio fare il precisino, figuriamoci manco ci riuscirei, volevo solo calcolare "alla buona" e sicuramente per eccesso, quando HCl e quanto NaClO 5% mi serve per terminare la "chlorination" di diciamo 20 grammi di PbCl2... del tipo mi servono 100 ml, 1000 ml o 10000 ml di candeggina? un ordine di grandezza molto molto approssimativo.. per il peso prima e dopo non ci avevo pensato, or mi faccio due conti.

Grazie ragazzi :-P
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)