Cristalli al microscopio
Quando l'ho visto ho detto subito... berillo!
Moreno gli farebbe subito un bel bagnetto nei suoi famosi "liquidi pesanti" di cui è collezionista asd
Lapislazzuli neanche a parlarne.
I cristalli neri probabilmente sono tormalina, ma dipende dall'origine.
Cita messaggio
Eh sì! Il vantaggio dei liquidi pesanti è che, terminata l'indagine, lavi il pezzo ed è come nuovo. Se ci addentriamo nell'analisi chimica...addio cristallo! asd
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
(2012-01-10, 00:18)al-ham-bic Ha scritto: Quando l'ho visto ho detto subito... berillo!

I cristalli neri probabilmente sono tormalina, ma dipende dall'origine.


Posso postare altre foto delle inclusioni nel berillo, sembrano fasci di aghi molto scuri che compenetrano l'acquamarina da parte a parte.

   

   

   



Le foto sono fatte con obiettivi da 1,2x - 3,5x - 6,3x


Cordiali saluti
Andrea

URL: http://spazioinwind.libero.it/andrea_bosi/index.htm

Ogni oggetto ha la sua storia,
. . . io non vendo oggetti,
. . . . . . io racconto storie. (Enotria)
Cita messaggio
Sì, dai, per me è una tormalina. Ne ha tutte le caratteristiche, dalla sezione al colore.  si si
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Aggiorno la discussione con le immagini di un quarzo molto interessante: oltre a numerose inclusioni primarie di epidoto, si notano numerose formazioni trifasiche (gas + liquido + solido) dove, al contatto con l'epidoto, si sono formati bellissimi cristalli di corindone (rubino).

   
Quarzo con numerose inclusioni di epidoto.


   
Trifasi, con sviluppo di un rubino a contatto con l'epidoto.
Andrea

URL: http://spazioinwind.libero.it/andrea_bosi/index.htm

Ogni oggetto ha la sua storia,
. . . io non vendo oggetti,
. . . . . . io racconto storie. (Enotria)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Enotria per questo post:
Max Fritz, Rusty
Aggiorno il post in quanto ho voluto provare altre tecniche per avere una immagine ancora più dettagliata.

In particolare, ho utilizzato il microscopio ad Illuminazione Radente Invertita che mi consente un forte ingrandimento con un Leitz 53x ad immersione:

   

Notate la maledetta bolla d'aria presente nell'olio da immersione (Cargille B) e che non se ne vuole andare dal centro dell'inclusione.

Solo per nota, siamo ad oltre 500 ingrandimenti ed il soggetto inquadrato è di pochi micron.

Cordiali saluti
Andrea

URL: http://spazioinwind.libero.it/andrea_bosi/index.htm

Ogni oggetto ha la sua storia,
. . . io non vendo oggetti,
. . . . . . io racconto storie. (Enotria)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Enotria per questo post:
Dott.MorenoZolghetti, GabriChan




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)